BENVENUTI---WELCOME pl.gif it.gif

giovedì 1 luglio 2010

Le Nostre Ricette

 






199 commenti:

mara ha detto...

grazie Kaja,ci hai fatto un grande regalo.
Vedrai quante ricette succulente posteremo.Io magari proprio non tante haha ahah ma credo che ci siano delle ottime cuoche tra di noi e poi non dimentichiamo Stefano...ci sorprende sempre!!!!!

KAJAMIRA ha detto...

si )))) Stefano e bravissimo )))))) e non solo, come cuoco )))))

rory ha detto...

Avete ragione tutte e due. Su Stefano intendo. Comunque questa è una grande idea, così forse, non avro più tanti problemi su che cucinare ahahahahah

rory ha detto...

ahahahahah Kajamira, la "mormora" o "suora" come pareva a Mara, era comunque carina :)))))) non era necessario cambiarla, anche se quello che hai messo adesso è molto simpatico :))))))

rory ha detto...

volevo scrivere "mormona"... mi sa che il sonno si fa sentire ahahahahah

letizia ha detto...

bella iniziativa, mi piace molto ci saranno ricette provenienti da tutte le regioni d'Italia e sicuramente squisite

Mgrazia ha detto...

Bellissima idea, complimenti Kaja ;)

Mgrazia ha detto...

Come promesso PIZZA:
Ingredienti per l'impasto:
1 Kg. farina
2 bustine lievito (io uso quello liofilizzato della Mastro Fornaio)
1 patata media (dimensione 1 pugno)
4 cucchiaini di zucchero
sale q.b. (io ne metto 2 cucchiaini scarsi)
400 ml acqua
100 ml latte parz.screm.
Fare bollire la patata a cubetti, raffreddarla e spremerla nella farina possibilmente setacciata, aggiungere tutti gli altri ingredienti. Impastare per almeno 15 minuti e sbattere l'impasto ottenuto per 1 minuto sul tavolo. Lasciare lievitare dentro una ciotola per circa 3 ore con un canovaccio umido sopra. L'impasto è pronto, farcire a piacere.
Spero di aver fatto cosa gradita. Baci Mariagrazia

roro ha detto...

Splendida idea...posto anche io il mio contributo. Vi lascio una ricetta facile facile e fresca fresca per questo periodo caldo:
BIANCOMANGIARE

1 Litro di latte
250 gr di zucchero
100 gr di amido di mais
la buccia di un limone.

Sciogliere l'amido nel latte, versato poco per volta. Aggiungere lo zucchero e la buccia di limone.
Far addensare a fuoco come una crema, mescolando in continuazione.
Quando la crema è ispessita, versarla in uno stampo da budino oppure in stampini monodose. Farlo raffreddare e poi metterlo in frigo, fino a quando sarà solido come un budino. Servirlo freddo e se si vuole guarnirlo con una fettina di limone oppure la buccia grattuggiata. Bon appetit!

rory ha detto...

roro, si vede che sei meridionale, anche da noi si fa così e si chiama allo stesso modo. Squisito ;P

tolla ^-^ ha detto...

ciao a tutti,
sn una della vekkia guardia nel senso ke un paio di anni fa ero spesso nei paraggi, anke se ormai ho poco tempo qnd posso faccio sempre un salto qui.
Ed è proprio un paio di anni fa ke ritrovandoci con altre amike a giocare insieme è nata l'idea di un blog di cucina, eravamo sempre a darci consigli o idee x la cena, allora se x Kaja e Iside va bene, posto qui il link.
un saluto a tutti :)

http://tutteacenainsieme.blogspot.com/

roro ha detto...

ehehheheh Rory noi siamo buongustaie :-)))

roro ha detto...

Altra ricetta per affrontare questo caldo tremendo:

SORBETTO AL LIMONE ( per chi non ha la gelatiera in casa)

2 Limoni grandi
200 gr di zucchero
acqua quanto basta
1 albume d'uovo


Pelare i limoni della buccia con un pelapatate ( solo la buccia gialla). Premere i limoni e mettere il succo in un recipiente graduato, aggiungere acqua fino ad arrivare a 750 cl.
Versare in una pentola e aggiungere lo zucchero e la scorza del limone. Mettere a fuoco lento mescolando di tanto in tanto fino ad arrivare alla quasi bollitura. quando si forma la sciumetta bianca, spegnere, filtrare il liquido e far raffreddare completamente. Mettere il composto nel freezer ( io ho aggiunto un po' di buccia grattuggiata di limone) e mescolare ogni 30 minuti in modo da non far creare ghiaccioli. Quando è bel solidificato, aggiungere l'albume montato a neve ben ferma e montare ancora con le fruste. Adesso avete un bel sorbetto ben mantecato. Buon refrigerio :-)))

gea ha detto...

questa invece è la mia ricetta per LA PIZZA

INGREDIENTI:
1 Kg di farina
1 panetto di lievito
sale e 2 tazzoni circa di acqua tiepida.

Disporre la farina a fontana e distribuire il sale, sciogliere il panetto di lievito nella tazza con l'acqua tiepida, quando è ben sciolto, versare, un pò alla volta l'acqua al centro della farina ed iniziare ad impastare. (questa fase non è assolutamente difficile ma importante perchè più si lavora più la lievitazione è favorita) in genere quando l'impasto si stacca facilmente dal fondo del recipiente o dalla base su cui si sta amalgamando il tutto, vuol dire che è pronta per essere posta a lievitare.
io in genere la copro con un canovaccio e la ripongo nel forno (naturalmente spento).
I tempi di livitazione variano naturalmente dalla stagione, adesso anche un'ora potrebbe bastare, ma tutto è relativo perchè molto dipende anche dalla lavorazione dell'impasto che deve essere non frettoloso e abbastanza energico.

SE SI HA LA POSSIBILITA' IL LIEVITO PUò ESSERE SOSTITUITO CON IL "CRISCITO" OVVERO "LA PASTA MADRE" CHE IN GENERE USANO I PANETTIERI.
se siete interessate posso anche postare qualche farcitura

rory ha detto...

tutte prelibatezze, ma nessuna posta ricette veloci e pratiche? ;P

mirco ha detto...

TORCINELLI (dolci molisani)

Dicono che siano simili alle zeppole, ma per me i torcinelli sono i torcinelli

250 grammi di farina
2 rossi d'uovo
1 patata di media grandezza
mezzo panetto di lievito di birra (13 grammi circa)
un pizzico di sale
1 cucchiaio di zucchero
acqua
olio per friggere

Lessate la patata, pelatela e schiacciatela in una ciotola molto capiente. Aggiungete la farina, i rossi d'uovo ed il lievito di birra precedentemente sciolto in un pò d'acqua. Ora mescolate il tutto con un cucchiaio di legno aggiungendo l'acqua un pò alla volta fino ad ottenere un impasto smollaccioso ma non troppo lento. Ora aggiungete lo zucchero ed il sale, mescolate ancora. A questo punto versate un filo d'olio sulla superficie dell'impasto, coprire con un canovaccio e mettete il recipiente a lievitare al caldo (sotto il termosifone di solito) per almeno un'oretta.
Mettete a scaldare dell'olio per friggere e riprendete la ciotola.
Quando l'olio è pronto (versate una piccola parte d'impasto e vedete se frigge immediatamente) iniziate a versarvi un pò di pasta alla volta (io mi sono aiutato con 2 cucchiai e i torcinelli mi sono venuti a forma di palla) ma senza riempire troppo la padella. Quando la parte inferiore risulta di un colore oro scuro girateli aiutandovi con una paletta e fateli cuocere per bene anche sull'altro lato. Quando sono cotti toglieteli dall'olio, posateli su di un piatto con della carta assorbente e quando si sono stiepiditi fateli rotolare per bene in un piatto pieno di zucchero. Procedete allo stesso modo con il resto dell'impasto, aggiungendo un pò d'olio se inizia a risultare insufficiente per la cottura.
Sono ottimi ancora caldi, ma l'ideale è mangiarli un'ora circa dopo averli cotti, in modo che l'impasto all'interno si rapprenda per bene.
Vengono preparati solitamente per carnevale, ma per me sono buoni tutto l'anno.

mirco ha detto...

PASTA CON IL PESTO E LE COZZE

Ricetta rapida e soprattutto buona.
Mettete a cuocere le cozze in una padella abbastanza capiente (regolatevi in base alle persone) dove prima avrete fatto scaldare un pò d'olio con uno spicchio d'aglio. Quando le cozze si saranno aperte, versateci un bicchiere di vino bianco ed un pizzico di sale e continuate la cottura finchè il brodino che si forma non inizia a ritirarsi e diventare quasi una crema.
Togliete dal fuoco fatele freddare e sgusciatele (tenendo la cremina).
Una volta cotta la pasta, versateci le cozze sgusciate, la cremina, ed un barattolino di pesto genovese. Mescolate tutto, se volete date un'ulteriore spolverata di formaggio e buon appetito.

Oltre le cozze si possono aggiungere anche vongole, gamberetti o calamari, singolarmente o tutti mescolati, per una cottura più veloce si possono usare anche prodotti surgelati invece che freschi.

Volendo preparare il pesto in casa:
15-20 foglie di basilico
1 spicchio d'aglio (se non piace troppo il sapore va bene anche mezzo)
mezzo cucchiaino di sale grosso
1 cucchiaino e mezzo di pinoli (servono a coprire il sapore dell'aglio)
2 cucchiaini di parmigiano
olio d'olova quanto basta per far addensare il tutto (2 cucchiai dovrebbero essere sufficienti).
La tradizione vuole che il pesto venga preparato con il pestello, ma io lo faccio tranquillamente con il frullatore.
Inserite il basilico ben lavato, l'aglio, i pinoli, il sale ed il parmigiano nel frullatore ed un filo d'olio, e frullate il tutto.
L'olio conviene aggiungerlo un pò alla volta per evitare di esagerare e ritrovarsi con una salsa troppo oleata.
A piacere si può aumentare o diminuire la quantità di parmigiano, a seconda dei propri gusti.
Una volta pronto, lasciate il pesto riposare un'oretta in frigo, causa riscaldamento per la frullata.
Grazie ai pinoli il sapore dell'aglio rimane leggero, ma ci vuole, quindi consiglio di metterlo comunque, anche se non piace.

Mery ha detto...

Benissimo, visto che qui tira aria di internazionalità vi posto una ricetta di un dolce tipico calabrese xD Si prepara nel periodo di pasqua, però è buono sempre...Viene mangiato anche con il salame e vi assicuro che è buonissimo!!!

Cuddura(o Cuddura cu' l'ova)

Ingredienti:
5 Uova
1 Kg Farina
Limone
200 gr Zucchero
1 cucchiaio di Strutto
1 bustina di Lievito
Lievito di Birra

Mettete la farina in un recipente molto capiente e mescolatela con lo zucchero e il lievito setacciato, quindi aggiungete lo strutto ammorbidito, le uova, la buccia grattugiata di un limone e impastate.
Lavorate molto bene l’impasto in modo da amalgamare bene gli ingredienti finchè la consistenza dell'impasto non sarà morbida.
Modellate la "cuddura" direttamente sulla carta forno, secondo i soggetti da voi scelti; un cuore, un cestino, una campana, una bambola, un galletto.
Se si vuole, si possono mettere anche delle uova con il guscio in numero dispari sulla pasta, bloccate con delle striscioline di pasta della cuddura stessa.
Adagiate la cuddura sulla leccarda del forno foderata con carta forno, spennellatela con dell’uovo sbattuto e cuocetela a 180°-200° per circa 35-40 minuti, fino a quando diventerà dorata.
Buon appetito! xD

rory ha detto...

Tutto molto stuzzicante, però basta ora con sti dolci, pensiamo anche al salato :))))))))))

Vi passo la ricetta delle

Panelle Palermitane

dosi per 5/6 persone


250 gr. di Farina di Ceci
750 Ml di acqua
1 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di pepe
prezzemolo tritato
olio per friggere


Fare bollire l'acqua salata e versatevi la farina di ceci a pioggia, mescolando bene affinchè non si formino grumi e fino a quando il composto non si stacca dalla pareti della pentola. Aggiungete il prezzemolo ed il pepe.
Versare l'impasto in un contenitore di forma cilindrica, una latta di olio è l'ideale, ma potete anche usate contenitori di plexglass. Fate raffreddare per qualche ora, poi capovolgete il contenitore e l'impasto scivolerà fuori con facilità.
Tagliare a fettine di circa 1 centimetro e friggete in abbontante olio bollente riggirandole, fino a che non saranno dorate da entrambe le parti. Scolatele poggiarle su carta assorbente per qualche minuto.
Le panelle si mangiano solitamente dentro il pane "le classiche pane e panelle" magari accompagnate con crocchette di patate. Alcuni usano anche spruzzarle di limone, ma io trovo che il limone copra troppo il sapore originario della panella, che comunque può anche essere utilizzata come antipasto.
Questa è un'ottima ricetta, comunque io vi consiglio, se mai vi trovate a passare dalle mie parti, di provare quelle che si vendono per strada, vi assicuro che hanno tutt'altro sapore ;P
Buon appetito

mirco ha detto...

FRITTATA AL PESTO

Rimetto la ricetta per preparare il pesto in casa, per chi vuole.

Volendo preparare il pesto in casa:
15-20 foglie di basilico
1 spicchio d'aglio (se non piace troppo il sapore va bene anche mezzo)
mezzo cucchiaino di sale grosso
1 cucchiaino e mezzo di pinoli (servono a coprire il sapore dell'aglio)
2 cucchiaini di parmigiano
olio d'olova quanto basta per far addensare il tutto (2 cucchiai dovrebbero essere sufficienti).
La tradizione vuole che il pesto venga preparato con il pestello, ma io lo faccio tranquillamente con il frullatore.
Inserite il basilico ben lavato, l'aglio, i pinoli, il sale ed il parmigiano nel frullatore ed un filo d'olio, e frullate il tutto.
L'olio conviene aggiungerlo un pò alla volta per evitare di esagerare e ritrovarsi con una salsa troppo oleata.
A piacere si può aumentare o diminuire la quantità di parmigiano, a seconda dei propri gusti.
Una volta pronto, lasciate il pesto riposare un'oretta in frigo, causa riscaldamento per la frullata.
Grazie ai pinoli il sapore dell'aglio rimane leggero, ma ci vuole, quindi consiglio di metterlo comunque, anche se non piace.

Mettete il pesto in una padella bassa unta con un filo d'olio (la quantità di pesto va in base a quante uova utilizzate e quanto volete che la frittata sia saporita, consiglierei di non abbondare troppo, o almeno andare per tentativi).
Io ho utilizzato4-5 cucchiai di pesto per 2 uova.
Aggiungete le uova sbattute con il sale, mettete la padella sul fuoco, fate cuocere, girate la frittata e fate cuocere dall'altro lato.
Finito.
Semplice, rapida e buona.

stefano ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=9vJIxN2ZBMg

da provare la frittata alla menta .
preparate la solita frittata , uova , formaggio , sale se volete anche pane grattuggiato , a parte tritate prezzemolo e mentuccia e unite alle uova , poi in padella

rory ha detto...

Il pollo arrosto di Julia Child


Ingredienti:
1 pollo di circa 2,5 kg
3 limoni
4 rametti di timo
2 rametti di rosmarino
6 spicchi d'aglio (io ne ho usati 3)
1 cipolla
1/2 tazza di brodo
olio di oliva
sale e pepe
2 cucchiai di olio di nocciola (io non l'ho messo)
100 g di crescione (non ho messo neanche questo)


Procedimento:
Preparare il pollo per la cottura, togliere anche la coda di grasso,
schiacciare l'aglio con la lama del coltello senza sbucciarlo
in un contenitore mettere l'aglio, i rametti di timo e rosmarino
lavare bene i limoni, tagliarli a metà e spremere il succo nella bacinella, mettere anche la buccia di due limoni, salare e pepare
prendere il pollo e rigirarlo bene nel succo,
inserire nell'estremità la buccia dei limoni, l'aglio, il timo e il rosmarino,
affettare la cipolla a fette abbastanza grosse
e ricoprire il fondo di una teglia da forno,
sistemarvi il pollo, legare le cosce con dello spago da cucina, irrorarlo con il succo di limone e un filo di olio di oliva, mettere ancora un po' di sale.
Infornare a 200°c per 1 ora e 15 minuti.
togliere il pollo dalla teglia e metterlo da parte, unire al fondo di cottura il brodo e mescolare
filtrare il tutto con un colino
preparare l'insalata (io non la metto)
tagliare il pollo a pezzi e ripulire bene la carcassa da tutta la carne, aggiungere i pezzettini di carne all'insalata
e condire con un po' del fondo di cottura
in un piatto di portata sistemare il letto di insalata, adagiarvi sopra i pezzi di pollo e un contorno di patate al forno, irrorare il pollo con il rimanente fondo di cottura e il piatto è pronto.
Buon appetito

rory ha detto...

CAPONATA DI MELANZANE


Ingredienti:

Melanzane possibilmente prive di semi
Poco concentrato di pomodoro
Cipolle
Sedano ( solo i gambi)
Olive in salamoia
Capperi sotto sale
Aceto
Zucchero semolato
Sale

- Lavare le melanzane, tagliarle a tocchi non troppo piccoli e sistemarle in un colapasta capiente cosparse di sale grosso. Lasciarle così almeno un’ora per far perdere l’amaro.

- Nel frattempo affettare le cipolle e soffriggerle in abbondante olio finché non risultino dorate e tenere. Metterle da parte. Nella stessa padella soffriggere i gambi di sedano, i capperi dissalati, le olive tagliate a pezzetti e aggiungere il concentrato di pomodoro. Unire quindi le cipolle cotte in precedenza e tenere il tutto da parte.

- In un’altra padella friggere i tocchi di melanzana in olio profondo, asciugarli su carta assorbente da cucina e unire all’intingolo di cipolle e sedano. Lasciare insaporire qualche minuto, aggiustare di sale, sfumare con l’aceto e spolverizzare con poco zucchero. Lasciare andare sul fuoco ancora qualche minuto.

- Mettere su un piatto da portata e servire ben fredda. Meglio se fatta riposare un giorno in frigorifero e lasciata un’ora a temperatura ambiente.

mirco ha detto...

TORTA PINA COLADA

Ho dato questo nome la dolce rifacendomi all'omonimo cocktail, fatto con cocco ed ananas.

250 gr di farina
150 gr farina di cocco
200 gr zucchero
2 rossi d'uovo
1 lattina di ananas a fette (500 gr totali)
1 busta di lievito (tipo Pane degli angeli)
1 pizzico di sale
mezzo bicchiere d'olio
acqua

Sbattete i rossi delle uova, uniteli con lo zucchero, amlgamate bene il tutto, poi aggiungete la farina, la farina di cocco, l'olio, il succo dell'ananas. Se il composto sembra troppo compatto aggiungete un pò d'acqua alla volta (l'acqua evaporando in cottura lascia l'impasto più morbido e soffice).
Aggiungete il lievito e finite d'impastare.
In precedenza ho oleato bene uno stampo da torta apribile, ho dato una spolverata al fondo con un pò di zucchero tritato finemente (praticamente a velo) ed ho disposto le fette d'ananas tagliate a metà .
Infornate a 175 gradi per 50 minuti, a fine cottura tirate fuori il dolce, fatelo riposare 5 minuti, aprite lo stampo, togliete il bordo e lasciatelo freddare così.
Quand'è freddo capovolgetelo su un piatto da portata e togliete il fondo.
La tortiera apribile è l'ideale perchè il dolce rimane morbido ed umido ai bordi, a differenza del ciambellone che si asciuga del tutto, quindi con una tortiera classica quasi sicuramente quando la capovolgerete si romperà.
Se volete più sapore di cocco basta aumentare la farina di cocco. Potete provare con 200 grammi di farina normale e 200 di cocco.

mirco ha detto...

FICHI UBRIACHI

Piatto fresco a base di fichi da gustare come aperitivo o come frutta a fine pasto.

Fichi di piccola dimensione (solitamente bianchi, ma vanno bene anche quelli neri)
Spumante (secco o dolce, a seconda dei gusti)
Foglie di basilico

Sbucciate i fichi lasciandoli interi e fategli un'incisione a croce. Inserite 1 o 2 foglie di basilico in ciascun fico.
In una ciotola abbastanza capiente da contenere tutti i frutti, stendete un letto di foglie di basilico, poggiatevi i fichi e versate abbastanza spumante da coprire il tutto.
Mettete in frigorifero e lasciate riposare per un paio d'ore almeno, in modo da poterli gustare freschi e farli insaporire di basilico.
Potete servirli al piatto o direttamente nella ciotola, e gustatevi anche lo spumante che avrà preso un aroma di fico e basilico.

mirco ha detto...

TORTA CACAO E ARANCIA

250 gr di farina
200 gr di zucchero
100 gr di cacao amaro in polvere
250 ml di latte
1 bustina di lievito per dolci
1 arancia

Grattuggiate tutta la buccia dell'arancia, poi, in una ciotola, unitela allo zucchero, la farina ed il cacao. Infine aggiungete il latte e quando è tutto ben amalgamato aggiungete il lievito (il lievito va sempre aggiunto alla fine, come ultimo ingrediente, per evitare che si attivi già durante la preparazione).
Versate in uno stampo unto con olio o burro (o in uno stampo di silicone, l'ho provato e non si attacca niente anche se non si ungono), mettete in forno preriscaldato a 160-170° per una mezz'ora buona (dopo 30 minuti controllate se l'impasto si è cotto all'interno con uno stuzzicadenti. Se è ancora umido lasciatelo in forno ricontrollando ogni 5 minuti scarsi).
Il contrasto del cacao con l'arancio per me è favoloso ;)
Se volete, potete mettere una spruzzatina di panna montata a fianco, stile torta Sacher.

mirco ha detto...

TORTA ALLE CAROTE

250 gr di farina
150 gr di zucchero
150 gr di carote (2 carote di media grandezza circa)
1 bicchiere circa di latte
1 bustina di lievito per dolci

Sbucciate le carote e grattuggiatele.
Unite la farina allo zocchuero e la grattuggiata di carote, mescolate e poi aggiungete il latte.
Io ho aggiunto anche mezzo bicchiere scarso d'olio d'oliva e mezzo bicchiere d'acqua, ma può bastare anche solo il latte, aumentandone la quantità fino ad avere un impasto non troppo denso.
Mescolate il tutto con le fruste, aggiungete alla fine la bustina di lievito (va sempre messo per ultimo, in modo da non far cominciare la lievitazione in fase d'impasto), mescolate di nuovo e mettete in una tortiera.
Questa volta ho usato uno stampo rettangolare in silicone.
Infornate a 180 gradi per mezz'ora circa, sfornate e fate raffreddare.
Questa volta mi è uscito fuori un perfetto pan di spagna, dovuto alla forma dello stampo, ma si è gonfiato omogeneamente su tutta la superficie, rimanendo però un pò basso, più che altro perchè l'impasto era poco per la grandezza dello stampo. Raddoppierò le dosi.
Comunque, come dicevo, il risultato è stato un pan di spagna bello morbido e spugnoso, con un bel colorito arancione chiaro e delicato di sapore.
La prossima volta voglio provare ad aggiungere qualche ingrediente per dare maggior sapore, tipo una fiala di aroma all'arancia o limone, o la buccia grattuggiata dei 2 agrumi.
Per chi, al contrario di me, può usare le vuova, può provare ad aggiungere 2 rossi all'impasto.
Direi l'ideale per far mangiare le carote ai bambini, ma anche ai più grandi ;)

mirco ha detto...

TORTA "CANNELLONE"

In teoria doveva essere unostrudel, poi causa un errore nell'impasto ne è uscita fuori una torta.

250 grammi di farina
150 grammi di zucchero
1 bicchiere abbondante di latte
1 mela gialla (anche mezza in più)
cannella
lievito per dolci

Mescolate la farina con lo zucchero ed un pizzico di cannella e poi aggiungete il latte. Il composto deve risultare cremoso, all'occorrenza aggiungete un altro pò di latte.
Sbucciate la mela e tagliatela a pezzetti piccoli, aggiungeteci un pizzico di zucchero, una bella spolverata di cannella e mescolate per bene.
Ora aggiungete il lievito all'impasto, amalgamateli ed aggiungete le mele.
Infornate a 180 gradi per mezz'ora (Rory, ricordati di controllare bene la cottura con il forno a gas, hehe).

L'ho chiamato "CANNELLONE" per via della cannella, niente a che vedere con la pasta al forno ;)

gea ha detto...

TORRONE

-g.200 cioccolato fondente
-g.400 cioccolato bianco
-g.200 nocciole
-g.250 di giandua o nutella (preferisco la nutella)
uno stampo rettangolare (quelli di alluminio usa e getta)

-sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente
-foderare lo stampo con il cioccolato appena sciolto
-sciogliere anche quello bianco unire la nutella le nocciole mescolare bene e riempire lo stampo precedentemente ricoperto con il fondente, lasciare raffreddare bene, capovolgere lo stampo e gustare........

mirco ha detto...

DOLCETTI AL COCCO

Ricetta semplice e veloce.
Occorrono solamente della farina di cocco (che altro non è che cocco liofilizzato e tritato) e del latte.
Prendete quanta farina desiderate, non c'è una quantità stabilita, aggiungete un pò di latte alla volta, mescolando bene anche con un cucciaio di legno, fino ad ottenere una pasta molto compatta (non dev'essere lenta, praticamente la farina deve risultare bagnata).
A questo punto fate delle palline con le mani, o con un'apposita siringa per biscotti o creme, e posizionatele in una teglia foderata con carta da forno, o nei pirottini (i piccoli canestrelli di carta per biscotti e praline).
Infornate a 180° per 10-15 minuti (quando iniziano ad arrossire vuol dire che sono pronti).
Fate freddare e mangiate ;)

A piacere si possono unire altri ingredienti, a seconda delle proprie voglie (cacao, succo d'ananas o quello che desiderate) o guarnire con zuccherini colorati o ciò che più vi piace.

robi ha detto...

bun giorno a tutti sono la figlia di roberto mi ha detto papa' di mettervi le ricette qui ecco ve le metto piacere sono sabrina , Sarde all' arancia :
ingredienti 16 sarde ,patate 250,4 arance,4 fette di pancarre',burro,brandy,olio extra vergine d oliva,sale qb e pepe qb.
ingr x 4 pulire bene le sarde e metterle a libro su un piatto con il succo di 3 arance e lasciare a marinare per 2 ore.
Pelare le patatetagliarle a fettine sottili,e eliminare l amido, passare tutto con pancarre'con scorza di un limone e limone.
Poi levare le sarde dalla marinatura e passarle nel pane grattuggiato salarle, poi quindi mettere 4 cuc di olio in una padella con una noce di burro e fare rosolare con anche le patate assieme con le sarde,poi tirare fuori le sarde e patate e scolarle bene e e assciugarle bene,poi riscaldare in un bicchiere di succo di arancia con una noce di burro salare e profumarle con poco brandy,addensare leggermente la salsa ,quindi versatelo sul piatto con le sarde e patate e servire ,mamgiare caldo. una

robi ha detto...

torta di meringa e cioccolato

ingr,per 12 persone

per la meringa
zucchero semolato,250
2 albumi
sale

per farcire e guarnire

panna600 fresca
cioccolato fondente150
mandorle tostate 100
cacao
scagliette di cioccolato


preparare le meringhe fare bollire zucchero e acquafinche non si fara' lo sciroppo a 116 gradi.
Intanto montare albumi e sale aggiungeresciroppo di zucchero versando a filo e lavorarlo la meringa con una frusta finche non risulta soda e lucida.
Rivestire 2 placche con carta da forno,raccogliere la merimga in una tasca di tela con bocchetta grossa fare l forme della meringa del diametro di circa di 22 cm.
METTERE LE PLACCHE DA FORNO A 50 GRADI PER 4 ORE SPEGNERE DOPO DI CHE FAR RAFFREDDARE IL TUTTO TOGLIERLE DAL FORNO .
PER COPRIRE LA TORTA METTERE LE MANDORLE SOPRA BEN TRITATE E A SCAGLIE , E POI METTERE TUTTA LA PANNA SOPRA.
INCORPORARE META CON IL CIOCCOLATO FUSO E FREDDO,E LE SCAGLIE DI MANDORLE,POI METTERE QUESTA CREMA TRA I DISCHI DI MERINGA, SPALMARLA TUTTA CON LA PANNA E METTERLA IN FRIGORIFERO PER 60 MINUTI,POI METTERE SOPRA IL CACAO .
TENERE LA TORTA IN FRIGO FINO AL MOMENTO DI SERVIRLA,SI CONSERVA CROCCANTE ANCHE DOPO 6 O 7 ORE PER UNA NOTTE
BUON APETITO.

robi ha detto...

tagliolini con noci e gorgonzola

ingredienti tagliolini gorgonzola e noci ,panna fresca,scalogno,burro e sale



preparazione

tagliolini a piacere colorati verdi rossi e gialli e farli bollire .

per il sugo,tritare grossolamente i pezzi di noce ,con mezzo lo scalogno un gorgonzola,a dadini e un pizzico di sale.
poi tirare fuori i tagliolini e scolateli e buttarli nella pentola col sugo e girateli e rigirateli poi impiattarli metterli le altre scaglie di noci e grana e mangiarli caldi buon apetito sono gustosi e ottimi

robi ha detto...

esecuzione della pizza margherita con formaggio di capra

ingredienti e varianti

per la pasta 250 di farina oppure settacciata un dl di acqua tiepida 15 di lievito di birra sale.
ingredienti per condire
un k. di pomodori 250 300 di mozzarella 200 di formaggio di capra, olio basilico e sale.


preparazione pizza

in una ciotola stemperare il lievito min poca acua tiepida unire 50 gr di farina ammalgamare bene il tutto e acqua e lasciare lievitare per 15 o 20 minu, sul piano di lavoro disporre farina e sale formare una fontana poi lavorarla bene,.
E al centro mettere il lievito e lavorarla molto bene e ottenere un impasto morbido e lasciarlo a lievitare fino al raddoppio .
Suddividere le parti e adagiarli in due stampi 20 24 cm, diametri in uno di 25 40 cm , spennelare di olio gli stampi ,questa e la pasta della pizza.


ora condimento margherita,

Mettere i pomodori a lavare, spelarli eliminare i semi tagliarli a pezzettini , e metterli a sgocciolare in un passino , di rete .
Tagliare a fettine mozzarella e formaggio di capra unirli assieme .
Q uando la pasta sara' lievitata negli stampi condire col pomodoro , salare e dare alcuni giri di olio , e cuocere in forno caldo a 250 gradi per 10 minuti, e in fine mettere il basilico un goccio di olio pepe, e un pizzico di menta romana la variante secca mi raccomando oppure un po di peperoncino ,buon apetito a tutti.

robi ha detto...

Ingredienti per 8 porzioni
una confezione (250 gr) di lasagne fresche
500 gr. di salmone fresco
2 porri
300 gr. di broccoli
1 lt di besciamella
vino bianco
noce moscata (facoltativo)
parmigiano grattugiato
olio e.v.o. - sale - pepe

Preparazione
Pulire e lavare i broccoli e farli lessare in acqua salata per 15 minuti. Scolarli bene e schiacciarli con un forchetta.
Lavare il salmone, togliere la pelle esterna e le eventuali reste e tagliarlo finemente (io l'ho passato un attimo nel mixer).
Pulire i porri prendendo solo la parte bianca, tagliarli a rondelle molto fini e farli soffriggere lentamente in un po' d'olio e.v.o. Aggiungere i broccoli, sfumare con un po' di vino bianco, aggiungere un po' d'acqua e far cuocere per 10 min.
Aggiungere il salmone e cuocere per pochi minuti. Il pesce deve risultare cotto ma rimanere morbido. Salare e pepare.
Preparare una besciamella, o se usate quella già pronta fatela scaldare in un tegame, salandola leggermente e aggiungendo, se vi piace, una grattata di noce moscata. La besciamella deve essere abbastanza liquida quindi, se necessario, diluitela con latte.
Versare il composto di salmone nel tegame con la besciamella e mescolare bene.
Sporcare una pirofila da forno con un po' di composto, fare uno strato di pasta, ricoprire con abbondante composto e spolverizzare con parmigiano. Continuare con questa sequenza fino ad esaurire tutti gli ingredienti concludendo con il composto ed il parmigiano.
Infornare a 200° per 25/30 minuti fino a che non appare la classica crosticina.

buon apetito

robi ha detto...

Ingredienti per 6/8 persone

100 gr di zucchero
4 uova
400 ml di panna fresca
150 gr di TORRONE BIANCO ALLA MANDORLA
mezzo cucchiaino di polvere di caffè
sale

per la salsa gianduia

150 gr di NOCCIOLATO GIANDUIA
60 ml di panna fresca

Montare i tuorli con lo zucchero utilizzando una frusta elettrica finchè si gonfieranno e diventeranno di colore giallo chiaro.
Montare la panna e incorporarla delicatamente al composto.
Montare anche gli albumi con un pizzico di sale e tritare finemente il torrone (prima a coltello e poi al mixer brevemente). Unire, con un cucchiaio di legno, gli albumi montati alla massa precedentemente ottenuta, con movimenti dal basso verso l'alto per non smontarli.
Aggiungere il torrone sbriciolato (tenendone da parte qualche cucchiaio per decorare) e la polvere di caffè e riempire gli stampini in alluminio o da crème caramel. Lasciate in freezer per almeno 3 ore.
Al momento di servire, scaldare la panna e unire (fuori dalla fiamma) il cioccolato tritato, facendolo sciogliere. Sformate i semifreddi e servirli con la salsa di gianduia e scaglie di torrone.
buon apetito

robi ha detto...

Ingredienti
Aceto: qb
Carote: 200 gr
Cetrioli sott’aceto: 50 gr
patate: 500 gr
Olio: qb
Piselli: 300 gr
Pepe: qb
Sale: qb
Maionese: 300 gr
Uova: 2
Ricetta e preparazione
Provate anche voi la ricetta dell’insalata russa.

Lavate le carote e le patate, sbucciatele e poi tagliatele a cubetti della dimensione di un pisellino. Lessate separatamente le patate, i piselli e le carote oppure cuocetele a vapore, occorreranno dai 7 ai 10 minuti per le patate, e dai 5 ai 7 minuti per le carote.

Scolate le verdure e fatele raffreddare. Cuocete le uova per farle sode, considerate 7 minuti dopo che l’acqua ha preso bollore, poi mettete le patate, i piselli e le carote in un’insalatiera, unite i cetriolini, 2 cucchiaini di aceto e due cucchiai di olio, condite con sale e pepe e mescolate bene.

Aggiungete la maionese e mescolate bene, le uova sode invece potete o metterle a cubetti con gli altri ingredienti oppure le usate per la decorazione. Mettete l’insalata in frigo per almeno un’ora e poi gustatela come contorno o antipasto.

fatta oggi buob apetito.

robi ha detto...

Ingredienti:


3 uova grandi
300 gr di ricotta
125 gr di yogurt magro bianco
300 gr di farina per dolci
250/300 gr di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
100 gr di gocce di cioccolata
3 mele renette grandi
il succo di un limone




Procedimento:


Tagliate a fettine le mele e spruzzatele con il limone per evitare che diventino scure. In una ciotola lavorate le uova con lo zucchero finchè non diventa spumoso. Aggiungete la ricotta, lo yogurt, la farina un pò per volta e infine la vanillina e la bustina di lievito. Imburrate e infarinate una teglia con diametro 28 cm, togliete l'eccesso di farina e riponete con un cucchiaio un primo strato d'impasto, distribuendolo bene nella teglia. Distribuite un parte delle mele tagliate, spolverizzate con un pò di zucchero semolato e aggiungete le gocce di cioccolata. Ora ripetete la stessa operazione per il secondo strato e, infine chiudete con l'impasto e le mele disposte a raggiera, come per creare una rosa. Spolverizzate di zucchero semolato e infornate a forno ben caldo a 180° C per un'oretta. Fate la prova coltello per vedere se è cotta : se il coltello uscirà asciutto allora sarà cotta.


questa e' ottima fatela a casa e propio deliziosa l ho fatta x gli ospiti di stasera che vengono da me a cena

robi ha detto...

passeggiando nel reparto pasticceria ho avuto modo di assaggiare questi rotolini alla ricotta....mi sono piaciuti cosi tanto che appena sono tornato a casa ho cercato la ricetta e devo dire che sono venuti davvero buoni ...non me li aspettavo cosi morbidi e delicati
a dire il vero sono anche semplici da fare
ingredienti:
2 uova grandi..
...75 gr di zucchero.
..75 gr di farina
per la farcitura..
.200 gr di ricotta freschissima...
.80 gr di zucchero..
..goccie di cioccolato

preparate la pasta come un normale pan di spagna.....poi prendete una teglia rettangolare(22x28).bagnate un pezzo di carta forno strizzate e fate aderire alla teglia....versate l impasto e livellate con una spatola



fate cuocere in forno statico e preriscaldato per 7 -10 min....non deve cominciare a dorare

nel frattempo preparate il ripieno.....lavorate la ricotta setacciata con lo zucchero e infine aggiungete le gocce di cioccolato



tirate il pan di spagna dal forno e rovesciatelo ancora caldo su un canovaccio bagnato e strizzato....lasiate pure la carta forno e arrotolate su se stesso.......
una volta raffreddato il rotolo......staccate la carta forno....spennellate la superfice con una bagna di acqua e rum ....stendete il ripieno....arrotolate di nuovo ....mettete stretto in una carta stagnola e lasciate riposare in frigo per un paio di ore.....(purtroppo per questi passaggi le pile mi avevano abbandonata)

infine tagliate e spolverate con zucchero a velo o cacao......

robi ha detto...

IngredientiCosa serve per la ricetta

un chilo di zucca mantovana, 160 gr di amaretti, 200 gr di mostarda mantovana, 160 gr di formaggio grana, noce moscata, un uovo, pane grattugiato, sale
PreparazioneCome preparare la ricetta Tortelli di zucca

pulire la zucca, togliere la buccia ed i semi e cuocerla a vapore o se preferite lessata o in forno, a cottura compiuta sgocciolarla. passarla al setaccio e lavorarla con la forchetta fino a ridurla ad una crema uniforme. aggiungere gli amaretti tritati, la mostarda, il formaggio, un pizzico di sale, noce moscata e l'uovo intero, il pane grattugiato (un pizzico di zucchero se si è usata una zucca poco dolce). il ripieno non deve essere troppo dolce, anche la consistenza deve essere opportuna come il grado di piccantezza: una questione di delicati equilibri. lasciar riposare l'impasto in un ambiente caldo. la sfoglia di pasta deve essere tagliata in rettangoli di circa otto per quattro centimetri, al centro dei quali va posta una giusta quantità di ripieno. ripiegata la pasta si ottengono dei "sacchettini" di quattro centimetri di lato, che vanno chiusi ai lati facendo pressione con una forchetta. cuocerli in acqua bollente adeguatamente salata. sono cotti quando affiorano. condire con burro fuso e formaggio grana.
e una ricetta buona e gustosa da fare subito buon apetito.

robi ha detto...

Tarte Tatin Marina
La rivisitazione della famosa torta francese il cui nome completo è Tarte des Demoiselles Tatin, dal nome delle sorelle Tatin dell'omonimo albergo che alla fine del XIX secolo lanciarono questa torta

mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

per la pasta:
250 g di farina
200 g di zucchero
180 g di burro
3 tuorli d’uovo
per il ripieno:
8 mele sbucciate e tagliate in spicchi
150 g di zucchero in polvere
150 g di burro
Inoltre...
La cucina Francese »Ricette per Brunch : Brunch francese »Ricette per una cena fredda in piedi con gli amici : Ricette per una cena in piedi "Francese" »Ci piace con...
Asti Spumante
Procedimento
Fate ammorbidire il burro fuori dal frigorifero per almeno due ore. Mettete in una ciotola la farina, lo zucchero, i tuorli d’uovo ed il burro a fiocchetti.
Impastate fino a formare un impasto elastico che aiuterete a staccarsi dalle mani infarinandole regolarmente. Formate una palla e lasciatela riposare per mezz’ora in frigorifero.
Nel frattempo in una tortiera coi bordi alti 3 dita e dalla circonferenza di circa 25 cm, fate sciogliere a fuoco vivace lo zucchero nel burro. Aiutandovi con un mestolo di legno, mescolate bene e quando il caramello incomincerà a prendere colore, togliete dal fuoco. Sul caramello intiepidito disponete le mele tagliate a spicchi non molto grossi (da una mela io ne ricavo 12) e fate in modo che tutte le fessure vengano ben ricoperte. Potete sovraporre gli spicchi senza problemi.
Stendete ora la pasta portandola ad uno spessore di 3-4 mm facendo in modo che abbia un diametro leggermente superiore a quello della tortiera. Ricoprite le mele con questo disco di pasta, facendone rientrare all'interno della forma la parte eccedente. Infornate a 180° e la vostra torta sarà cotta quando la pasta ha preso un bel colore dorato ed il caramello incomincia ad uscire dai bordi. Togliete dal forno, ricoprite subito con un piatto più grande e rigirate subito la torta altrimenti se lo zucchero si raffredda, addio tarte Tatin!
Lasciate raffreddare un poco e servitela tiepida.


dedicata a puffa.

robi ha detto...

Bignè di S. Giuseppe



Tradizionalmente i bignè si preparano così: per una quantità sufficiente ad una decina di persone fate scaldare 1 bicchiere d'acqua con 50 g. di burro e un pizzico di sale. Appena l'acqua comincerà a bollire versatevi di colpo 100 g. di farina e mescolate immediatamente, continuando a cuocere ancora per 5 minuti. Fate poi raffreddare la pasta e solo allora aggiungetevi, molto lentamente, 2 uova battute, 3 cucchiai di zucchero o più se i bignè vi piacciono molto dolci. Scaldate intanto in una padella abbondante olio; prima che diventi caldissimo versatevi l'impasto dei bignè a cucchiai non troppo grandi, ricordando di non friggerne troppi per volta e sempre senza far scaldare troppo l'olio. A parte avrete intanto preparato una normale crema pasticcera (la ricetta è la stessa della zuppa inglese). Con l'aiuto di una siringa per dolci riempitene i bignè fritti e spolverizzateli di zucchero vanigliato

per te nadia te la dedico.

KAJAMIRA ha detto...

Robi ))))
grazie a te - abbiamo sul sito magnifiche ricette )))))))))
Grazie )))))))

robi ha detto...

Il dolce albero di Natale è una torta da servire in alternativa ai classici panettoni e pandori.

L’impasto è preparato senza farina, al suo posto viene usato il pangrattato con nocciole e mandorle tritate.

La crema per la ricopertura e la farcitura sono a base di burro. Il tocco finale sono le decorazioni fatte con glasse e palline di zucchero colorate dove potrete sbizzarrirvi e arricchire il vostro dolce albero di Natale come più vi piace.

Per l'impasto
Caffe
4 tazzine (per bagnare la torta)
Mandorle
140 gr
Nocciole
140 gr
Pangrattato
120 gr
Uova
12
Zucchero
280 gr
Per la crema di farcitura
Burro
200 gr
Caffe
4 cucchiai
Cioccolato
fondente 180 gr
Uova
4 tuorli
Zucchero
a velo 200 gr

per la crema di ricopertura
Burro
200 gr
Cioccolato
fondente 200 gr
Uova
4 tuorli
Zucchero
a velo 200gr
Ingredienti
Acqua
q.b.
Codetta
di cioccolato 200 gr circa
Codetta
colorata e palline di zucchero argento
Coloranti alimentari
rosso e verde
Mandorle
petali q.b.
Zucchero
a velo q.b.


Preparazione


Per prima cosa sminuzzate in un mixer le mandorle e le nocciole (1). Poi sbattete molto bene i tuorli delle uova con metà dello zucchero fino a farli diventare un composto denso e cremoso, quindi versateli in una ciotola (2). Aggiungete alle uova sbattute la frutta secca tritata (3) e amalgamate il tutto.



Incorporate poi il pangrattato (4), mescolate bene e poi aggiungete gli albumi precedentemente montati a neve ferma con il restante zucchero (5). Imburrate e infarinate lo stampo dove andrete a cuocere la torta (6).



Versate l'impasto all'interno della tortiera (7) e mettete in forno già caldo per 45 minuti a 160 gradi. Nel frattempo che la torta cuoce preparate le creme. Per la farcitura, fate sciogliere il cioccolato, precedentemente tagliato grossolanamente con un coltello in un pentolino a fuoco molto dolce assieme al caffè (8). All’interno di un mixer lavorate il burro, con lo zucchero a velo e i tuorli (9).



Quando il composto sarà omogeneo aggiungete la dose di cioccolato (ormai tiepido) necessaria per la crema e amalgamate il tutto (10). Procedete nello stesso modo per preparare la crema di ricopertura facendo attenzione al fatto che le dosi degli ingredienti sono differenti. Quando la torta sarà cotta, tagliatela a metà (11) e bagnatela con il caffè che avrete preparato in precedenza (12).



Versate la crema per la farcitura (13) e spalmatela aiutandovi con la lama di un coltello (14). Dopodiché copritela e dedicatevi alla ricopertura (15).



Spalmate la crema al cioccolato in superficie (16) e, aiutandovi con una spatola dalle estremità appuntite (in alternativa utilizzate una forchetta), disegnate delle righe che simuleranno gli aghi dell’abete (17). Con la glassa verde (preparata unendo zucchero a velo e acqua bollente q.b. per ottenere un composto denso) create qualche linea ripassando in qualche solco creato con la spatola (18).



Con la glassa rossa create dei piccoli cerchietti (19) che andrete a riempire con dello zucchero o con dei confettini colorati (20). Sistemate i petali di mandorla su tutta la superficie (21).



Cospargete i bordi della torta con delle codette di cioccolato (22) e con una sacca da pasticcere date il tocco finale con dei ciuffetti di crema al burro tutt’intorno alla torta (23-24). Tanti auguri!

questa e' speciale x kayamira. dedicata a te'.

robi ha detto...

Il dolce albero di Natale è una torta da servire in alternativa ai classici panettoni e pandori.

L’impasto è preparato senza farina, al suo posto viene usato il pangrattato con nocciole e mandorle tritate.

La crema per la ricopertura e la farcitura sono a base di burro. Il tocco finale sono le decorazioni fatte con glasse e palline di zucchero colorate dove potrete sbizzarrirvi e arricchire il vostro dolce albero di Natale come più vi piace.

Per l'impasto
Caffe
4 tazzine (per bagnare la torta)
Mandorle
140 gr
Nocciole
140 gr
Pangrattato
120 gr
Uova
12
Zucchero
280 gr
Per la crema di farcitura
Burro
200 gr
Caffe
4 cucchiai
Cioccolato
fondente 180 gr
Uova
4 tuorli
Zucchero
a velo 200 gr

per la crema di ricopertura
Burro
200 gr
Cioccolato
fondente 200 gr
Uova
4 tuorli
Zucchero
a velo 200gr
Ingredienti
Acqua
q.b.
Codetta
di cioccolato 200 gr circa
Codetta
colorata e palline di zucchero argento
Coloranti alimentari
rosso e verde
Mandorle
petali q.b.
Zucchero
a velo q.b.


Preparazione


Per prima cosa sminuzzate in un mixer le mandorle e le nocciole (1). Poi sbattete molto bene i tuorli delle uova con metà dello zucchero fino a farli diventare un composto denso e cremoso, quindi versateli in una ciotola (2). Aggiungete alle uova sbattute la frutta secca tritata (3) e amalgamate il tutto.



Incorporate poi il pangrattato (4), mescolate bene e poi aggiungete gli albumi precedentemente montati a neve ferma con il restante zucchero (5). Imburrate e infarinate lo stampo dove andrete a cuocere la torta (6).



Versate l'impasto all'interno della tortiera (7) e mettete in forno già caldo per 45 minuti a 160 gradi. Nel frattempo che la torta cuoce preparate le creme. Per la farcitura, fate sciogliere il cioccolato, precedentemente tagliato grossolanamente con un coltello in un pentolino a fuoco molto dolce assieme al caffè (8). All’interno di un mixer lavorate il burro, con lo zucchero a velo e i tuorli (9).



Quando il composto sarà omogeneo aggiungete la dose di cioccolato (ormai tiepido) necessaria per la crema e amalgamate il tutto (10). Procedete nello stesso modo per preparare la crema di ricopertura facendo attenzione al fatto che le dosi degli ingredienti sono differenti. Quando la torta sarà cotta, tagliatela a metà (11) e bagnatela con il caffè che avrete preparato in precedenza (12).



Versate la crema per la farcitura (13) e spalmatela aiutandovi con la lama di un coltello (14). Dopodiché copritela e dedicatevi alla ricopertura (15).



Spalmate la crema al cioccolato in superficie (16) e, aiutandovi con una spatola dalle estremità appuntite (in alternativa utilizzate una forchetta), disegnate delle righe che simuleranno gli aghi dell’abete (17). Con la glassa verde (preparata unendo zucchero a velo e acqua bollente q.b. per ottenere un composto denso) create qualche linea ripassando in qualche solco creato con la spatola (18).



Con la glassa rossa create dei piccoli cerchietti (19) che andrete a riempire con dello zucchero o con dei confettini colorati (20). Sistemate i petali di mandorla su tutta la superficie (21).



Cospargete i bordi della torta con delle codette di cioccolato (22) e con una sacca da pasticcere date il tocco finale con dei ciuffetti di crema al burro tutt’intorno alla torta (23-24). Tanti auguri!

questa e' speciale x kayamira. dedicata a te'.

KAJAMIRA ha detto...

GRAZIE ROBI
la preparo per Natale )))) e poi ti diro, come era )))))))))))))

robi ha detto...

TORTA AL CIOCCOLATO






Ingredienti : (Per 6 persone)
3 uova
200 gr. di zucchero
100 gr. di burro
75 gr. di farina
75 gr. di fecola
75 gr. di cacao amaro
1 bustina di lievito
1 bustina di zucchero vanigliato
1 bicchiere di latte
sale
Per la glassa:
2 albumi
350 gr. di zucchero
1 bustina di zucchero vanigliato
6 cucchiai di acqua




Preparazione della ricetta :
Prendete le 3 uova e dividete il tuorlo dall'albume, quest'ultimo montatelo a neve. In un piatto sbattete i tuorli e unite lo zucchero, il burro sciolto, la fecola, la farina, il cacao, il lievito, lo zucchero vanigliato, il latte, un po' di sale e gli albumi a neve. Mettete il tutto in una tortiera, che avrete precedentemente imburrato e lasciate cuocere per 45 minuti. Intanto preparate la glassa mettendo, in un recipiente a bagnomaria i due albumi, lo zucchero, lo zucchero vanigliato e l'acqua. Sbattete tutto per 8 minuti o comunque fino a quando la glassa diventi soda. Togliete il dolce dal forno, tagliatelo in tre parti orizzontali e farcitelo con una parte della glassa, il resto lo adopererete per ricoprire il dolce.




per te dark dedicata a te'

robi ha detto...

Torta Fragolina

Ingredienti:
Ingredienti per 4 persone:3 dischi di pan di spagna di 24 cm., mezzo litro di latte, 50g. di farina, 2 tuorli, un uovo, 100g. di zucchero, la scorza di un limone, liquore all'arancia, fragola piuttosto piccola 800g., 150g. di panna montata zuccherata, 50 palline di pasta reale.



Preparazione:
Sbattere i tuorli e l'uovo con lo zucchero, poi unite la farina e la scorza grattugiata del limone; diluite con il latte e fate addensare su fuoco basso, mescolando. Mondate, lavate e asciugate le gragole. Tagliate la calotta alle palline, riempitele con la crema usando una tasca da pasticciere, quindi inseritevi una fragolina in modo che sporga. Spruzzate i dischi di pan di spagna con mezzo bicchiere di liquore all'arancia diluito con poca acqua; coprite poi 2 dischi con la crema e le fragole tagliate a spicchietti, sovrapponetoli e completate con il terzo disco, su cui distribuirete le palline. Decorate con ciuffi di panna montata e tenete in frigo fino al momento di servire.-


Tempo di cottura: 20'
dedicata per te' gea.

robi ha detto...

Ingredienti:

-Per il pan di spagna:

4 uova

120g di zucchero

160g di farina

1 bustina di lievito

buccia grattugiata di mezzo limone

-Per la farcitura e la guarnizione:

160 ml di latte

2 tuorli d’uovo

60g di zucchero

20g di farina

10g di burro

buccia grattugiata di mezzo limone

vanillina

un pizzico di sale

200ml di panna fresca (io ho usato quella granarolo)

5-6 fragole

50g cioccolato fondente (facoltativo)



Come prima cosa bisogna preparare il pan di spagna: in una terrina mettere zucchero e uova e lavorarli con una frusta.

Aggiungere la farina e il lievito setacciati, sempr lavorando con una frusta (o usando uno sbattitore ).

Infine aggiungere la buccia di limone e versare il composto in una teglia circolare imburrata e infarinata, del diametro di 25 cm.

Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa un’oretta, fino a che, infilando uno spiedino o un coltello, non ne esca asciutto. Mi raccomando: non aprite il forno durante la cottura.

Una volta raffreddato, capovolgere su un piatto da portata.

Tagliare in due o tre parti, come preferite.





Passiamo ora alla crema diplomatica:

Fare bollire il latte con la buccia di limone e la vanillina e lasciare raffreddare.

In una terrina mettere i tuorli , lo zucchero e un pizzico di sale e lavorarli con una frusta.

Incorporare poco alla volta la farina setacciata, sempre continuando a mescolare con la frusta.

Una volta amalgamato il tutto, aggiungere il latte raffreddato, senza smettere di mescolare.

Versare tutto il composto in un pentolino e porre sul fuoco a fiamma bassissima, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno per evitare che la crema si attacchi e formi grumi.

Continuare a cuocere, sempre girando, finchè la crema non si addenserà. Ci vorranno circa 15-20 minuti.

Trascorso tale tempo, togliere dal fuoco e aggiungere il burro.

Mescolare finchè non sarà sciolto del tutto.

A questo punto versare la crema in una terrina e lasciare raffreddare.

In una terrina versare la panna fresca e aggiungere un cucchiaio di zucchero. Montarla con uno sbattitore.

Incorporare delicatamente META’ della panna (il resto vi servirà per guarnire la torta ) alla crema usando una frusta e facendo un movimento dal basso verso l’alto.








In un pentolino riscaldate un bicchiere d’acqua con un paio di cucchiai di zucchero e (se ce l’avete) con del succo di fragola (io la sera prima le avevo fatte con lo zucchero e il limone, quindi ne avevo ) oppure con un cucchiaio di liquore tipo fragolino (anche se io DETESTO i dolci con il liquore, tipo quelli dei matrimoni o delle pasticcerie [non tutte eh, sia chiaro ] ed evito SEMPRE di metterne). Lasciare raffreddare.

Su una tortiera mettete una base di pan di spagna per la torta di fragole. Io metto anche delle strisce di carta da forno in modo da poter sporcare quanto voglio (o quasi) e dopo pulire facilmente.

Bagnare leggermente con l’acqua zuccherata.

Stendere un terzo della crema e una parte delle fragole.






Ricoprite con un’altra fetta di pan di spagne, bagnare e farcire di nuovo con crema diplomatica e fragole.

Finire la torta di fragole con l’ultimo strato di pan di spagna. Ricoprire con la crema diplomatica rimasta e guarnire con panna e fragole.






Eccovi una sezione della torta di fragole





ed una bella fetta di torta panna e fragole.

questa e per te' silvy e didicata a te'

robi ha detto...

Ingredienti:

-Per il pan di spagna:

4 uova

120g di zucchero

160g di farina

1 bustina di lievito

buccia grattugiata di mezzo limone

-Per la farcitura e la guarnizione:

160 ml di latte

2 tuorli d’uovo

60g di zucchero

20g di farina

10g di burro

buccia grattugiata di mezzo limone

vanillina

un pizzico di sale

200ml di panna fresca (io ho usato quella granarolo)

5-6 fragole

50g cioccolato fondente (facoltativo)



Come prima cosa bisogna preparare il pan di spagna: in una terrina mettere zucchero e uova e lavorarli con una frusta.

Aggiungere la farina e il lievito setacciati, sempr lavorando con una frusta (o usando uno sbattitore ).

Infine aggiungere la buccia di limone e versare il composto in una teglia circolare imburrata e infarinata, del diametro di 25 cm.

Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa un’oretta, fino a che, infilando uno spiedino o un coltello, non ne esca asciutto. Mi raccomando: non aprite il forno durante la cottura.

Una volta raffreddato, capovolgere su un piatto da portata.

Tagliare in due o tre parti, come preferite.





Passiamo ora alla crema diplomatica:

Fare bollire il latte con la buccia di limone e la vanillina e lasciare raffreddare.

In una terrina mettere i tuorli , lo zucchero e un pizzico di sale e lavorarli con una frusta.

Incorporare poco alla volta la farina setacciata, sempre continuando a mescolare con la frusta.

Una volta amalgamato il tutto, aggiungere il latte raffreddato, senza smettere di mescolare.

Versare tutto il composto in un pentolino e porre sul fuoco a fiamma bassissima, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno per evitare che la crema si attacchi e formi grumi.

Continuare a cuocere, sempre girando, finchè la crema non si addenserà. Ci vorranno circa 15-20 minuti.

Trascorso tale tempo, togliere dal fuoco e aggiungere il burro.

Mescolare finchè non sarà sciolto del tutto.

A questo punto versare la crema in una terrina e lasciare raffreddare.

In una terrina versare la panna fresca e aggiungere un cucchiaio di zucchero. Montarla con uno sbattitore.

Incorporare delicatamente META’ della panna (il resto vi servirà per guarnire la torta ) alla crema usando una frusta e facendo un movimento dal basso verso l’alto.








In un pentolino riscaldate un bicchiere d’acqua con un paio di cucchiai di zucchero e (se ce l’avete) con del succo di fragola (io la sera prima le avevo fatte con lo zucchero e il limone, quindi ne avevo ) oppure con un cucchiaio di liquore tipo fragolino (anche se io DETESTO i dolci con il liquore, tipo quelli dei matrimoni o delle pasticcerie [non tutte eh, sia chiaro ] ed evito SEMPRE di metterne). Lasciare raffreddare.

Su una tortiera mettete una base di pan di spagna per la torta di fragole. Io metto anche delle strisce di carta da forno in modo da poter sporcare quanto voglio (o quasi) e dopo pulire facilmente.

Bagnare leggermente con l’acqua zuccherata.

Stendere un terzo della crema e una parte delle fragole.






Ricoprite con un’altra fetta di pan di spagne, bagnare e farcire di nuovo con crema diplomatica e fragole.

Finire la torta di fragole con l’ultimo strato di pan di spagna. Ricoprire con la crema diplomatica rimasta e guarnire con panna e fragole.






Eccovi una sezione della torta di fragole





ed una bella fetta di torta panna e fragole.

questa e per te' silvy e didicata a te'

robi ha detto...

Quiche Ai Gamberetti


Ingredienti:
Pasta brisée, pesto, gamberetti, 2 tuorli d'uovo, panna, sale e pepe.

Preparazione:
Foderate la tortiera con pasta brisée, spalmatevi sopra un velo di pesto e poi coprite di gamberetti; versatevi sopra un composto di tuorli d'uovo sbattuti con panna, sale e pepe; infornate a 180° e servitela tiepida.-

Tempo di Cottura: 40 minuti
Categoria: Torte salate
Nazione: Italia
Regione: Campania
Inserita da: Tommaso
dedicata x te mirco.

robi ha detto...

STELLE DI NATALE

Buon Natale a tutti, e che brilli sempre una stella per ognuno.

Ingredienti: 200 gr. di farina di mais fine, 120 gr. di burro di soia, 3 tuorli, 100 gr. di zucchero di canna, la scorza di mezzo limone grattuggiata, 80 gr. di nocciole.

Ho messo nel mixer la farina, lo zucchero, i tuorli, il burro a temperatura ambiente, la scorza di limone ed fatto andare per un minuto, fino ad ottenere un composto sbriciolato. L'ho lavorato con le mani in una ciotola in modo da fal amalgamare tutti gli ingredienti tra loro, e poi ho steso l'impasto con il mattarello tra 2 fogli di cartaforno. Ho tritato grossolanamente le noci, le ho sparse sulla superficie dell'impasto e poi ho ripassato il mattarello. Ho tenuto in frigo per 30 min. a rassodare, poi con lo stampino della stella e della stella cometa ho dato la forma ai biscotti.
Via in forno caldo a 180° per 15 minuti, e i biscotti di Natale sono pronti!

te le didci a te mara

rory ha detto...

OH! per fortuna che per i dolci non ci "tiro" per niente, altrimenti mi toccava di offendermi. ahahahahahahahah Robi a dedicato ricette a tuuti tranne che a me :(
hahahahahahahahahah

robi ha detto...

Torta Salata di Carciofi
Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia, 4 carciofi, mezza cipolla, 300 gr. di ricotta fresca, 50 gr. di parmigiano grattugiato, 3 uova, 150 gr. di prosciutto cotto tritato, 200 gr. di gruviera a dadini, 2-3 cucchiai di olio, 2-3 cucchiai di acqua, q.b. di sale, pepe e noce moscata.
Preparazione:
pulite bene i carciofi, affettateli sottilmente e cuoceteli in una padella con la cipolla tritata, l'acqua, l'olio e q.b. di sale e pepe fino a quando il fondo di cottura si sarà asciugato. In una ciotola lavorate la ricotta con 2 uova battute, aggiungete il parmigiano, un pizzico di sale, un pizzico di pepe e di noce moscata, unite il prosciutto tritato, il gruviera a dadini, aggiungete i carciofi e mescolate il tutto. Stendete la pasta sfoglia con la sua stessa carta in una teglia di circa 24 cm. di diametro, versate dentro il composto, ripiegate i bordi verso l'interno formando un cordoncino (oppure bucherellate il fondo della pasta con i rebbi di una forchetta, date una prima cottura alla sfoglia per circa 10-15 minuti, poi riempitela con il composto e rimettetela in forno per terminare la cottura), levigate la superficie e spennellatela con il terzo uovo battuto. Cuocete in forno preriscaldato a 180°-200° per circa 30 minuti.
dedicata per te' mery .

robi ha detto...

Gnocchi di Ricotta alla Sorrentina
Ho già fatto un paio di volte questi gnocchi di ricotta, mi sono piaciuti molto!! Ho preso la ricetta dal blog di Grazia, che ringrazio per avermela fatta conoscere, perchè avevo sempre mangiato quelli di patate alla sorrentina. Questi che vedete, li ho preparati per il pranzo di ieri e devo dire che sono stati molto graditi anche dai miei ospiti!!



La ricetta è quella di Grazia.
Ingredienti per 4 porzioni.
Per gli gnocchi:
250 gr. di ricotta, 150 di farina (piu' 1 cucchiaio per lavorare l'impasto), 60 gr. di parmigiano, mezzo cucchiaino di sale, un pizzico di pepe, noce moscata.
Per il sugo:
400 gr. di salsa di pomodoro, 1/2 cipolla, olio, sale, basilico, zucchero mezzo cucchiaino, 200 gr. di mozzarella o scamorza.
Preparazione:
Tagliare la cipolla a pezzetti piccoli e fare un soffritto in una padella con 2 cucchiai di olio, poi aggiungere la salsa, lo zucchero, il sale e due/tre foglie di basilico. Lasciare cuocere il sughetto per almeno 20 minuti mescolando di tanto in tanto. Nel frattempo preparare gli gnocchi. In una terrina mettere la ricotta, la farina, il parmigiano grattugiato, la noce moscata, il sale ed il pepe. Impastare tutti gli ingredienti e poi trasportare l'impasto su un tavolo da lavoro infarinato. Continuare ad impastare ed aggiungere un cucchiaio di farina in modo che il composto non sia piu' appiccicoso, ma elastico. Formare dei salsicciotti e tagliare gli gnocchetti, poi segnarli con i rebbi di una forchetta in modo da zigrinarli e permettere poi al sugo di aderire meglio. Mettere gli gnocchetti su un piano infarinato e porli in frigo fino alla cottura. Tagliare la mozzarella a pezzetti piccoli e farle perdere l'acqua in eccesso (oppure utilizzare una buona scamorza). Portare a bollore l'acqua salata ed immergervi gli gnocchi. Scolarli dopo due minuti dal momento in cui vengono a galla, condirli con la salsa, cospargere di mozzarella e mescolare bene. Poi adagiarli in quattro terrine di creta (o ceramica). Cospargere di altro parmigiano ed infornare finchè non si forma una crosta. Servire caldi e guarnire con una foglia di basilico dedicata per te carissima rory.

robi ha detto...

Ricetta Ziti con broccoli e patate

Ingredienti :

Per 4 persone:

•200 gr di patate pelate e tagliate a dadini,
•200 gr di broccoli,
•2 cucchiai di olio d'oliva,
•1 cipolla tagliata a fette,
•350 gr di ziti,
•1 cucchiaio di maggiorana,
•1 cucchiaio di salvia,
•parmigiano grattugiato,
•sale.
Difficoltà: facile. Preparazione: 45 minuti.


Preparazione :

Cuocete i broccoli in una casseruola con poca acqua salata. A cottura avvenuta, scolateli e metteteli da parte in un recipiente capiente. In un'altra casseruola lessate le patate tagliate a dadini. Mentre le patate stanno cuocendo, sbucciate e affettate la cipolla. Fatela soffriggere in una padella dal fondo antiaderente con l'olio d'oliva.

Aggiungete quindi le patate, la salvia e la maggiorana. Fate cuocere finchè le patate si saranno ben dorate. Per ultimi unite i broccoli e proseguite la cottura per qualche minuto. Lessate al dente gli ziti in acqua bollente salata, scolateli, versateli in un'insalatiera calda e conditeli col sugo alle verdure. Mescolate e servite la pasta in tavola dopo averla insaporita con una generosa manciata di parmigiano grattugiato al momento.


ecco questa e' veloce buon apetito puffa.

robi ha detto...

Spaghetti ai funghi
Difficoltà:
Dosi: per 4 persone
Tempo: 45 minuti

Ingredienti: 450 gr. di Spaghetti - 400 gr. di Funghi porcini - 1 ciuffetto di Prezzemolo - 1 Scalogno - Olio extravergine d'oliva - 200 ml di Vino bianco secco - 500 ml di Brodo vegetale - Sale - Pepe
Gli spaghetti ai funghi sono una variante delle famose tagliatelle.

Preparazione:
Affettate i funghi ben lavati, tritate il prezzemolo, spelate e tritate lo scalogno. Fate rosolare quest’ultimo in una padella con poco olio. Una volta pronto aggiungete i funghi e fateli insaporire per circa due minuti, dopodiché versatevi il vino. Unitevi un poco di sale, un po’ di prezzemolo tritato e fate cuocere per 10-15 minuti. Mescolate costantemente e in caso di necessità aggiungetevi il brodo.

Nel frattempo fate cuocere gli spaghetti, e a fine cottura prendete un mestolino dell’acqua di cottura e versatela nel sughetto. Aggiungetevi altro prezzemolo tritato. Togliete gli spaghetti e fateli cuocere per qualche minuto nel condimento. Servite e spolverate con del pepe.

Accorgimenti:
Mescolate di frequente gli spaghetti quando cuoceranno nel sughetto.

Idee e varianti:
Potete utilizzare anche le tagliatelle, così come dice la ricetta tradizionale.

Tag Ricetta: 30 - 60 Minuti - Facile - Light - Primi Piatti - Vegetariano
buon apetito puffa.

robi ha detto...

Pane fatto in casa
Difficoltà: media
Tempo: 3 - 4 ore (30' di lavorazione e il resto attese)

Introduzione
Ho provato a fare il pane in casa e incredibilmente ho ottenuto dei buoni risultati.
Incredibilmente perchè non ho la fortuna di avere a disposizione un forno a legna
o altre condizioni favorevoli per ottenere del pane "di una volta".
Per questi motivi ho preparato il pane con gli ingredienti che si possono trovare nei negozi
e nei supermercati.
Comunque nel momento in cui si compra si possono scegliere prodotti di qualità o ecologici,
in quanto il risultato finale è legato anche alla qualità dei prodotti.
Inoltre io ho un forno elettrico normale, ma nonostante tutto ho avuto il modo di ottenere
dei buoni risultati con una certa soddisfazione.

Ingredienti
Farina 600 g
Acqua 250 g
Lievito di birra per panificazione 25 g
Olio extra vergine d'oliva
Sale
Zucchero
Svolgimento
Si scioglie bene il lievito nell'acqua intiepidita con un cucchiaino di zucchero, girandolo bene con un cucchiaio. Si attendono da 5 a 10 minuti. Sarebbe meglio non usare posate in ferro in quanto non vanno d'accordo con il lievito
Si mette la farina in una ciotola
Si aggiunge un cucchiaino di sale e un cucchiaio di olio
Si aggiunge l'acqua con il lievito un po' alla volta impastando continuamente
Rovesciate il blob su un piano e impastate bene finché non diventa una palla abbastanza elastica e non appiccica più. Nel caso l'impasto non avesse una consistenza soddisfacente si può aggiungere un po' d'acqua o un po' di farina. Per una buona lavorazione si consiglia di impastare per almeno 10'. Un buon metodo è quello di premere l'impasto con il palmo, facendolo ruotare.
Si mette a riposare da 30' a 1 ora in una ciotola unta d'olio coperta da uno strofinaccio, in un ambiente caldo come il forno tiepido per permettere la lievitazione. Una buona lievitazione si ha quando l'impasto aumenta di volume di circa il doppio.
Si prende la pasta e si preparano le pagnotte. Si possono fare dei tagli fondi con un coltello o una forbice.
Si rimette le pagnotte nel forno tiepido per farle lievitare ancora 30' a 1 ora.
Si tirano fuori le pagnotte dal forno per poter fare scaldare il forno fino a 180° circa
Quando il forno è caldo si possono mettere le pagnotte a cuocere. Se il forno è del tipo ventilato, deve essere in posizione non ventilata. Al limite si può accendere la ventilazione negli ultimi 5' per fare la crosta un po' più spessa e croccante. Il pane vuole messo a mezza altezza. Ovviamente questo dipende dal vostro forno. Tutto da sperimentare
La cottura avviene in un tempo che può andare da 30' a 45'.11. Dipende dalla dimensione delle pagnotte, ovviamente pagnotte più piccole cuociono prima. Dovrebbe essere cotto quando il colore della crosta si imbrunisce a sufficienza.
Note
La farina che uso è la farina di grano tenero tipo 0
L'acqua deve essere buona, per cui o acqua minerale naturale o acqua di rubinetto bollita e lasciata riposare
Ho provato diversi lieviti fino a trovare la marca che mi dava i risultati migliori. Inoltre ho visto che è bene che il lievito sia fresco. Ho usato del lievito vicino alla data di scadenza e ho notato che aveva una diversa consistenza e ha avuto un effetto meno valido
La lavorazione dell'impasto io lo faccio a mano, ma penso che l'uso dei robottini da cucina non sia per niente male, anche se potrebbe cambiare qualche cosa
La quantità di sale va a gusti. Più sale migliora il gusto finale, ma usarne meno sale lo rende più sano per molte persone che devono limitarsi proprio nel sale. Dopo tutto il pane toscano è addirittura senza sale
La temperatura del forno è indicativa e varia da forno a forno. Va trovata facendo diversi tentativi
questo e' come lo faccio io a casa , provaci poi fammi sapere rory

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
robi ha detto...

RICETTE DI NATALE
Albero di Natale di biscotti - Dolce di Natale


Da fare con i bimbi, da mangiare tutti insieme
INGREDIENTI:

pasta frolla
cioccolata bianca
"penna del pasticcere" bianca e rossa
piccole decorazioni per dolci rosse e argentate




PREPARAZIONE:

Stendete la pasta frolla già pronta sul tavolo infarinato e con il mattarello fatela diventare di 3/5 millimetri.


Partendo dal tagliabiscotti più grande (ma in caso non aveste una formina così grande, potete anche fare a mano, incidendo la pastafrolla con la punta di un coltello) tagliate la forma di una stella di circa 10 cm. di diametro.

Mano a mano, ritagliate stelle sempre più piccole fino ad averne una di un solo paio di cm. di diametro.

Cuocete la pastafrolla come scritto sulla confezione (20 minuti al massimo).

Quando i biscotti si sono raffreddati impilateli uno sopra l'altro con le punte sfalsate (proprio come per l'albero di Natale di pandoro) questo creerà l'aspetto di un abete.


Ora sciogliete 1/3 della cioccolata bianca a bagno maria per qualche minuto fino a che non sarà ben liquida: mettete un goccino di cioccolata sciolta tra ogni biscotto, in modo da sigillarli bene tra loro quando si sarà asciugata.

Ora con le "penne del pasticcere" decorate le punte dei biscotti come fareste con le punte dei rami di un albero. Basta mettere qualche goccina sulle punte e sembreranno palline colorate. Lo stesso potete fare con le decorazioni per dolci sparse qua e là sui biscotti.

Al momento di servire, sciogliete il resto della cioccolata bianca e versatelo sui biscotti partendo dalla sommità come fosse neve.

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
robi ha detto...

Vol-au-vent con vellutata di pollo
antipasto INGREDIENTI per 8 persone

600 grammi di pasta sfoglia surgelata stesa in fogli
1 tuorlo d'uovo
300 grammi di petto di pollo
200 grammi di asparagi (anche surgelati)
1 carota
1 cipolla piccola
1 costa di sedano
2 chiodi di garofano
2 cucchiai di burro
1/2 cucchiaio di sale grosso
1 pizzico di sale fino
1 spolverata di pepe.

Per la salsa
30 g di burro
30 g di farina
1 noce moscata grattata
1 pizzico di sale fino.
PREPARAZIONE

Scongelate la pasta sfoglia a temperatura ambiente (il tempo di scongelamento è generalmente indicato sulla confezione del prodotto).
Foderate le teglie che siano larghe e basse (le placche da forno) con della carta da forno bagnata e poi ben strizzata. Stendete i fogli di pasta sfoglia sul piano di lavoro infarinato e ritagliate dalla sfoglia più dischetti possibile, usando un tagliapasta rotondo di 8-10 cm di diametro con il bordo ondulato ed eliminate i ritagli di pasta attorno ai dischetti.
Incidete al centro un terzo dei dischetti con un tagliapasta più piccolo, in modo da formare degli anelli. Sbattete leggermente con una forchetta il tuorlo e spennellatelo sui dischetti. Schiacciate leggermente con le dita per fare aderire i due dischetti. Sovrapponete ai dischi gli anelli, in modo che gli orli combacino. Spennellate con il tuorlo anche gli anelli.
Posate i vol-au-vent pronti sopra le placche che mettete in frigo per 1 ora. Intanto potete cuocere i tondini di pasta tolti dai dischetti: potranno servire per completare i vol-au-vent già farciti come se fossero piccoli coperchi.
Preparati così i vol-au-vent, potete ora lessare il petto di pollo. Portate a bollore 1 litro di acqua in una pentola e salate con il sale grosso. Unite la carota raschiata e lavata e la costa di sedano lavata, aggiungete la cipolla sbucciata nella quale avrete infilato i chiodi di garofano. Fate riprendere il bollore, mettete in pentola il petto di pollo e cuocete per 30 minuti.
Per non far intorbidire il brodo, eliminate col mestolo bucato la schiuma in superficie e lasciatelo sobbollire a fuoco dolce, con la pentola coperchiata solo in parte. Filtrate il brodo e tenetelo da parte e riducete il petto a dadini.
Per gli asparagi, portate a bollore 2 dita di acqua salata in un largo tegame, mettetevi gli asparagi ancora surgelati e cuoceteli nel tempo indicato sulla confezione. Scolate gli asparagi e metteteli in acqua fredda, eliminate la parte dura dei gambi e dividete il resto a rondelle, lasciando le puntine intere. Sciogliete in un tegamino 2 cucchiai di burro, rosolate 5 minuti i dadini di pollo e i pezzetti di asparago. Insaporite con il pepe.
Per la vellutata, sciogliete in un pentolino a fondo spesso il burro, unite la farina e mescolate con un cucchiaio di legno finché i due ingredienti siano amalgamati. Non fate prendere troppo colore al composto. Versate un bicchiere del brodo di pollo tenuto da parte, portate a ebollizione a fuoco dolce, mescolando con un cucchiaio di legno per 15 minuti. Salate e insaporite con noce moscata. Togliete dal fuoco, unite alla salsa i dadi di pollo e asparago, mettete il coperchio e tenete in caldo sull'angolo del fornello.
Non resta ora che cuocere i vol-au-vent. Accendete il forno a 220° per 15 minuti e cuocete i vol-au-vent finché si dorano (15-18 minuti). Toglieteli dal forno, schiacciate la parte centrale per fare degli incavi, riempiteli con il composto di pollo e asparagi.
Servite subito.

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
robi ha detto...

Antipasto all'italiana
antipasto INGREDIENTI per 8 persone

150 grammi prosciutto crudo
160 grammi prosciutto cotto
100 grammi salame a pasta grossa (salsiccione)
100 grammi salame a pasta fine (ungherese)
100 grammi salame di varzi
100 grammi lonza di maiale
100 grammi lingua salnitrata
1 peperone rosso sott'aceto
alcune olive nere
alcuni cetriolini sott'aceto
alcune olive verdi
tonno sott'olio
alcune cipolline sott'aceto
alcuni funghetti sott'olio
alcuni peperoncini interi sott'aceto
Alcuni carciofini sott'olio
alcuni filetti d'acciughe
1 cespo insalata lattuga.
PREPARAZIONE

La preparazione dell'antipasto all'italiana, velocissima da fare, richiede solo un po' di fantasia, affinché il piatto risulti gradevole anche alla vista.
L'idea suggerita è semplicissima ma di notevole effetto. Occorrono due vassoi di tipo rettangolare e una coppa come quelle che si usano per i cocktail di gamberi, oppure una semplice coppa da champagne.
La coppa va disposta nel mezzo di un vassoio e vi si dispongono intorno a cascata le fette di prosciutto crudo, che devono essere piuttosto larghe; queste vanno messe con un lembo dentro la coppa e con l'altro che va ad adagiarsi sul vassoio. Inoltre, le stesse fette vanno leggermente sovrapposte.
Dopo aver sistemato le fette di prosciutto crudo, allineare in due file parallele le fette di prosciutto cotto, piegate in due o in tre parti e disposte in modo da coprire uno dei lati corti del vassoio. Poi, piegare a metà le fette di salsiccione e disporle in fila su uno dei lati lunghi del piatto, coprendone solo la parte centrale (di seguito al prosciutto cotto, fino a dove termina la cascata del prosciutto crudo).
Successivamente piegare in due anche le fette di salame a pasta fine; quindi, arrotolarle a cono e sistemarle in due file parallele, sulla parte centrale dell'altro lato lungo del vassoio. Infine, sistemare le fette di salame di Varzi sul bordo esterno del lato rimasto libero e, parallelamente - nella parte più interna - porre le fette di lonza.
Ora il vassoio è interamente ricoperto; restano le fette di lingua: arrotolarle a cilindro e infilarle nella coppa, in modo che sporgano per metà. Nel vuoto centrale dei cilindri introdurre qualche listarella di peperone rosso, mentre in ogni cono di salame, mettere un'oliva nera. Infine, guarnire il vassoio con qualche ventaglietto ricavato dai cetriolini: tagliare questi ultimi nel senso della lunghezza a fettine sottili, che andranno lasciate attaccate a una delle estremità; aprire quindi i ventaglietti, prima di deporli sul vassoio.
Per sistemare gli altri ingredienti sott'aceto e sott'olio, si può usare un'antipastiera a vaschette, oppure sfruttare come vaschette delle belle foglie di lattuga. Sistemare queste ultime sul vassoio e distribuirvi i diversi ingredienti: il risultato finale sarà gradevolissimo.
Attenzione, lonza è un termine regionale che indica parti diverse del maiale: nell'Italia settentrionale è la lombata degli animali macellati, in Umbria è la carne del collo; in Toscana invece, al plurale, corrisponde alle guance, alle labbra e alla coda del bue, con cui si usa fare uno spezzatino. E' anche un tipo di salume fatto insaccando in un solo pezzo la lombata disossata del maiale (nell'Italia settentrionale: coppa); quest'ultimo è l'ingrediente previsto da questa ricetta.

robi ha detto...

Crespelle farcite di tagliolini
antipasto INGREDIENTI per 8 persone

100 grammi di farina
2 uova
2,5 decilitri di latte
2 cucchiai di olio di semi di arachidi
1/2 cucchiaino di sale
360 grammi di tagliolini all'uovo
90 grammi di burro
20 grammi di funghi porcini secchi
200 grammi di panna liquida
80 grammi di grana grattato
1 spolverata di pepe
1 pizzico di sale fino
3 cucchiai di sale grosso.
PREPARAZIONE

Fare in anticipo la pastella, mescolando farina e uova e stemperando con la forchetta.
Aggiungete il latte, mescolando per evitare grumi, salate e lasciate riposare la pastella 30 minuti fuori dal frigo.
Scaldate a fuoco medio un padellino da crepes (20 cm di diametro, bordo basso), spennellate il fondo, fuori dal fuoco, con un velo di olio, versatevi un mestolino di pastella e, agitando il tegame, spargetela uniformemente. Rimettete il padellino sul fuoco, abbassate la fiamma e lasciate cuocere la crespella 1,5 minuti da una parte. Giratela con una paletta flessibile e cuocetela dall'altra parte. Proseguite fino a esaurimento della pastella.
Per preparare il condimento, ammollate 20 minuti i funghi in mezzo bicchiere d'acqua, strizzateli e tagliateli a pezzi. Sciogliete in una padella il burro, rosolatevi i pezzi di fungo e insaporite con sale e pepe.
Portate ora a bollore una pentola con 3,5 lt. d'acqua salata, cuocete i tagliolini 5 minuti (se sono secchi per il tempo indicato nella confezione), scolateli e versateli nella padella con il burro e i funghi. Girateli con cura.
Imburrate poi una pirofila, stendete ogni crespella sul piano di lavoro e spargetevi un'abbondante forchettata di tagliolini. Arrotolate le crespelle e allineatele nella pirofila.
Accendete il forno a 180°, mescolate in una ciotola il grana con la panna e spargete la salsa sopra le crespelle. Mettete la teglia in forno 20 minuti a gratinare.
Servite subito.

robi ha detto...

Passatelli in brodo
primo INGREDIENTI per 4 persone

2 uova
grana grattugiato
mollica di pane bianco raffermo grattata
farina
brodo di cappone
sale.
PREPARAZIONE

Mettete le uova in una terrina, frullatele un po', unite 4 cucchiai di pane grattato, un cucchiaio di farina, una presa di sale e amalgamate iI tutto per ottenere un impasto abbastanza omogeneo. Nel frattempo avrete portato a ebollizione in una casseruola un litro e un quarto circa del brodo fatto con il cappone. Mettete un po' di impasto alla volta sopra un mestolo forato (oppure nell'apposito utensile per passatelli, se l'avete) e pressate con un cucchiaio di legno in modo da far uscire dai fori dei vermicelli che andranno a cadere nel brodo. Fateli cuocere per circa 10 minuti. Servite molto caldi

robi ha detto...

Lasagne al forno
primo INGREDIENTI per 6 persone

400 grammi lasagne verdi
300 grammi polpa di manzo tritata
50 grammi pancetta
100 grammi burro
150 grammi formaggio parmigiano grattugiato
50 grammi farina
50 centilitri latte
1/2 mestolo brodo
1 gambo sedano
1 carota
1 cipolla
50 centilitri salsa di pomodoro
sale
pepe
1 cucchiaio olio d'oliva
1/2 bicchiere vino bianco secco.
PREPARAZIONE

Fate lessare la pasta in una pentola con acqua bollente salata, a cui avrete aggiunto un cucchiaio d'olio per evitare che le lasagne si attacchino fra loro. Scolatele al dente, aiutandovi con un mestolo forato, e stendetele ad asciugare su un canovaccio pulito. In una casseruola fate fondere dolcemente 40 grami di burro, unite la pancetta e le verdure tritate e fatele rosolare a calore moderato per circa 5 minuti.
Quando il soffritto sarà ben dorato, mettete nella casseruola la carne tritata, lasciate insaporire tutt'assieme per alcuni minuti; quindi, unite mezzo bicchiere di vino bianco. Fate evaporare il vino, aggiungete la salsa di pomodoro diluita con mezzo mestolo di brodo, salate, pepate e fate cuocere il ragù a fuoco dolce e a recipiente coperto per circa 2 ore.
Preparate una besciamella con 30 grammi di burro, il latte e la farina. Formate uno strato di pasta sul fondo di una pirofila imburrata, copritelo con uno di ragù e un poco di besciamella e cospargete il tutto con abbondante Parmigiano grattugiato. Proseguite nello stesso ordine fino ad esaurimento degli ingredienti. Cospargete l'ultimo strato con fiocchetti di burro, quindi fate cuocere le lasagne nel forno già caldo (200 gradi) per circa 20 minuti.

robi ha detto...

Cocktail di aragosta
antipasto INGREDIENTI per 4 persone

1 scatola di polpa di aragosta (o granchio o astice)
1 limone
4 belle foglie di lattuga
1 vasetto di maionese
4 cucchiai di brandy
1 cucchiaio di tomato ketchup
qualche goccia di salsa Tabasco o di Worcester
pepe bianco
sale.
PREPARAZIONE

Sgocciolate la polpa di aragosta dalla scatola, spezzettatela e spruzzatela con 2 cucchiai di succo di limone. Lavate e asciugate le foglie di lattuga e mettetele sul fondo di 4 coppe da champagne. Adagiate in ogni coppa un quarto di polpa di aragosta. Mescolate in una ciotola poco più della metà del vasetto di maionese, con la panna, il brandy, la tomato ketchup e la Tabasco (o la Worcester).
Unite qualche goccia di limone, una manciata di pepe bianco, regolate di sale (se necessario) e versate la salsa sull'aragosta.

robi ha detto...

Arrosto con castagne
carne INGREDIENTI per 4 persone

1200 grammi carne di vitello per arrosto
1 cipolla
1 spicchio aglio
2 foglie alloro
1 bicchierino rum
1 bicchiere vino bianco secco
25 castagne lessate e sbucciate
olio d'oliva
burro
2 mestoli brodo
1 bicchiere latte
sale
pepe.
PREPARAZIONE

Fate rosolare in un tegame con olio e burro la carne, la cipolla e l'aglio tagliati a fette. Quando sarà ben dorato, bagnatelo con il rum, e quindi con il vino; lasciate evaporare, salate e pepate, aggiungete l'alloro, il brodo ed il latte. Continuate la cottura per circa 1 ora e 1/2, togliete dal tegame l'arrosto, affettatelo e tenetelo in caldo. Filtrate il sugo di cottura, unite le castagne lessate e fate cuocere per circa 5 minuti. Servite le fette irrorate con il sugo e guarnite con le castagne.

robi ha detto...

Tacchinella ripiena
pollame INGREDIENTI per 4 persone

1 tacchinella del peso di circa 3 kg
350 grammi di salsiccia fresca
350 grammi di carne di manzo tritata
2 uova
1 cipolla
5 fette di pan carré
100 grammi di grana grattugiato
1 bicchiere di latte
150 grammi di prosciutto crudo
30 grammi di burro
1 bicchierino di brandy
salvia, rosmarino
sale e pepe.
PREPARAZIONE

Pulite la tacchinelta, fiammeggiatela per togliere anche gli ultimi residui di piume, lavatela, asciugatela, salatela e pepatela all'interno.
In una ciotola preparate il ripieno con la carne trita, la salsiccia spellata e sbriciolata, la cipolla tritata fine, iI grana grattugiato, le uova, iI prosciutto crudo tritato e il pan carré precedentemente ammorbidito nel latte, ben strizzato e poi sbriciolato. Regolate di sale, insaporite con il pepe il ripieno, quindi introducetelo nella tacchinella; cucite l'apertura con filo bianco da cucina e un ago grosso.
Fate soffriggere in una teglia il burro con la salvia e il rosmarino: adagiatevi la tacchinella, fatela rosolare bene, quindi salatela e bagnatela con il brandy. Lasciatela sul fuoco ancora qualche minuto, poi mettetela in forno, a 180°, per circa 2 ore e 40 minuti.
Sarà meglio tenere coperta la tacchinella con dell'alluminio da cucina, almeno per un'ora e mezza dal momento dell'introduzione in forno, in modo che non si bruci la pelle. Irrorate spesso con il sugo.
A cottura ultimata, estraete il ripieno e tagliatelo a fette. Servite la tacchinella con patatine novelle fritte, e accompagnata dal ripieno affettato.

robi ha detto...

Crepes ai funghi
antipasto INGREDIENTI per 12 persone

100 grammi funghi
3 cucchiai formaggio grattugiato
50 centilitri besciamella
burro
1 bicchierino brandy
prezzemolo
sale
pepe.
PREPARAZIONE

Pulite i funghi con un panno umido. Tagliateli a fettine sottili e, a fuoco basso, fateli appassire in un tegame con una noce di burro. A metà cottura unite il prezzemolo, salate con moderazione e irrorate con il brandy. Lasciate evaporare. Su ogni crepe spalmate un cucchiaio di besciamella e sopra uno di funghi, arrotolate. Adagiate le crepes in una pirofila imburrata, velatele con la besciamella rimasta, cospargetele di formaggio grattugiato e fiocchetti di burro. Mettete in forno preriscaldato a 200 gradi per circa 10-15 minu

robi ha detto...

Arrosto di manzo alla panna
carne INGREDIENTI per 6 persone

800 grammi polpa di manzo
40 grammi burro
1 cipolla
3 cucchiai aceto di vino
20 centilitri panna
2 cucchiai olio d'oliva
sale
pepe.
PREPARAZIONE

In una pentola ovale scaldate due cucchiai d'olio con il burro e fatevi colorire la cipolla finemente affettata. Adagiatevi la carne legata con alcuni giri di spago, rosolatela bene a fuoco vivace da tutte le parti, salate, pepate. Aggiungete l'aceto, coprite e cuocete a fuoco basso per 2 ore circa, bagnando ogni tanto con un po' di acqua calda se l'arrosto asciugasse troppo. Quando la carne è cotta toglietela dal tegame e lasciatela riposare 10 minuti al caldo. Sul fondo di cottura rimasto versate la panna, mescolate e fate addensare. Tagliate l'arrosto a fette, servitelo coperto di salsa.
Vini di accompagnamento: Valtellina Superiore Grumello DOP, Colli del Trasimeno Rosso DOP, Copertino Rosso DOP

robi ha detto...

Tranci di storione alla panna
pesce INGREDIENTI per 4 persone

4 tranci di storione
2 cucchiai di farina
1 pizzico di paprica
1 piccolo ciuffo di prezzemolo
1 bicchiere di vino bianco secco
1 tazza di panna
olio extravergine d'oliva
sale e pepe.
PREPARAZIONE

Passate i tranci di storione in un velo di farina e scuoteteli per eliminare quella in eccesso.
Fate scaldare 2 cucchiai di olio in una padella antiaderente, unite il pesce e friggetelo, un minuto per parte, girandolo una sola volta. Quindi scolatelo su carta assorbente perché perda l'unto in eccesso.
Fate scaldare separatamente il vino e la panna in 2 pentoline su fuoco basso. Asciugate con carta assorbente la padella dall'olio di frittura, rimettete dentro di nuovo i tranci di storione, insaporiteli con una presa di sale e bagnateli con il vino caldo. Appena sarà evaporato, unite la panna calda nella quale avrete stemperato la paprica e proseguite la cottura ancora per 5 minuti.
Trasferite i tranci di pesce su un piatto da portata prima riscaldato, irrorate con il sugo alla panna, pepate e spolverizzate con un cucchiaio di prezzemolo tritato.
Per contorno potete utilizzare patate cotte a vapore e profumate con prezzemolo tritato.

robi ha detto...

INGREDIENTI: per 2 persone
180 g di pasta
50 g di pancetta
30 g di burro
1 cipolla piccola
1 costa di sedano
1 e 1/2 lt di acqua
3 patate
sale, peperoncino

TEMPO DI PREPARAZIONE:
45 minuti

PREPARAZIONE:
Ho pelato le patate e le ho tagliate in cubetti piccoli.
Ho messo a bollire l’acqua in un pentolino.
Ho tritato la cipolla e il sedano e li ho messi a soffriggere nel burro insieme alla pancetta in una casseruola abbastanza capiente. Ho aspettato che la cipolla imbiondisse e ho aggiunto le patate. Ho fatto insaporire le patate e ho aggiunto circa 1/2 lt di acqua bollente. Ho aspettato che le patate cuocessero, ho aggiustato di sale e peperoncino e ho aggiunto il resto dell’acqua bollente. Ho atteso che il liquido riprendesse il bollore e ho aggiunto la pasta.
Io ho usato i paccheri che hanno un tempo di cottura lungo (circa 15 minuti), ma se si usa una pasta con una cottura più corta si deve usare meno acqua altrimenti viene troppo brodosa. Quindi consiglio di partire con l’idea di usare circa 1 lt d’acqua, ma di tenerne in caldo di più e di usarla nel caso fosse necessaria.

pasta e patate buon apetito.

robi ha detto...

Insalata natalizia
contorno INGREDIENTI per 8 persone

4 carciofi
4 finocchi
1 cavolfiore piccolo
1 cardo piccolo
1 sedano verde (cuore)
4 cucchiai di succo di limone
1 cipolla piccola
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
2 cucchiai di zucchero
1 bicchiere di aceto
2 cucchiai di passata di pomodoro
50 grammi di capperi
50 grammi di olive nere
40 grammi di uvetta
2 arance non trattate
2 limoni non trattati
2 cucchiai di sale grosso
1 pizzico di sale fino.
PREPARAZIONE

Eliminate le foglie dure dei carciofi, tagliate le punte a 3 cm dalle spine e dividete i carciofi in 4 parti. Togliete il fieno interno, dividete gli spicchi in sottili fettine verticali e versate le fette in una bacinella con acqua e succo di limone.
Eliminate le foglie esterne e le piume verdi dei finocchi, tagliateli in fettine verticali e lavatele.
Pulite il cardo scartando le parti più dure del torsolo, togliete con un coltellino la pellicola che riveste le coste, tagliatelo a tocchetti e metteteli in una bacinella con acqua e succo di limone. Separate le cimette del cavolfiore e lessate per 10 minuti.
Tagliate a rondelle il cuore del sedano e lavatele.
Cuocete per 8 minuti le fette di carciofo e per 30 quelle di cardo in acqua bollente salata e scolatele. Lessate per 5 minuti le fettine di finocchio e le rondelle di sedano in acqua bollente salata e scolatele.
Per il condimento, sbucciate la cipolla, tritatela e rosolatela nell'olio; unite 1/2 bicchiere di acqua, cuocete 10 minuti. Aggiungete lo zucchero, rosolate altri 10 minuti, finché lo zucchero imbiondisce. Versate nel tegame l'aceto e la passata di pomodoro. Cuocete 3 minuti e aggiungete capperi, olive, uvetta.
Lavate limoni e arance, tagliateli a fettine sottili e sistematele su un piatto da portata.
Appoggiatevi le verdure, versatevi sopra il condimento bollente.

robi ha detto...

Cornetti di trota al rafano
antipasto INGREDIENTI per 8 persone

16 fettine di trota affumicata (circa 160 g)
400 grammi di formaggi freschi spalmabili
4 cucchiai di panna liquida
1 piccola radice di rafano
2 cucchiaini di succo di limone
1 mazzetto di erba cipollina
1 cucchiaino di zucchero
1 pizzico di sale fino
100 grammi di insalatine.
PREPARAZIONE

Pelate con un coltellino molto affilato la radice di rafano e grattugiatela finemente. In una ciotola lavorate i formaggini con l'aiuto di una forchetta, incorporatevi il rafano e la panna, insaporite con lo zucchero, con il succo di limone e con il sale. Aggiungete qualche filo di erba cipollina, dopo averla tagliuzzata finemente con le forbici. Unite alla crema la polpa grattugiata di mezza mela per attenuare il sapore piccante del rafano.
Lavorate bene con la forchetta fino ad ottenere un miscuglio omogeneo. Spalmate la crema in uno strato sottile sulle fettine di trota, ma lasciatene 1/3 da parte. Avvolgete le fettine a cornetto e rimboccate l'apertura con la crema rimasta. Tritate i fili rimanenti d'erba cipollina e spargeteli sull'apertura dei cornetti.
Sistemate i cornetti su foglie di insalatine.

robi ha detto...

Gnocchetti al limone
primo INGREDIENTI per 8 persone

200 grammi di farina
2 decilitri di latte
5 uova
100 grammi di burro
60 grammi di grana grattato
1 limone (scorza)
2 cucchiai di sale grosso
1 cucchiaino di sale fino.

Per condire
60 grammi di burro
60 grammi di grana grattato.
PREPARAZIONE

Versate in un tegame il latte, il sale e 1 bicchiere di acqua. Unite iI burro e la scorza grattata del limone. Portate a bollore. Togliete la pentola dal fuoco, versate in un solo colpo la farina e mescolate vigorosamente con una frusta per eliminare i grumi. Riportate il tegame sul fuoco e lavorate con la frusta finché l'impasto non si sia riunito in una palla.
La pasta è cotta quando comincia a sfrigolare e si stacca perfettamente dalle pareti del recipiente. Togliete il tegame dal fuoco, unite il grana mescolando bene e lasciate intiepidire. Unite le uova, uno alla volta, senza mai smettere di mescolare. Riempite con l'impasto una tasca da pasticcere con la bocchetta a stella.
Per cuocere gli gnocchetti fate bollire una pentola di acqua salata, imburrate una larga pirofila e ungete un largo piatto con un filo di olio. Staccate i mucchietti separandoli con una spatola (o con la lama di un coltello) unta di olio. Versate i mucchietti nella pentola d'acqua bollente e cuocete per 23 minuti. Gil gnocchetti sono cotti quando vengono a galla.
Raccogliete gli gnocchi con un mestolo forato e metteteli nella pirofila, in un solo strato.
Accendete il forno a 200 °, spolverizzate il grana sugli gnocchi, sciogliete a fuoco dolce il burro e versatelo sugli gnocchi. Mettete la pirofila in forno 15 minuti a gratinare.
Servite.

robi ha detto...

Salmone in bellavista
pesce INGREDIENTI per 4 persone

1 salmone di circa 1 kg
2 limoni
1 confezione di gelatina istantanea
1 foglia di alloro
sale e pepe.
PREPARAZIONE

Fate cuocere il salmone circa 30 minuti in acqua salata, aromatizzata con granelli di pepe, alloro e fette di limone. Scolatelo, posatelo sul piatto da portata, eliminate la pelle con delicatezza e spennellatelo con parte della gelatina preparata in precedenza e fatta leggermente addensare. Decoratelo a piacere con rondelle di uova sode, "stelline" di peperone in salamoia, ventaglietti di cetriolini; spennellate con altra gelatina, quindi mettete a solidificare in frigorifero per almeno un paio d'ore prima di servire.

robi ha detto...

Cappone Turandot
pollame INGREDIENTI per 4 persone

1 cappone di circa 2 kg
600 grammi di manzo (qualità reale o biancostato)
200 grammi di cervella di vitello
1 osso
1 cipolla steccata con un chiodo di garofano
1 carota
1 costola di sedano
1 foglia di alloro
burro
1 cucchiaio e mezzo di farina
panna
1 uovo
sale e pepe.
PREPARAZIONE

Fiammeggiate e lavate accuratamente il cappone, dopo averlo sventrato. Prendete una grande pentola, versatevi abbondante acqua, unite le verdure indicate, sale, qualche granello di pepe e portate quindi a ebollizione.
Immergete nell'acqua il cappone, il pezzo di manzo e l'osso. Fate lessare a fuoco lento per circa 2 ore.
Preparate quindi la salsa per coprire il cappone. Fondete 40 g di burro in una casseruola, unite un cucchiaio e mezzo di farina, stemperandola bene, poi diluite con mezzo litro circa di brodo di cappone. Mescolate per ben amalgamare, regolate di sale, pepate e fate addensare la salsa per circa 10 minuti, lasciandola abbastanza morbida. Intanto pulite la cervella, fatela scottare in acqua bollente per 5 minuti, poi fatela saltare in un po' di burro già tagliata a pezzettini; salate, pepate e infine passate la cervella nel frullatore per ridurla in crema. Unitela alla salsa preparata, aggiungendo anche il tuorlo dell' uovo e 2-3 cucchiai di panna.
Tagliate il cappone a pezzi, adagiateli sul piatto di portata e copriteli con la salsa. Il brodo (circa un litro e un quarto) lo utilizzerete per i passatelli in brodo.

robi ha detto...

Tortellini alla grappa
primo INGREDIENTI per 4 persone

400 grammi pasta tipo tortellini di magro
100 grammi burro
3 cucchiai vino
200 grammi ricotta
formaggio parmigiano grattugiato
sale
pepe.
PREPARAZIONE

In una zuppiera lavorare la ricotta con il sale, il pepe e il parmigiano. Fondere a bagno maria il burro, aggiungere la grappa e tenere in caldo. Cuocere i tortellini al dente in abbondante acqua salata, versarli nella zuppiera con la ricotta, unire il burro alla grappa, cospargere di parmigiano

robi ha detto...

Carciofi alla diavola
contorno INGREDIENTI per 4 persone

4 carciofi
50 grammi mollica di pane
latte
1 cucchiaio capperi
1 spicchio aglio
1 ciuffo prezzemolo
olio d'oliva
sale
pepe.
PREPARAZIONE

Mettere in una terrina un trito di capperi, prezzemolo e aglio, unire la mollica di pane bagnata nel latte e condire con olio, sale e pepe. Pulire i carciofi, lessarli per 10 minuti in acqua salata, riempirli con il composto, sistemarli in una pirofila, salarli, peparli, cospargerli di olio, infornarli e servire ben croccanti.

robi ha detto...

Carciofi alla giudea
contorno INGREDIENTI per 4 persone

8 carciofi senza spine
olio d'oliva
2 limoni
sale
pepe.
PREPARAZIONE

Tagliate i gambi dei carciofi in modo da lasciarne attaccato solo un pezzetto lungo circa 4 cm; eliminate le foglie esterne più dure e di tronconi delle stesse, tornite la base con un coltellino e private i gambi dello strato esterno. Man mano tuffate i carciofi in una bacinella piena d'acqua fredda acidulata con il succo di due limoni, per evitare che si scuriscano; dopodichè scolateli e sgocciolateli con estrema cura per eliminare ogni residuo d'acqua; poi batteteli sul piano di lavoro così da appiattirli allargando le foglie verso l'esterno.
Cospargete i carciofi con sale e pepe e metteteli in padella con abbondante olio caldo, tenendo i gambi verso il basso; fateli cuocere per 10 minuti a calore moderato, quindi rivoltateli premendoli leggermente e fateli cuocere per lo stesso tempo anche dall'altro lato, alzando però la fiamma al massimo, in modo che l'elevato calore contribuisca a bloccare i carciofi aperti come fiori.
Al termine, scolate gli ortaggi dall'olio con molta cura, passateli su un foglio di carta assorbente perché perdano l'unto in eccesso e serviteli subito, caldissimi.

robi ha detto...

Polpette di melanzane
contorno INGREDIENTI per 4 persone

300 grammi carne tritata
450 grammi melanzane
1 cucchiaio cipolla affettata e imbiondita
3 tuorli d'uovo
farina
2 uova sbattute
pangrattato
olio d'oliva
2 limoni
sale
pepe.
PREPARAZIONE

Unire alla carne le melanzane tritate, la cipolla, i tuorli d'uovo, salare, pepare e farne un impasto omogeneo. Con le mani infarinate formare delle palline, passarle nell'uovo battuto e, poi, nel pangrattato. Friggerle in olio fumante, sgocciolarle e servire con mezzi limoni.

robi ha detto...

Peperoni della suocera
contorno INGREDIENTI per 4 persone

2 peperoni gialli
200 grammi formaggio scamorza affumicata
prezzemolo tritato
pangrattato
pinoli
olio d'oliva
sale.
PREPARAZIONE

Lavate con molta cura i peperoni, sbollentateli per pochi minuti, lasciateli intiepidire e scolare e tagliateli di lungo a metà. Privateli del gambo, dei semi e sistemateli in una teglia unta d'olio e spolverizzata con il pangrattato. Dopodichè, tritate finemente la scamorza affumicata e mescolatela in una terrina con l'olio d'oliva, il prezzemolo, i pinoli e il sale. Versate il composto ottenuto sui peperoni, facendo attenzione a non superare i bordi, spolverizzateli con il pangrattato, ungeteli con un filo d'olio ed infornateli per circa 40 minuti a 200 gradi.

robi ha detto...

Sorbetto al limone e melagrana
dessert INGREDIENTI per 4 persone

8 palline di sorbetto al limone
1 grossa melagrana ben matura
9 grosse pastiglie di zucchero colorate (facoltative)
8 cucchiai di vodka.
PREPARAZIONE

Mettete per mezz'ora nel freezer la bottiglia di vodka e 4 bicchieri a calice in modo che siano ben freddi al momento di usarli. Incidete la melagrana e spaccatela in 2 con le mani, in modo da non tagliare i chicchi all'interno. Togliete la buccia, ricavate 6 cucchiai di chicchi e teneteli da parte. AI momento di servire il dessert, disponete sul fondo di ogni bicchiere mezzo cucchiaio di grani di melagrana, aggiungete una pallina di sorbetto e, se le usate, le pastiglie di zucchero. Continuate con un'altra pallina di sorbetto e terminate con i chicchi di melagrana rimasti. Versate in ogni bicchiere 2 cucchiai di vodka ghiacciata e servite immediatamente

robi ha detto...

Rum cake
dessert INGREDIENTI per 4 persone

1/2 tazza burro
1 tazza zucchero
3 uova
1 tazza farina
1/2 cucchiaio lievito per dolci
1/4 cucchiaio sale
1/2 cucchiaio noce moscata grattugiata
1/2 cucchiaio cannella
1/4 tazza latte
1/4 tazza molassa (o sciroppo di zucchero)
1/4 cucchiaio bicarbonato di soda
450 gr uvetta sultanina nel rum 1 notte
1/4 tazza rum scuro.
PREPARAZIONE

Mescolare bene il burro e lo zucchero fino ad avere una bella crema, poi aggiungere le uova una per volta e i restanti ingredienti 'asciutti'. Poi aggiungere il latte, la melassa con il bicarbonato e mescolare sempre bene affinché tutti gli ingredienti risultino ben amalgamati. Aggiungere l'uvetta che a questo punto avrebbe dovuto 'bere' tutto il rum e ancora il restante rum. Mettere in una teglia imburrata e cuocere in forno a 300 gradi per circa 2 ore. E' una torta che può stare in frigo per tantissimo tempo. Infatti viene preparata per essere gustata a Natale anche due mesi prima.

robi ha detto...

Dolcetti di Natale
dessert INGREDIENTI per 4 persone

240 grammi farina
150 grammi burro
200 grammi zucchero
2 uova
100 grammi noci tritate (o mandorle tritate)
50 grammi fichi secchi
100 grammi datteri
50 grammi scorza d'arancia candita
50 grammi scorza di cedro candita
25 grammi ciliegie candite
100 grammi cioccolato fondente grattugiato
1 arancia
1 bustina zucchero vanigliato
1 bustina lievito vanigliato per dolci
1/2 cucchiaino cannella
1 pizzico sale.
PREPARAZIONE

Lavorate il burro a crema e aggiungete gradatamente, sempre mescolando, zucchero, zucchero vanigliato, uova, sale, cannella, succo e scorza grattugiata dell'arancia. Mescolate la farina con il lievito e aggiungetela al composto facendola scendere da un setaccino. Aggiungete infine la frutta secca, la frutta candita tagliata a pezzettini e il cioccolato.
Lavorate il tutto con un cucchiaio di legno (o con uno sbattitore elettrico), fino ad ottenere un composto omogeneo. Mettete l'impasto in uno stampo da forno (26 x 40 cm) imburrato e infarinato e livellate con il dorso di un cucchiaio bagnato più volte in acqua fredda. Cuocete nella parte inferiore del forno, preriscaldato a 180 gradi, per 40 minuti.
A cottura ultimata, staccate il dolce dal bordo dello stampo con l'aiuto di un coltello e tagliatelo in modo da ottenere rombi e triangoli.

robi ha detto...

Ricette per San Silvestro e Capodanno Crostoncini al cotechino
antipasto INGREDIENTI per 8 persone

1 cotechino (circa 300 g)
150 grammi di lenticchie
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
40 g di pancetta
1 cipolla piccola
8 fette di pan carrè
2 cucchiai di burro
1 pizzico di sale grosso
1 cucchiaio di pepe.
PREPARAZIONE

Ammollate le lenticchie 12 ore in acqua fredda, sciacquatele e versatele in un tegame in cui avete rosolato la cipolla tritata assieme all'olio. Copritele di acqua calda, mettete il coperchio e cuocete a fuoco moderato per 20 minuti. Salate e pepate.
Per la purea, frullate le lenticchie oppure passatele al passaverdura.
Punzecchiate ora il cotechino con una forchetta, mettetelo in un tegame, copritelo di acqua fredda e cuocetelo a fuoco basso per 70 minuti. Sgocciolatelo e spellatelo, incidendo la pelle nel senso della lunghezza con la punta di un coltello. Lasciatelo raffreddare e poi tagliatelo a fette sottili.
Accendete il forno a 180°, ricavate con un tagliabiscotti rotondo 2 crostini da ogni fetta di pan carrè, appoggiateli sopra una teglia e cuocete in forno 3 minuti.
Spalmate la purea di lenticchie sui crostini, ponete su ognuno una fettina di cotechino, unite con una macinata di pepe e servite subito.

robi ha detto...

Brasato al vino bianco
carne INGREDIENTI per 4 persone

800 grammi di carne di manzo (tagliata dalla coscia)
80 grammi di lardo
60 grammi di burro
sale e pepe.

Per la marinata
1 bottiglia di vino bianco
80 grammi di cipolla
60 grammi di carote
50 grammi di sedano
2 spicchi d' aglio
2 chiodi di garofano
1 pezzetto di cannella.
PREPARAZIONE

In una casseruola mettete gli ingredienti per la marinata: cipolla, carota e sedano tagliati a pezzi, vino, aglio, chiodi di garofano e cannella. Aggiungete la carne e lasciatela insaporire per 12 ore.
Sgocciolatela, praticate alcune incisioni con un coltello appuntito e steccatela con il lardo tagliato a cubetti.
In una casseruola fate fondere 20 g di burro e rosolatevi la carne, salata e pepata. Toglietela dal fuoco, eliminate accuratamente il grasso dalla casseruola e versatevi la marinata filtrata. Portate a bollore e aggiungete la carne lasciandovela cuocere per 3 ore.
Togliete la carne e tenetela in caldo; fate restringere la salsa e alla fine aggiungete il restante burro diviso a fiocchetti, mescolando.
Affettate la carne e servitela con la salsa.

robi ha detto...

Brasato al vino bianco
carne INGREDIENTI per 4 persone

800 grammi di carne di manzo (tagliata dalla coscia)
80 grammi di lardo
60 grammi di burro
sale e pepe.

Per la marinata
1 bottiglia di vino bianco
80 grammi di cipolla
60 grammi di carote
50 grammi di sedano
2 spicchi d' aglio
2 chiodi di garofano
1 pezzetto di cannella.
PREPARAZIONE

In una casseruola mettete gli ingredienti per la marinata: cipolla, carota e sedano tagliati a pezzi, vino, aglio, chiodi di garofano e cannella. Aggiungete la carne e lasciatela insaporire per 12 ore.
Sgocciolatela, praticate alcune incisioni con un coltello appuntito e steccatela con il lardo tagliato a cubetti.
In una casseruola fate fondere 20 g di burro e rosolatevi la carne, salata e pepata. Toglietela dal fuoco, eliminate accuratamente il grasso dalla casseruola e versatevi la marinata filtrata. Portate a bollore e aggiungete la carne lasciandovela cuocere per 3 ore.
Togliete la carne e tenetela in caldo; fate restringere la salsa e alla fine aggiungete il restante burro diviso a fiocchetti, mescolando.
Affettate la carne e servitela con la salsa.

robi ha detto...

Cassata siciliana
dessert INGREDIENTI per 8 persone

800 grammi di ricotta
500 grammi di pan di Spagna
500 grammi di frutta candita mista
250 grammi di zucchero semolato
1 baccello di vaniglia
1 cucchiaio di pistacchi sgusciati e pelati
150 grammi di cioccolato fondente
60 grammi di gelatina di albicocche
1 pizzico di cannella
1 bicchiere di maraschino
acqua di fiori d'arancio.
PREPARAZIONE

Fate uno sciroppo sciogliendo sul fuoco lo zucchero semolato con 3 cucchiai d'acqua e la vaniglia. Togliete la vaniglia e amalgamate lo sciroppo con la cannella, il cioccolato, 200 grammi di frutta candita a pezzetti, i pistacchi ed il maraschino.
Foderate con la carta oleata uno stampo a cerniera di circa 26 centimetri e spennellatelo con la gelatina di albicocche diluita in poca acqua. Ricoprite il fondo e le pareti con il pan di Spagna a fettine, riempitelo con il composto di ricotta e livellatelo, copritelo con il resto del pan di Spagna e passate in frigo per qualche ora a rassodare.
Sciogliete 50 grammi di zucchero a velo con la stessa quantità di gelatina d'albicocche e spalmate il miscuglio sulla cassata tolta dallo stampo. Lavorate lo zucchero a velo rimasto con due cucchiai d'acqua di fiori d'arancio fino ad ottenere una glassa liscia; stendetela sul dolce in uno strato uniforme e fate asciugare.
Decorate con la frutta candita rimasta e servite

robi ha detto...

Pan di Natale
dessert INGREDIENTI per 4 persone

125 grammi farina
125 grammi zucchero
50 grammi burro
50 grammi pasta di pane lievitata
25 grammi pinoli, pistacchi, uvetta sultanina, zucca candita
10 grammi semi di finocchio
1 cucchiaino acqua di fiori d'arancio
1/2 bicchiere vino marsala secco
sale.
PREPARAZIONE

Impastare metà farina con la pasta di pane; salare. Mettere l'impasto in 1 terrina, coprirlo e far lievitare 18 ore. Disporre la restante farina a fontana e incorporarvi: marsala, burro fuso, acqua di fiori d'arancio, zucchero e sale. Mescolare e unire alla pasta lievitata lavorando per 20 minuti. Incorporare finocchio, pinoli, pistacchi, zucca. Dare forma all'impasto e porlo su una placca imburrata. Far riposare 12 ore, infornare a 180 gradi.

robi ha detto...

Crostoncini all' anguilla marinata
antipasto INGREDIENTI per 8 persone

400 grammi di anguilla
1 bicchiere di aceto
3 foglie di alloro
8 fette di pan carré
1/2 mazzetto di rucola
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1 cucchiaino di succo di limone
1 spolverata di pepe
1 pizzico di sale fino
1 cucchiaino di sale grosso.
PREPARAZIONE

Spellate l'anguilla, dividetela per lungo in due parti con un coltellino affilato ed eliminate lisca e interiora. Ricostituite la forma del pesce e legatelo con un filo da cucina. Mettete ora l'anguilla in un tegame, tagliata in 2 o 3 pezzi, cuocerà più facilmente.
Coprite il pesce con l'aceto diluito con 2 tazze di acqua, aggiungete il sale e l'alloro, fate bollire. Abbassate il fuoco, cuocete 7 minuti, lasciate raffreddare e trasferite il tegame in frigo 24 ore. Si raccomanda di usare un recipiente non attaccabile dall'aceto. Escludete quindi l'alluminio che a contatto con l'aceto può diventare tossico.
Accendete il forno a 180°. Lavate la rucola, scolatela e tritatela finemente. Levate dalla marinata i pezzi di anguilla, eliminate il filo e tagliate il pesce a fettine. Mescolate con una forchetta in una ciotolina l'olio, il succo di limone, una puntina di sale e una spolverata di pepe.
Ricavate da ogni fetta di pan carré 2 crostini con un tagliabiscotti rotondo e cuoceteli 3 minuti in forno. Distribuite sul pane la rucola e le fettine di anguilla.
Condite con la salsina.

robi ha detto...

Filetti di aringhe alle noci
pesce INGREDIENTI per 4 persone

8 filetti di aringhe affumicate
1 mela verde
1 cipolla piccola
4 gherigli di noce
3 cucchiai di maionese già pronta
succo di limone
olio extravergine d' oliva.
PREPARAZIONE

Affettate sottile la cipolla, mettetela in una ciotola con acqua fredda e lasciatela a bagno per almeno 10 minuti. Scolatela e asciugateta con carta assorbente.
Dividete la mela in 2 parti, sbucciatene metà, tagliatela a julienne con l'apposito attrezzo a disco medio e spruzzatela con il succo di limone perché non annerisca.
Riunite in una ciotola cipolla, julienne di mela, maionese e noci tritate. Aggiungete un cucchiaio di olio e mescolate il tutto. Tagliate a fettine sottili la mezza mela rimasta, con la buccia. Sistemate i filetti di aringa su un piatto da portata e accompagnateli con la salsa preparata e le fettine di mela.

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
robi ha detto...

indice guida Ici locazioni prima casa dossier casa errori fiscali calcolatrici giochi relax video ricette regioni calcio portalini poesia home page


menù natalizi bon ton i bicchieri lo chef piatti tipici piatti regionali italiani piatti internazionali
antipasti primi piatti pollame carni pesce dessert cocktail contorni salse
comuni italiani tv on line oggi in tv Lotto video music sezione video divertenti grammatica italiana

aggiungi questa pagina ai siti preferiti imposta come home page dimensione caratteri: 12 px 14 px 16 px 18 px


Ricette di Natale, fine anno, cenone di San Silvestro e Capodanno
Anatra farcita
carne INGREDIENTI per 8 persone

1 anatra disossata da 1,2 kg
400 grammi di filettino di maiale
150 grammi di prosciutto cotto
8 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1 bicchiere d'aceto
3-4 spicchi di aglio
6 foglie di salvia
2 rametti di timo
1 rametto di rosmarino
1 cucchiaio di burro
5 cucchiai di brandy
5 cucchiai di vino bianco
1 dado da brodo
1 cucchiaino di sale fino
3 spolverate di pepe.
PREPARAZIONE

Passate l'anatra dalla parte della pelle sulla fiamma per bruciacchiare le piumette residue. Per eliminare le piume infossate nella pelle usate una pinzetta. Strofinate l'anatra all'interno e all'esterno con acqua e aceto, usando carta da cucina inumidita. Spruzzatela all'interno con metà brandy, insaporitela con una spolverata di pepe e appoggiatevi sopra le erbe aromatiche intere. Arrotolatela, mettetela sopra un piatto e fatela riposare 1 ora nella parte meno fredda del frigo.
Per la farcitura, srotolate l'anatra, togliete le erbe aromatiche e asciugatela. Nella parte intema cospargetela con sale, pepe e fiocchetti di burro. Tritate le erbe aromatiche dopo aver tolto i gambi legnosi e cospargete il trito sull'anatra, dalla parte interna.
Appoggiatevi sopra le fette di prosciutto cotto.
Togliete la parte appuntita alle due estremita del filetto di maiale, in modo da ottenere un cilindro, salatelo, pepatelo e mettetelo sopra il prosciutto. Arrotolate l'anatra chiudendo all'interno prosciutto e filetto. Legate l'anatra con spago da cucina come se fosse una rollata.
Accendete il forno a 220°, ungete la pelle dell'anatra con poco olio, salatela e pepatela. Mettetela in una teglia unta con l'olio rimanente, cuocete in forno 15 minuti, finché la pelle inizia a dorarsi. Abbassate il forno a 180° e cuocete ancora 1 ora. Bagnate, a metà cottura, con il brandy e con il vino. Dopo 20 minuti tirate fuori la teglia dal forno. Punzecchiate l'anatra con una forchetta per far uscire l'eccesso di grasso.
Arrivata a cottura, togliete l'anatra dal forno, avvolgetela nella stagnola e lasciate intiepidire per 20 minuti. Eliminate il grasso dal fondo di cottura con un cucchiaio, versatelo in un pentolino, allungandolo con 3 cucchiai di acqua calda e il dado.
Portate a leggero bollore, aggiungete una noce di burro con mezzo cucchiaio di farina e mescolate con un cucchiaio di legno finché la salsina non sia leggermente addensata.
Tagliate l'anatra a fettine con un coltello flessibile, mettete le fette sul vassoio e cospargetele con la salsa.
Servite.

robi ha detto...

Gratinata di funghi
contorno INGREDIENTI per 6 persone

500 grammi di champignon (meglio se porcini)
2 spicchi di aglio rosso
2 prese abbondanti di prezzemolo tritato
80 grammi di olio extravergine di oliva
1/2 cipolla media tritatissima
100 grammi di olive verdi snocciolate
800 grammi di patate.
PREPARAZIONE

Tagliare le patate molto spesse (minimo 1/2 cm, massimo 1 cm). Oleare il fondo di un tegame depositandovi le patate a mo' di pavimento, formando uno strato il più compatto possibile, salare ed oleare; sistemarvi i funghi precedentemente tagliati e puliti, cospargervi l'olio, la cipolla, le olive ed il prezzemolo; aggiungere l'olio rimosso ed infornare a 180 gradi per 13 o 14 minuti; coprire con carta stagnola e lasciar cuocere ancora per 20-25 minuti e gli ultimi 4-5 minuti senza stagnola, per far prendere colore "Gratin

robi ha detto...

Ananas al kirsch
dessert INGREDIENTI per 4 persone

1 ananas fresco
zucchero
kirsch.
PREPARAZIONE

Tagliate l'ananas in quattro spicchi, nel senso della lunghezza, lasciando attaccato iI ciuffo e asportando l'anima dura. Poi tagtiate la polpa a triangoli e disponetela sulle bucce. Spolverizzate con poco zucchero e spruzzate di kirsch. Servite l'ananas ben fresco.

robi ha detto...

Castagnaccio
dessert INGREDIENTI per 4 persone

300 grammi di farina di castagne
50 grammi di uvetta passa
80 grammi di pinoli
1 rametto di rosmarino
4 cucchiai di olio extravergine d' oliva
1 pizzico di sale.
PREPARAZIONE

Mettete a rinvenire l'uvetta in una terrina con poca acqua tiepida.
Mescolate in una ciotola la farina di castagne con poco sale e 3 cucchiai di olio; aggiungete poco per volta l'acqua fredda necessaria per ottenere, lavorando con una frusta, una pastella non troppo densa e senza grumi. Aggiungete i pinoli e l'uvetta scolata ed asciugata.
Versate il composto appena preparato in uno stampo da crostata unto con il restante olio in cui avrete precedentemente posto il rametto di rosmarino; mettetelo nel forno a 180 gradi centigradi e lasciate cuocere per 45 minuti. Il dolce sarà pronto quando si sarà asciugato e si sarà formata una crosticina in superficie.
Toglietelo dalla forma, eliminate il rosmarino e cospargete la superficie con altri pinoli.

robi ha detto...

Sformato di lenticchie
antipasto INGREDIENTI per 4 persone

350 grammi lenticchie
1 costa sedano
1 carota
2 cipolle
40 grammi burro
2 uova
200 grammi formaggio pecorino grattugiato
pangrattato
sale
pepe.
PREPARAZIONE

Cuocere le lenticchie, già ammollate, per 90 minuti in acqua salata con il sedano, la carota e 1 cipolla. Tritare l'altra cipolla e dorarla in 30 grammi di burro. Versare le lenticchie scolate in una terrina ed incorporarvi la cipolla soffritta, il pecorino, le uova, poco sale e il pepe. Amalgamare a lungo. Versare il composto in uno stampo rettangolare imburrato e cosparso di pangrattato, pareggiare la superficie e cuocere a 180 gradi per 30 minuti. Farlo raffreddare e sformarlo.

robi ha detto...

Bignè di patate
antipasto INGREDIENTI per 4 persone

1000 grammi di patate
5 tuorli d'uovo
4 cucchiai farina
pepe
sale
olio d'oliva.
PREPARAZIONE

Lessare le patate, sbucciarle e passarle al passaverdura. Mettere le patate passate in una ciotola e amalgamarvi i tuorli, la farina, sale e pepe. Mescolare molto bene e formare delle polpettine schiacciate. Friggerle in olio bollente e scolarle quando saranno dorate e croccanti da entrambi i lati.

robi ha detto...

Tortellini di carne e prosciutto in brodo
primo INGREDIENTI per 6 persone

300 grammi farina
4 uova
300 grammi polpa di manzo, fesa di vitello e lonza di maiale, tritate
100 grammi prosciutto crudo tritato
100 grammi formaggio parmigiano reggiano grattugiato
noce moscata
salvia
alloro
rosmarino
1/2 bicchiere vino bianco secco
50 grammi burro
1 carota
1 costa sedano
1 cipolla
200 centilitri brodo di carne
sale
pepe.
PREPARAZIONE

Fate soffriggere la carota, il sedano e la cipolla tritati in una casseruola con il burro, per 4-5 minuti; unite le carni e le erbe aromatiche, salate, pepate e lasciate insaporire per qualche minuto, mescolando; spruzzate con il vino bianco e cuocete per 20 minuti, a fuoco medio. Lasciate intiepidire le carni, quindi incorporatevi il prosciutto, 100 grammi di parmigiano, un uovo e la noce moscata; regolate di sale e pepe.
Preparate la pasta con la farina, un pizzico di sale e le uova che restano, come indicato nella ricetta base; avvolgetela in un telo e fatela riposare. Poi stendetela in una sfoglia sottile e ritagliatela in tanti quadratini di 4 centimetri di lato, con una rotella dentellata o liscia; distribuitevi sopra il ripieno, piegateli a metà, sigillate bene i bordi e formate i tortellini. Cuocete i tortellini nel brodo bollente, finché saranno al dente; trasferite tutto nella zuppiera da portata e servite subito con il parmigiano grattugiato a parte.

robi ha detto...

Pasticcio di carne
carne INGREDIENTI per 6 persone

500 grammi carne di manzo in fettine sottili
5 patate
2 uova sode
brodo
200 grammi farina
100 grammi burro
sale
pepe
1 confezione pasta sfoglia surgelata.
PREPARAZIONE

Imburrate una pirofila e disponete sul fondo le patate a rondelle, poi la carne salata e pepata e, infine, le uova sode a rondelle. Bagnate con un po' di brodo, distribuite fiocchetti di burro. Inumidite il bordo della pirofila, coprite il pasticcio con la sfoglia tirata a 1 cm di spessore e premete i bordi. Bucherellate la superficie. Cuocete a 180 gradi un'ora.

robi ha detto...

Radicchio arrosto
contorno INGREDIENTI per 4 persone

5 cespi radicchio di treviso (400 grammi)
2 cucchiai olio d'oliva extra-vergine
sale
pepe.
PREPARAZIONE

Mondate il radicchio scartando le foglie esterne più dure e lasciando solo un pezzetto di gambo. Lavatelo, sgocciolatelo e dividete ogni cespo in 4 spicchi. Asciugatelo, mettetelo su un piatto e conditelo con olio sale e pepe. Lasciatelo insaporire per circa 10 minuti prima di metterlo sulla griglia.
L'ideale sarebbe il fuoco di legna, ma si può usare anche la piastra di ghisa o il grill del forno. Lasciatelo cuocere 2-3 minuti per parte, pennellandolo con il condimento.
Servitelo caldissimo come contorno per carni arrosto o alla griglia. Una versione più ricca del radicchio arrosto prevede di avvolgere ogni spicchio con una fettina sottilissima di bacon, prima di metterlo sul fuoco. In questo caso il radicchio non deve essere prima condito con l'olio.

robi ha detto...

Caponatina
contorno INGREDIENTI per 4 persone

1000 grammi melanzane
1000 grammi pomodori
900 grammi peperoni
1 sedano bianco
sedano verde
basilico
cipolla
olio d'oliva
aceto di vino
sale.
PREPARAZIONE

Pulire e tagliare a pezzetti il sedano bianco, i peperoni, le melanzane e friggerli. Scolarli, appoggiarli sulla carta assorbente e salarli. In un tegame soffriggere la cipolla tritata con il sedano verde e il basilico. Versare nel tegame i pomodori pelati, privati dei semi e tagliati a pezzi. Salarli e farli cuocere per 20 minuti. In una zuppiera mettere le verdure fritte, unire i pomodori e spruzzare con abbondante aceto. Servire la caponatina tiepida o fredda

robi ha detto...

Amaretti
dessert INGREDIENTI per 4 persone

1000 grammi mandorle dolci
100 grammi mandorle amare
2 albumi d'uovo
2 limoni
zucchero.
PREPARAZIONE

Immergete le mandorle, sia dolci che amare, in acqua bollente per poterle spellare meglio, dopodiché asciugatele in forno e poi tritatele nel frullatore. A questo punto pesatele ed aggiungete lo stesso quantitativo di zucchero, unite gli albumi, la buccia grattugiata dei limoni ed impastate delicatamente. Infarinate una teglia e con le mani formate delle palline ed adagiatevele sopra, ben distanti tra loro. Infornate per 20-30 minuti a temperatura media.

robi ha detto...

Stelline di Natale
dessert INGREDIENTI per 6 persone

300 grammi farina
300 grammi ricotta
1 bustina lievito per dolci
200 grammi burro
1 presa sale
Nutella.
PREPARAZIONE

Impastate il burro fuso, la farina, la ricotta, il sale, il lievito. Lasciate riposare in frigorifero per un'ora circa. Stendete con l'impasto una sfoglia e con degli stampini a forma di stella preparate i biscotti. Metteteli in forno preriscaldato a 180 gradi per 20 minuti. Sfornateli e ricopriteli di Nutella.

robi ha detto...

Antipasto alla marinara
antipasto INGREDIENTI per 6 persone

2 kg di scampi
1 kg di calamaretti
200 grammi di vongole
olio d'oliva
limone

Per la salsa:
alici, tonno
prezzemolo, aglio, capperi
aceto.
PREPARAZIONE

Pulire bene e lessare, separatamente, i tre tipi di pesce; sgusciare gli scampi e le vongole, tagliare a piccoli pezzi i calamaretti. Disporre il pesce in un'insalatiera e condirlo con olio e limone.
Preparare la "salsa verde": tritare molto finemente o pestare nel mortaio le alici, il tonno, il prezzemolo, l'aglio e i capperi; mettere il trito in una ciotola ed amalgamarvi, mescolando bene, qualche goccia di aceto. Al momento di servire l'antipasto, unire la salsa al pesce.

robi ha detto...

Salatini mediterranei
antipasto INGREDIENTI per 4 persone

500 grammi farina 00
10 grammi lievito di birra liofilizzato
olio d'oliva
acqua
sale
rosmarino
aglio in polvere
formaggio parmigiano
origano
pepe.
PREPARAZIONE

Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida ed attendere che si attivi (ovvero che inizi a produrre schiuma). Disporre la farina a fontana, con un cucchiaino abbondante di sale. Versarvi nel centro l'acqua con il lievito e 125 cc d'olio (pari a 1,25 decilitri, ovvero 0,125 litri).
Impastare fino a quando non si forma una palla elastica e non appiccicosa, infarinarla e porla a lievitare. Quando sarà una volta e mezza-due la dimensione originaria, prendere la pasta e suddividerla in quattro o cinque pezzi.
Cominciando dal primo pezzo, stenderlo in una sfoglia alta un paio di millimetri, poi piegarlo in due, ristenderlo, piegarlo, ristenderlo, e così via per una decina di volte.
All'ultima passata di mattarello, tenere la pasta un po' più alta, di circa 3 millimetri, poi tagliarla in rettangolini di 2-3 centimetri di lato, ungere leggermente un lato e passarlo in una miscela di rosmarino spezzettato e sale, oppure parmigiano grattugiato e origano, o rosmarino, sale e pepe, o aglio, rosmarino e sale, o in qualunque altra miscela di erbe si voglia.
Mettere i salatini in una teglia unta (erbe all'insù) ed infornare per 10 minuti a 200 gradi.
Mentre una teglia cuoce, ripetere il procedimento con un altro pezzo di pasta, e così via fino a quando non si esauriscono le materie prime.

robi ha detto...

Tortiglioni gustosi
primo INGREDIENTI per 4 persone

350 grammi pasta tipo tortiglioni
500 grammi pomodori maturi
1 cipolla
10 olive nere snocciolate
1 cucchiaio capperi sott'aceto
1 manciata basilico fresco
1 spicchio aglio
4 cucchiai olio d'oliva
pepe
sale.
PREPARAZIONE

Sbollentare i pomodori e passarli al setaccio. Lasciateli riposare in un telo disposto sullo scolapasta per eliminare bene l'acqua. Tritate aglio e cipolla e rosolateli con l'olio in una casseruola. Tritate finemente anche le olive ed i capperi ed uniteli alla cipolla.
Versate il pomodoro passato, salate, unite un pizzico di zucchero per togliere l'acidità dei pomodori e lasciate bollire a fuoco basso.
Fate cuocere i tortiglioni in abbondante acqua salata. Scolateli e versateli in una zuppiera. Copriteli con la salsa preparata ed unite il basilico spezzettato. Cospargete con pepe macinato al momento, mescolate e servite subito

robi ha detto...

Polpette capricciose
contorno INGREDIENTI per 4 persone

100 grammi granuli di soia
100 grammi tritato di carne
1 uovo
formaggio parmigiano grattugiato
1 bicchierino latte
scorza di limone
noce moscata
100 grammi pangrattato (solo di mollica)
olio d'oliva
sale

Per decorare:
alcune fette pomodori
alcune fette limone.
PREPARAZIONE

Reidratare i granuli. Bagnare la mollica nel latte e cuocerla a fuoco medio finché ben sfatta. Amalgamare in una terrina i granuli, la mollica col latte, la carne, l'uovo, il parmigiano, la scorza di limone, la noce moscata e il sale. Formare le polpette e passarle nel pangrattato, dorarle a fuoco vivace nell'olio e continuare poi la cottura a fuoco lento per altri 15 minuti. Decorare con pomodori e limone.

robi ha detto...

Cardi delicati
contorno INGREDIENTI per 4 persone

1000 grammi cardi
1/2 bicchiere latte
1/2 bicchiere panna liquida
abbondante formaggio grattugiato
burro
sale.
PREPARAZIONE

Mondate i cardi, tagliate le coste a pezzetti di circa 5 centimetri ed eliminate tutti i filamenti. Lessateli in abbondante acqua salata lasciandoli sobbollire per circa tre quarti d'ora. Scolateli bene, disponeteli in una pirofila, distribuite sulla superficie il burro a fiocchetti, versate mezzo bicchiere di latte e cuoceteli a calore basso per mezz'ora circa.
Quindi, aggiungete mezzo bicchiere di panna e lasciate addensare per una decina di minuti o poco più. Ritirate dal fuoco, passate su un piatto da portata caldo, cospargete i cardi con abbondante formaggio e servite subito.

robi ha detto...

Parmigiana di zucchine
contorno INGREDIENTI per 4 persone

5 zucchine
6 cucchiai pomodoro
1 mozzarella
olio d'oliva
farina
sale.
PREPARAZIONE

Lavare le zucchine e tagliarle a fettine lunghe, infarinarle e friggerle. Dopodichè in una padella, mettere uno strato di pomodoro, uno strato di zucchine e uno di mozzarella, ricoprire con un altro strato di zucchine. Poi coprire la padella con un coperchio e lasciar cuocere per 20 minuti. Servire calda.

robi ha detto...

Ceppo di Natale
dessert INGREDIENTI per 4 persone

100 grammi zucchero
200 grammi farina
6 uova
1 bustina lievito vanigliato
1 noce burro
1 pizzico sale

Per la crema di copertura:
2 tuorli d'uovo
150 grammi zucchero
180 grammi burro
50 grammi cioccolato fondente

Per la crema pasticciera:
3 tuorli d'uovo
80 grammi zucchero
60 grammi farina
50 centilitri latte
50 grammi cioccolato fondente.
PREPARAZIONE

Preparate la crema di copertura: sbattete 2 tuorli in una terrina e unitevi uno sciroppo preparato facendo bollire in una casseruola lo zucchero con 4 cucchiai d'acqua. Incorporate al composto il burro, lavorato a crema, e il cioccolato fuso.
Preparate la pasta: ponete 6 tuorli in una terrina capace, sbatteteli con una frusta, poi incorporatevi 100 grammi di zucchero e un pizzico di sale. Amalgamate ai tuorli un cucchiaio di farina, precedentemente mescolata al lievito e 1 di albumi montati a neve e proseguite alternando i due ingredienti fino ad esaurimento. Ricordate di mescolare bene il composto dopo ogni aggiunta.
Trasferite l'impasto sulla piastra del forno, foderata con un foglio d'alluminio imburrato. Livellatelo in superficie e passatelo nel forno già caldo (180 gradi) per 20-25 minuti.
Nel frattempo preparate la crema pasticciera con i tuorli, lo zucchero, la farina e il latte, seguendo le indicazioni riportate nella corrispondente ricetta, dopodiché incorporatevi il cioccolato fuso.
Togliete la pasta dal forno, rovesciatela su un canovaccio, eliminate il foglio d'alluminio e spalmatevi sopra la crema pasticciera al cioccolato (meno 2 cucchiai). Avvolgete la pasta su se stessa, poi dividete in due il rotolo con un taglio obliquo, a un terzo della sua lunghezza.
Avvicinate il pezzo più piccolo a quello più grande, rivestite il dolce con la crema di copertura al cioccolato e tracciate tante linee parallele usando i rebbi di una forchetta.
Decorate le estremità del tronchetto con la crema tenuta da parte e lasciatelo in frigorifero per un paio d'ore prima di servire.

robi ha detto...

Ananas alla fiamma
dessert INGREDIENTI per 4 persone

1 ananas da 1000 grammi circa
50 grammi zucchero
20 grammi burro
1 bicchiere brandy
2 chiodi di garofano.
PREPARAZIONE

Pulire l'ananas e tagliarla a fette di circa 1 cm. Far sciogliere il burro in una padella, unirvi i chiodi di garofano e le fette di ananas. Spolverizzare di zucchero e lasciare insaporire, girando delicatamente. Versare metà del brandy e lasciare evaporare. Aggiungere il rimanente brandy, fiammeggiare e servire subito.

robi ha detto...

e per finire in un vecchio anno e un nuovo anno per augurarvi buon natale e un nuovo anno che sia migliore x tutti voi
E' NATALE


E' Natale, batte l'ale
per il freddo l'augelletto
e si scalda il fanciulletto
della mamma presso il cor.
E' Natale, nessun male
faccia piangere i bambini
anche gli orfani e i tapini
passin lieti questo di'.
E' Natale sovra l'ale
scenda l'angiol come neve
porti a tutti dolce e lieve
i bei doni dell'amor

robi ha detto...

solo per kaya dedico questo menu per lei e la sua famiglia buon natale kaya e imbocca al lupo per gli studi.Bocconcini di barbabietola e caprino
È una ricetta dello chef Wolfgang Puck servita al Governor's ball di Hollywod per festeggiare i vincitori degli Oscar 2004

mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

6 barbabietole piccole o 3 Grandi
caprini a pasta dura
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di antipasti della Vigilia di Natale »Procedimento
Ritagliate le barbabietole in modo da ottenere delle fettine triangolari dello spessore di mezzo centimetro. Fate lo stesso con il formaggio caprino. Montate i bocconcini partendo dalla barbabietola e poi intercalandola con la fetta di caprino. Ogni bocconcino risulterà formato da 5 fette di barbabietola intercalate da 4 di caprino.

robi ha detto...

Capesante gratinate al curry
Potete cuocere le capesante e conservarle congelate. La sera prima di usarle, fatele scongelare in frigorifero e l'indomani procedete aggiungendo la panna e la pasta di Curry che trovate in qualsiasi supermercato.

mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

18 capesante
50 g di burro
1 bicchierino di cognac
2 bei scalogni
500 ml panna
pasta di Curry
sale q.b.
pepe q.b.
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di antipasti della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Sauvignon
Procedimento
Fate rivenire gli scalogni tritati per qualche minuto in una noce di burro, il tempo che cambino colore. Aggiungete poi le capesante ben lavate e asciugate, fatele dorare su ogni lato e poi fiammatele con il cognac, aggiungete del pepe nero e lasciatele cuocere a fuoco molto lento per 10 minuti circa, mescolando con un cucchiaio di legno, tenendo conto che non verrano più cotte in seguito.
Se non le usate subito, fatele raffreddare, versatele con il loro sugo in un contenitore e fatele congelare. Al momento di usarle, con l'aiuto della schiumarola deponete ogni mollusco nella sua conchiglia e aggiungete in una padella il loro succo di cottura, la panna, 2 cucchiai di pasta di curry, salate, pepate, amalgamate bene e fate cuocere ancora per circa 2 minuti.Versate ora sulle cappesante la crema al curry in modo da ricoprirle bene e fatele gratinare sotto il grill del forno fino a quando si è formata una bella crosticina dorata.

robi ha detto...

Cocktail di gamberi
mi piace!
1 voti

Ingredienti
Per i gamberi:
500 g di gamberi sgusciati (vanno bene anche quelli surgelati)
40 g di burro
succo di mezzo limone
sale q.b.
tabasco q.b
prezzemolo q.b.
Per la salsa:
250 g di maionese al limone2 cucchiai di ketchup
1 cucchiaio di panna liquida
salsa di worcestershire q.b.
Inoltre...
Ricette di Capodanno : Ricette di Antipasti di Capodanno »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di antipasti della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Traminer aromatico
Procedimento
Sciogliete il burro in una padella, aggiungete il succo di limone, sale, tabasco e i gamberi.
Mescolate in modo che tutti gli ingredienti siano ben amalgamati e fate cuocere per cinque minuti fino a quandi i gamberi sono diventati rosa.
Lasciarli raffreddare e condirli con la salsa che avrete ottenuto mescolando bene tutti gli ingredienti sopraelencati.
Servite in coppette decorando con un po' di prezzemolo tritato.

robi ha detto...

Crema di formaggi con le noci
Un piatto facilissimo da fare per tutte le età. Lasciate che siano i fratellini più piccoli a decorare questa crema di formaggi coi gherigli di noce.

mi piace!
Ingredienti
200 g di cacio in forma di limone
100 g di robiola fresca
100 g di caprino
150 g di mascarpone
gherigli di noce
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di antipasti della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Bianco di Custoza
Procedimento
Mescolate i quattro formaggi con una forchetta fino a ottenere un composto cremoso.
Aggiungete al composto i gherigli di noce sbriciolati e mescolate bene.
Fate raffreddare in frigorifero per qualche ora.
Si conserva bene per 2 giorni. Servite a temperatura ambiente accompagnandola con dei gambi di sedano o dei crackers e decorando con dell' erba cipollina.

robi ha detto...

Fogliette di polipo con finocchi e bottarga di muggine
mi piace!
Ingredienti
Per 10 persone

kg 4 polipo
3 finocchi
g 150 di olio di oliva extravergine
Un rametto di aneto
Un limone
Una cipolla
Una carota
Una costa di sedano
g 200 vino bianco
2 spicchi d'aglio
g 50 di prezzemolo
bottarga di muggine
sale
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di antipasti della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Riesling
Procedimento
Mettere il polipo con le verdure in una casseruola con acqua fredda, aggiungere l'aglio, il vino bianco e i gambi del prezzemolo, salare e far cuocere a fuoco medio per tre ore circa. Una volta cotto, farlo intiepidire ed eliminare una parte della pelle rossa, pulire le teste e mettere il tutto in un canovaccio pulito (ancora tiepido). Strizzare bene e chiudere i due lembi passando bene il polipo in un solo blocco ben compatto, riporre in frigorifero. Pulire e tagliare i finocchi a fettine sottilissime, condire con olio e limone. Disporre nei piatti i finocchi, tagliare il polipo con l'affettatrice e adagiarlo sull'insalata. Guarnire con fettine di bottarga di muggine, condire con olio e limone spolverare con prezzemolo tritato. Servire.

robi ha detto...

Paté di tonno
mi piace!
1 voti

Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di antipasti della Vigilia di Natale »Procedimento
Ridurre il tonno in puré mettendolo nel frullatore con lama d'acciaio e lavorarlo col succo di limone, raccogliendo quello che si ferma ai lati. Riunire il puré in una ciotola, mescolare e montare con la maionese per alcuni minuti. Condire la mousse ottenuta con sale e pepe macinato.
Riporre la mousse coperta nel frigorifero. Poco prima di servirla, innaffiarla con il brandy e rimestare. Accomodare la mousse in una coppa piccola e servirla con crostini o cracker.

robi ha detto...

Salmone affumicato scozzese
Scottish Smoked Salmon
Il salmone affumicato scozzese dal caratteristico colore brillante fra il rosa e l'arancio è senz'altro il migliore di tutti. Per essere sicuri della qualità, oltre al prezzo dovete controllare che non sia asciutto, stopposo e troppo salato. Se ha la carne dal colorito pallido è di qualità scadente

mi piace!
Ingredienti
18 fette di salmone affumicato scozzese oppure un salmone affumicato intero preaffettato
12 fette di pan carrè
2 limoni
Inoltre...
Ricette di piatti freddi "No Fuoco" : Ricette di antipasti e primi piatti "No Fuoco" »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di antipasti della Vigilia di Natale »Ci piace con...
spumante
Procedimento
Disponete le fette di salmone affumicato o il salmone affumicato intero, su di un piatto di portata, circondate da spicchi di limone. Servite a parte le fette di pan carrè a cui avrete tolto la crosta, imburrato e tagliato a triangolini.

robi ha detto...

Salmone marinato con salsa all’aneto
mi piace!
Ingredienti
1 salmone da 1,800 kg
50 g di sale grosso
1 mazzetto di aneto fresco
1 bicchiere di MarsalaInoltre...
Ricette di Capodanno : Ricette di Antipasti di Capodanno »Ricette delle Feste 2009 : Il brunch di Natale »Ricette di Natale : Ricette di Antipasti di Natale »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di antipasti della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Barbera d'Alba
Procedimento
Tagliate il salmone nel senso della lunghezza in due metà. Pulitelo con cura, togliete la testa e disliscatelo facendo attenzione che la pelle rimanga intera e attaccata al filetto. Cospargete ogni metà con uno strato di sale, di aneto e di marsala ben mescolati.. Sovrapponete poi le due metà in modo che la pelle rimanga rivolta all' esterno. Avvolgete il salmone in un foglio di alluminio, appoggiatelo su di un piatto e sopra il pesce mettete dei pesi (2 kg circa). Lasciatelo marinare per 48 ore in frigorifero girandolo e rimettendolo sotto pressa dopo un giorno. Al momento di servire, scartate il pesce avendo cura di togliere l'acqua che si sarà raccolta. Affettatelo e poi servitelo subito con burro e crostini o con la salsa all'aneto.

robi ha detto...

Tocchetti di baccalà con cipollotti freschi al profumo di menta e finocchietto di campo, marinato al peperoncino dolce
Rivisitazione di una Insalata di baccalà che si serve la Vigilia di Natale

mi piace!
Ingredienti
il baccalà:
400 gr di filetto di baccalà norvegese già spugnato
4 cipollotti freschi piuttosto grossi
20 gr. di finocchietto di campo, solo barbe
la salsa:
40 gr di olio extravergine
20 foglioline di menta ed i gambi del finocchietto tagliati sottili
30 gr di peperoncino dolce in polvere
8 olive nere ridotte a cubetti
Inoltre...
Ricette delle Feste 2009 : Le ricette della Vigilia dei Grandi Chef »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di antipasti della Vigilia di Natale »Procedimento
Ridurre a tocchetti il baccalà.
Porre i tocchetti sui cipollotti tagliati a velo e sulle le barbe di finocchietto e cuocere a vapore per 5-7 minuti. Dipende ovviamente dallo spessore del baccalà.
In una ciotola unire gli ingredienti della salsa .Amalgamarli e farli insaporire.
Condire con questa salsa i filetti di baccalà e lasciare in frigorifero per 3-4 ore .
Servire guarnendo con una insalatina di soncino e fiori di nasturzo

robi ha detto...

Torta di pere e taleggio
mi piace!
Ingredienti
ci serve:
400 g di taleggio
200 g di mascarpone
2 pere mature
1/2 bicchiere di panna liquida
per decorare:
1 pera per decorare
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di antipasti della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Terre di Franciacorta bianco
Procedimento
Private il taleggio della crosta, mettetelo in una terrina, schiacciatelo con una forchetta, aggiungete la panna e mescolate in modo da ottenere una crema.
In un'altra terrina lavorate il mascarpone con un cucchiaio in modo da renderlo omogeneo.
Sbucciate ed affettate le 2 pere
Prendete un foglio di carta forno, bagnatelo completamente sotto un getto d'acqua, strizzatelo e rivestite uno stampo rettangolare da plum-cake.
Versate il taleggio e livellatelo bene e adagiateci sopra le fette di pere che coprirete con il mascarpone livellandolo anche lui bene.
Coprite la "torta" con la carta da forno e fate rafreddare in frigo per un'ora.
Trascorso questo tempo, rovesciate la torta sopra un piatto di portata e decorate, tutto intorno, con fettine di pere.

robi ha detto...

Bavette sul pesce
mi piace!
Ingredienti
Per 4 persone

280 g bavette
180 g di calamaretti, seppioline, scampetti, sparnocchi (a pezzetti)
4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
1/3 di bicchiere di vino bianco secco
1 spicchio d’aglio
1 peperoncino
prezzemolo q.b.
sale q.b.
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Procedimento
Mettere nella padella olio, aglio e peperoncino, fare rosolare e aggiungere il pesce tagliato a pezzetti. Bagnare con il vino e fare cuocere.
Mettere quindi le bavette a crudo, aggiungere acqua calda come per fare il risotto e, per bene amalgamare la pasta, girarla in continuazione con un mestolo di legno fino a cottura ultimata. Guarnire con del prezzemolo tritato.

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
robi ha detto...

Cannelloni della Vigilia
Possono essere preparati con largo anticipo e congelati. Prima di cuocerli, vanno scongelati a temperatura ambiente.
Se invece non avete il tempo di fare voi i cannelloni, potete usarne 12 già pronti per l’uso.

mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

la pasta:
500 g di farina
4 uova
40 ml di olio extravergine di oliva20 ml di acqua
1 pizzico di sale
il ripieno:
300 g di ricotta
200 gr di fior di latte tritato
50 g di parmigiano grattugiato
100 gr. di nocciole tritate
foglioline tritate di maggiorana
sale e pepe
50 g di burro
la salsa:
1 litro di salsa Mornay
parmigiano grattugiato
50 gr di burro
Inoltre...
Ricette delle Feste 2009 : Le ricette della Vigilia »Ricette con ricotta : Ricotta: primi piatti a base di ricotta »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Salsa Mornay »Ci piace con...
Cometa 2008 della Cantina PlanetaProcedimento
Preparate l'impasto per i cannelloni mescolando tutti gli ingredienti in modo da ottenere una pasta liscia e omogenea e lasciatelo riposare per 30 minuti circa.
Su un piano infarinato tirate a sfoglia sottile (circa 1 mm di spessore) la pasta, tagliatela a piccoli rettangoli di circa 10 x 7 cm. Prendete ora una teglia, riempitela a 3/4 di acqua leggermente salata, mettetela sul fuoco e quando l'acqua comincia a bollire, fate bollire i rettangoli di pasta (o i cannelloni già pronti per l'uso) per qualche minuto. Scolateli molto al dente e immergeteli in una ciotola piena di acqua ghiacciata in modo da raffreddarli, e fateli poi asciugare su uno strofinaccio da cucina senza però sovrapporli altrimenti si incollano.
Nel frattempo preparate il ripieno facendo sciogliere il burro in un pentolino e quando incomincia a prendere colore, aggiungete le nocciole, fatele insaporire per un momento e versatele nella ciotola dove avete messo la ricotta, il fiordilatte tritato, il parmigiano, le foglioline di maggiorana, il sale ed il pepe. Lavorate bene l'impasto in modo da amalgamare bene i sapori.
Aiutandovi con la tasca da cucina, farcite ogni cannellone con un poco del ripieno e se usate i cannelloni fatti in casa deponete il ripieno lungo il centro e arrotolateli. Imburrate una pirofila, adagiateci i cannelloni, ricopriteli con la salsa Mornay, cospargete con il parmigiano grattugiato e qualche fiocchetto di burro qua e là ed infornate a 200° per circa 15 minuti il tempo necessario a che si formi una bella crosticina dorata.

robi ha detto...

Fettuccine ai gamberi e carciofi
mi piace!
Ingredienti
Per 4 persone

350 g di fettuccine
3 carciofi
20 gamberi
10 g olio d'oliva
2 spicchi d'aglio tritati
5 g prezzemolo tritato
Inoltre...
Ricette con carciofi : Carciofi: primi piatti »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Pinot Grigio
Procedimento
Pulire i carciofi togliendo le foglie esterne più dure, lasciando 2-3 cm di gambo. Dopodiché tagliarli alla Julienne molto sottile, e spadellarli con 5 g di olio e 1 spicchio d'aglio; salarli e peparli, aggiungendo il prezzemolo e cuocerli fino a farli diventare croccanti. Nel frattempo pulire i gamberi incidendoli sulla parte dorsale con un coltello e spadellarli in una teglia separata col restante olio e aglio tritato; salarli e peparli, e bagnarli con un po' di brodo cuocendoli per 3-4 minuti.
Cuocere le fettuccine in acqua salata per 5 minuti, unire i due preparati (carciofi e gamberi) aggiungendo una noce di burro e ancora un po' di brodo. A cottura terminata, spadellare la pasta con il composto.
Servire guarnendo con il pizzico di prezzemolo restante.

robi ha detto...

Indomabili Latini con calamari, zenzero e zest di cedro
Questa ricetta dello chef Denis Po è stata presentata in occasione del Pellegrino Cooking Festival a Marsala.

mi piace!
Ingredienti
Per 4 persone

200 gr di indomabili Latini300 gr di calamari puliti
1 cedro con foglia o 1 limone biologico, secondo la stagionalità
1 costa di sedano
1 carota
1 spicchio di aglio
20 gr di zenzero fresco
20 gr prezzemolo tritato
1/2 lt olio di arachidi
100 ml di olio extravergine di olive aromatizzato con timo, rosmarino e salvia tritati.
1 bicchiere di acqua gassata
200 g farina 00
sale e pepe q.b.
Inoltre...
Ricette con agrumi : Agrumi: ricette di primi piatti a base di agrumi »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Duca di Castelmonte: Dinari del Duca Chardonnay IGT Sicilia 2008
Procedimento
Pulire i calamari, tagliarli ad anelli conservando a parte quattro teste che verranno usate per la guarnizione; pelare lo zenzero tagliarlo a lamelle e successivamente a julienne , condire i calamari con sale, una mezza parte dello zenzero e un’emulsione composta dal succo del cedro e olio extravergine di oliva. Porre i medesimi in un sacchetto da sottovuoto, chiudere accuratamente facendo cosi fuoriuscire tutta l’aria presente e cuocere in forno a vapore a 70°c per 15 minuti.
Preparare con sedano e carota una mirepoix che verra saltata in padella dopo aver rosolato l’aglio in camicia e sfumarla con il liquido di cottura dei calamari che è rimasto nel sacchetto con medesimi.
Procedere con la cottura delle tagliatelle ‘indomabili’ scolarle al dente, aggiungerle al condimento mettendo la restante parte di zenzero e prezzemolo fresco tritato al momento, saltare il tutto assieme alla zest di cedro, comporre in seguito dei nidi con le Indomabili nei piatti piani e guarnire con le teste dei calamari fritti in tempura foglie di cedro e olio extravergine di oliva.
Nb. Comporre una pastella con acqua gassata sale e farina dove verranno passate le teste dei calamari per poi friggerle in olio di arachide ben caldo; questa operazione deve essere effettuata poco prima della composizione del piatto.

robi ha detto...

Lasagne al radicchio
mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

500 g di lasagne fresche
600 g di radicchio di Treviso
1 cipolla, tritata
2 cucchiai di olio di oliva1/2 bicchiere di vino rosso
200 g di prosciutto cotto
200 g di scamorza affumicata
500 ml di salsa Béchamel
500 g di ricotta freschissima
burro q.b.
4 cucchiai di parmigiano (100 g)
sale e pepe q.b.
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Salsa Béchamel »Ci piace con...
Valpolicella ClassicoProcedimento
Prendete una teglia, riempitela a 3/4 di acqua leggermente salata, mettetela sul fuoco e quando l'acqua incomincia a bollire, fate bollire le lasagne per circa 1 minuto per parte. Scolatele, e fatele asciugare su uno strofinaccio da cucina senza però sovrapporle altrimenti si incollano.
lDopo avere lavato il radicchio, tagliate le foglie a
listarelle. In una padella abbastanza capiente fate appassire in qualche cucchiaio di olio la cipolla tritata poi versateci ½ bicchiere d'acqua e fatela cuocere per circa 10 minuti. Uniteci poi il
prosciutto tagliato a listarelle e dopo circa 2 minuti aggiungete il radicchio.Salate e continuate la cottura a fuoco vivace per circa 2 minuti senza mai smettere di mescolare. Infine bagnate con il vino, coprite, abbassate la fiamma e fate cuocere per circa15 minuti ancora.
Preparate ora la salsa bèchamel ed accendete il forno a 190 gradi.
Imburrate una pirofila di circa 25x35 cm e ricoprite la base con della bèchamel e adagiatevi sopra uno strato di lasagne, poi spalmateci ancora un po' di salsa bèchamel, uno strato di radicchio e prosciutto, uno strato di scamorza tagliata a lamelle sottilissime e per ultimo uno strato di ricotta. Formate altri strati seguendo quest'ordine e finendo con un ultimo strato di lasagne ricoperte con la salsa bèchamel, dei fiocchetti di burro quà e là e abbondante parmigiano grattugiato. Infornate per circa mezzora e prima di servire, fate riposare le vostre lasagne per almeno dieci minuti.
Questo piatto potete prepararlo con anche 2 giorni di anticipo prima della sua cottura. In questo caso lo conserverete, ricoperto con la pellicola trasparente in frigorifero fino al momento della cottura, che sarà più lunga di circa 10 minuti.

robi ha detto...

Linguine alle vongole
Questa ricetta è di Luca Fusco proprietario del ristorante Alfonso a Mare di Praiano (www.alfonsoamare.it) che vi raccomando vivamente.
Luca aggiunge “Affinché le linguine con le vongole riescano bene come a Napoli, ci sono alcune condizioni essenziali da rispettare: che le linguine siano di ottima qualità, che l'acqua sia abbondantissima e il bollore da inferno, che l'olio di oliva sia extravergine, i pomodorini tipici del posto e, naturalmente, che le vongole siano fresche, grandi e veraci, cioè bivalvi.”

mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

500 g di vermicelli
6 pomodorini
1,200 Kg di vongole veraci
1 spicchio di aglio
2 cucchiai di prezzemolo tritato
1 bicchiere di olio extravergine di olivapeperoncino piccante
sale e pepe q.b.
Inoltre...
Vongole : sabbia addio »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Gragnano
Procedimento
Lavate le vongole e mettetele per circa 6 ore a spurgare in un catino pieno di acqua di mare oppure in acqua a cui avrete aggiunto, per ogni litro, 30 g di sale marino grosso. Passato questo tempo mettetele in un colapasta e lavatele abbondantemente sotto l’acqua corrente.
Fate bollire l’acqua per la pasta e, aspettando che bolla, fate aprire le vongole sul fuoco dopo aver verificato la loro bontà prendendone quattro o cinque per volta e passandole da una mano all'altra; se avvertite che qualcuna suona come vuota, individuatela ed eliminatela in quanto è piena di sabbia che rovinerebbe il tutto.
Fate imbiondire lo spicchio d'aglio in olio abbondante, poi eliminatelo e sostituitelo con il peperoncino piccante e i pomodorini ben lavati e a pezzetti che farete saltare per qualche minuto. Aggiungete poi le vongole sgusciate e quando le linguine saranno cotte al dente, scolatele, ma non completamente, versatele nella padella con le vongole, mescolate rapidamente per un minuto sul fuoco e spolverate con tanto prezzemolo freschissimo tritato.

robi ha detto...

Maccheroncini di Campofilone con ostriche, rana pescatrice e verdure di stagione
mi piace!
Ingredienti
Per 4 persone

500 g di "maccheroncini di Campofilone spinosi"
12 valve di ostrica
12 cuori di carciofo puliti
120 g di polpa di rana pescatrice
500 g di pomodori freschi o pelati
150 g di olio extravergine di oliva
1 bicchiere di vino bianco secco
1 battuto di prezzemolo e mezza cipolla
2 peperoncini
sale q.b.
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Verdicchio di MatelicaProcedimento
Rosolare il battuto di cipolla in olio, aggiungere il prezzemolo ed il peperoncino e di seguito i carciofi, salare e cuocere per due minuti. Bagnare con il vino e lasciare evaporare. Aggiungere la rana pescatrice, le ostriche ed il pomodoro. Fare cuocere lentamente per 15 minuti.
Cuocere i maccheroncini in acqua bollente salata, scolarli e saltarli nel ragù.

robi ha detto...

Pennoni con fasolari ed asparagi di mare
mi piace!
Ingredienti
Per 4 persone

20 fasolari
240 gr di grosse penne
200 gr di asparagi di mare
4 grossi pomodori maturi
2 spicchi di aglio
un cucchiaio di olio
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Sauvignon
Procedimento
Aprite e pulite accuratamente i fasolari, staccandoli dalla loro conchiglia e tritateli finemente.
Pelate i pomodori e privateli dei semi; poi tagliateli a piccoli dadini di 1⁄2 cm per lato. Dopo aver mondato gli asparagi di mare, cuoceteli per un minuto e fateli
raffreddare in acqua e sale. In una padella rosolate l’aglio sminuzzato, unitevi i fasolari e, dopo un minuto, il pomodoro, gli asparagi e l’acqua dei fasolari
precedentemente decantata.
Cuocete per qualche minuto e aggiungere sale e pepe quanto basta. Aggiungete ora la pasta, che nel frattempo avrete cotto, e cuocete il tutto per 2 minuti.

robi ha detto...

Rotolo di spinaci e ricotta
Potete sostituire gli spinaci con le erbette.

mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

il rotolo:
impasto classicoil ripieno:
500 gr di spinaci ben puliti
200 gr di ricotta
1 uovo
sale
noce moscata
100 gr di parmigiano grattugiato
il condimento:
100 gr di burro
qualche rametto di salvia
o sugo di pomodoroparmigiano grattugiato
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Le ricette di Pasqua : Ricette di Primi piatti di Pasqua »Ricette con ricotta : Ricotta: primi piatti a base di ricotta »Impasto classico »Sugo di pomodoro »Procedimento
Preparate l'impasto classico e lasciatelo riposare per 30 minuti circa.
Dopo averli ben puliti, lessate in poca acqua salata gli spinaci. Se usate quelli surgelati, seguite le istruzioni del produttore. Scolateli e, quando tiepidi, strizzateli bene in modo che siano ben asciutti e tritateli. Mescolateli poi in una ciotola con la ricotta, il parmigiano, il sale, il pepe e la noce moscata. Riprendete la pasta e con il matterello o meglio ancora con la macchina Imperia tirate una sfoglia rettangolare (35x25cm) piuttosto sottile, poi distribuiteci sopra l'impasto di spinaci che livellerete con l'aiuto di una spatola e arrotolerete bene su se stesso. Avvolgete il rotolo di pasta e spinaci in un canovaccio da cucina ben pulito e legatelo alle due estremità. Fatelo cuocere per circa mezzora in abbondante acqua salata poi scolatelo e fatelo raffreddare un attimo.
Servitelo tagliato a fettine e conditelo con del burro fuso con la salvia o con della salsa di pomodoro ed in entrambi i casi spolverizzate con abbondante parmigiano grattugiato.

robi ha detto...

Le Ricette di Mangiare Bene
Salse
Antipasti
Pasta
Fatta in casa
Insalate di pasta
Pasta al forno, Pasticci
Pasta all'uovo
Pasta di farro
Pasta Express
Pasta ripiena
Pasta secca
Riso
Altri primi
Carne
Pesce
Uova
Contorni
Dolci e dessert
Conserve
Drink
Spuntini
Accademia del Fornello
Grandi Cuochi
Le Marinate
Birra, Vino and Co.
I Menu di Marina
Salute e Benessere
Mangiarebene Segnala
Gli amici di MangiareBeneOlio Carli
Olio Carli
Home Le Ricette di Mangiare BenePastaPasta seccaSpaghetti alle vongole
mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

500 g di spaghetti
1,200 Kg di vongole veraci
1 spicchio di aglio
1 bicchiere di vino bianco secco
2 cucchiai di prezzemolo tritato
12 cucchiai di olio di olivapeperoncino (facoltativo)
Inoltre...
Vongole : sabbia addio »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Vongole : sabbia addio »Ci piace con...
Sylvaner
Procedimento
Lavate le vongole: mettetele per circa 3 ore a spurgare in un catino pieno di acqua di mare oppure in acqua fredda a cui avrete aggiunto, per ogni litro, 30 g di sale marino grosso. Passato questo tempo mettetele in un colapasta e lavatele abbondantemente sotto l'acqua corrente sfregandole energeticamente fra di loro e cambiando l'acqua che si è nel frattempo sporcata sostituendola con dell' altra. Ripetete questa operazione fino a quando l'acqua rimane bella pulita.
Fate bollire l’acqua per la pasta e, aspettando che bolla, prendete una bella padella capiente e fate rosolare nell’olio l’aglio e il peperoncino. Non appena l’aglio avrà preso il colore, versate il vino e dopo un minuto le vongole. Girate spesso e, una volta aperte, assaggiatele per vedere se c’è bisogno di aggiungere del sale.
Cuocete gli spaghetti molto al dente, scolateli lasciandoli molto bagnati e versateli nella padella delle vongole. Fateli insaporire a fuoco vivace, cospargeteli di prezzemolo e servite subito.

robi ha detto...

Spaghetti con acciughe e arance
mi piace!
Ingredienti
Per 4 persone

400 g di spaghetti
40 g olio extravergine
8 filetti di acciughe
40 g di pane grattuggiato
la buccia di mezza arancia tagliata a julienne
il succo di mezza arancia
20 spicchi da arancia pelati a vivo
menta fresca, qualche fogliolina
Inoltre...
Ricette con agrumi : Agrumi: ricette di primi piatti a base di agrumi »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Acciughe & co: Ricette di pesce azzurro : Acciughe & co: primi piatti a base di acciughe o alici, sarde, sardine e sgombri »Ci piace con...
Campanaro ’97 Feudi di San Gregorio
Procedimento
Cuocere gli spaghetti, nel frattempo, in una padella di ferro friggere l'olio, quindi aggiungere la acciughe ridotte a pezzettinie continuare la cottura per un minuto, quindi aggiungere il succo di arancia e dopo pochissimo il pane grattuggiato, dopo 20 secondi gli spicchi di arancia e la buccia già preparata.
Saltare gli spaghetti in padella per un minuto e servire con le foglioline di menta fresca.

robi ha detto...

Tagliatelle all’uovo Latini N.1.6 con pesto di agrumi e chips di Grana Padano 24 mesi
Questa ricetta è stata appositamente creata da Andrea Provenzani per Identità Golose 2009.

mi piace!
Ingredienti
Per 4 persone

12 n. matassine di tagliatelle Latini N.1.6
1/2 mazzetto di finocchietto selvatico
1/2 mazzetto di maggiorana
1/2 mazzetto di basilico
1/2 mazzetto di origano fresco
Sale pepe e peperoncino fresco
40 gr di mandorle pelate
40 gr di pistacchi al naturale
40 gr di pinoli
4 filetti di acciughe
120 gr di Grana Padano
½ zest di arancia
½ zest di limone
1 zest di Clementina
20 cl olio extra vergine di oliva
Inoltre...
Ricette con agrumi : Agrumi: ricette di primi piatti a base di agrumi »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Procedimento
Tritare al mortaio tutte le erbe aromatiche con la frutta secca, aggiungere il 30 % del Grana Padano, sale, pepe, peperoncino a piacere e l’olio.
Cuocere la pasta in abbondante acqua leggermente salata, scolarla e condirla con il pesto di agrumi precedentemente preparato.
Servire nel piatto guarnendo con delle piccole chips di Grana Padano ottenute facendo sciogliere in un padellino un cucchiaio
di questo formaggio.

robi ha detto...

Tortelli verdi con gamberi e verdure
mi piace!
Ingredienti
Per 4 persone

Per la pasta:
1 kg di farina
4 + 1 uova
200 g di spinaci tritati
sale q.b.
Per il ripieno:
3 zucchine
2 carote
2 gambi di sedano
20 g di cipolla
1/2 peperone rosso
32 gamberoni grossi
Per la salsa:
250 g di zucchine
50 g di cipolla
1/2 bicchiere di curry
1 bicchiere di vermouth dry
3 bicchieri circa di fumetto di pesce o di brodo
olio di oliva
burro
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Traminer aromatico
Procedimento
Impastare bene gli ingredienti per la pasta e lasciare riposare per 20 minuti circa, poi tirarla e distenderla; conservare un uovo per spalmarlo con un pennello sulla pasta già pronta, prima di prepare i tortelli.
Per la salsa fare soffriggere la cipolla in poco olio e burro, aggiungere il resto degli ingredienti e fare cuocere a fuoco medio per 20 minuti circa, quindi frullare il tutto, e aggiungere il burro alla fine per amalgamare.
Preparare i tortelli nel seguente modo: tagliare le verdure tutte insieme a dadini molto piccoli; sgusciare i gamberi e tagliarli a metà lasciando però attaccata una parte della coda, in modo che si possa formare una specie di anello, appoggiandoli sulla pasta; disporre all’interno di ogni anello così formato le verdure; richiudere con un altro foglio di pasta e ritagliare i tortelli con una forma possibilmente tonda.
Cuocere i tortelli in acqua bollente per circa 4 minuti, passarli velocemente in padella con la salsa e servire caldi.

robi ha detto...

Tortellini di branzino al Martini dry con filangé di verdure
mi piace!
Ingredienti
Per 4 persone

Per la sfoglia:
500 g di farina di grano duro
6 uova
sale
Per il ripieno:
300 g di branzino
50 g di funghi porcini
10 g di capperi
1 pezzettino di sedano
1/4 di cipolla
2 filetti di acciuga
100 g di panna
300 g di ricotta
Per la filangé e la salsa:
carote
zucchine
sedano
olio d’oliva
Martini Dry
200 g di burro
100 g di panna
fumetto di pesce
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Procedimento
Tirare la pasta e distenderla su un tavolo; con un sacchetto fare dei ciuffi di farcia al branzino, preparata tritando e frullando insieme tutti gli ingredienti; coprire con un altro foglio di pasta, pressarla attorno ai ciuffi di farcia per togliere l’aria e ritagliare i tortelli nella forma desiderata.
Su una padella sciogliere il burro, unire il Martini e fare evaporare aggiungendo il fumetto di pesce e la panna; cuocere i tortelli in acqua bollente e unirli alla salsa; restringere un po’ e servire coprendo con verdure tagliate a julienne e fritte in olio d’oliva.

robi ha detto...

Tortello di scarola “affogata” su alici marinate e salsa nizzarda
mi piace!
Ingredienti
Per 4 persone

3 scarole
10 gr. olive nere taggiasche
10 filetti di acciughe sott’olio
10 alici fresche
100 gr. capperi
50 gr. pinoli
50 gr. uva sultanina
50 gr. pomodori essiccati
500 gr. farina tipo 00
1 uovo intero a pasta gialla
11 tuorli a pasta gialla
sale
olio extra vergine d’oliva
aceto di vino bianco
50 cl. aceto balsamico
prezzemolo tritato
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Acciughe & co: Ricette di pesce azzurro : Acciughe & co: primi piatti a base di acciughe o alici, sarde, sardine e sgombri »Procedimento
1 - Impastare la farina con i tuorli e l’uovo intero aggiungendo un goccio d’olio extra vergine d’oliva e un pizzico di sale . Lasciare riposare in frigo .
2 - In una pentola capiente mettere a soffriggere in poco olio extra vergine d’oliva le acciughe, i capperi, le olive nere, quindi aggiungere la scarola precedentemente lavata e tagliata grossolanamente .
3 - Una volta ben cotto, lasciare il composto a scolare dall’acqua in eccesso ( se servisse strizzarlo con uno straccio ) .
4 - Pulire le alici e farle marinare versando sopra dell’aceto di vino bianco per circa 10 minuti . Scolare dall’aceto in eccesso e disporle in un contenitore alternando strati di alici marinate con olio extra vergine di oliva e prezzemolo tritato .
5 - Stendere la pasta all’uovo fino al numero 1, ritagliare dei cerchi di pasta e adagiare al centro un poco della scarola cotta . Chiudere la pasta come per un tortello .
6 - Per ottenere la salsa nizzarda : tostare e tritare i pinoli, aggiungere l’uva sultanina e pezzetti di pomodori essiccati quindi unire olio extra vergine di oliva e mescolare bene il tutto
7 - Cuocere i tortelli e in abbondante acqua salata.
8 - In un piatto adagiare le alici marinate, la salsa nizzarda e infine i tortelli.

robi ha detto...

Risotto all’arancia con gamberi al vapore
mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

il risotto:
risotto alla parmigiana120 ml di latte
2 tuorli
2 arance, ben lavate
sale e pepe
parmigiano grattugiato
i gamberi:
24 gamberi
Inoltre...
Ricette con agrumi : Agrumi: ricette di primi piatti a base di agrumi »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Risotto alla Parmigiana »Procedimento
Preparate un risotto alla parmigiana che farete seguendo il metodo semplificato mettendo in più anche la buccia di un arancio (solo la parte gialla) tagliata a filettini molto sottili.
Nel frattempo dopo aver pulito i gamberi, cuoceteli a vapore per qualche minuto adagiati su un cestello cinese di bambù che potrete appoggiare su qualsiasi vostra pentola con dell'acqua bollente. Quando il riso è al dente, aggiungete fuori dal fuoco al momento della mantecatura, i tuorli sbattuti con il latte, il succo di un arancia e dell'altro parmigiano.
Servite subito sormontando il piatto con i gamberi cotti a vapore.

robi ha detto...

Risotto allo zafferano e filetti di sogliola
mi piace!
Ingredienti
Per 4 persone

5 sogliole
2 pomodori maturi
1 pizzico di zafferano in fili
30 g di cipolla
2 cl di olio extravergine di oliva300 g di riso Arborio
1,5 l di fumetto di pesce
1 spicchio d'aglio
1 mazzetto di prezzemolo
2 cl di vino bianco secco
sale e pepe
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Pinot bianco
Procedimento
Pulire le sogliole e ricavare 8 filetti, disporli in una casseruola con lo spicchio d'aglio e un poco d'olio, soffriggere dolcemente, togliere l'aglio, aggiungere metà del vino e, dopo averlo fatto evaporare, i pomodori tagliati a pezzetti, aggiustare di sale e di pepe e cuocere per cinque minuti.
Imbiondire la cipolla tagliata a pezzetti in un poco d'olio, aggiungere il riso, bagnare col vino bianco rimasto, aggiungere poco per volta il fumetto di pesce ed amalgamare.
A metà cottura unire lo zafferano e un poco di prezzemolo tritato.
Appena pronto servire nei piatti ben caldi con sopra la salsa di filetti di sogliola e un poco di prezzemolo tritato.

robi ha detto...

Le Ricette di Mangiare Bene
Salse
Antipasti
Pasta
Riso
Altri primi
Gnocchi
Minestre, Zuppe
Pani, Pizze, Focacce
Polenta
Torte salate
Vari
Carne
Pesce
Uova
Contorni
Dolci e dessert
Conserve
Drink
Spuntini
Accademia del Fornello
Grandi Cuochi
Le Marinate
Birra, Vino and Co.
I Menu di Marina
Salute e Benessere
Mangiarebene Segnala

Olio Extravergine di Oliva Delicato Carli
Home Le Ricette di Mangiare BeneAltri primiGnocchiGnocchetti integrali alle cozze e broccoli
mi piace!
Ingredienti
Per 4 persone

400 g farina integrale
1 rosso d’uovo
400 g di broccoli calabresi puliti
400 g di cozze
100 g di olio extra vergine d’oliva
1 porro
1 spicchio d’aglio
20 g di cerfoglio tritato
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Primi piatti della Vigilia di Natale »Procedimento
Impastare la farina col rosso d'uovo, lavorarla bene fino a renderla compatta e omogenea e fare dei piccoli gnocchi.
Nell’olio imbiondire l'aglio e far saltare le cozze coprendole con il coperchio perché si aprano; a metà cottura aggiungere il cerfoglio e finita la cottura ritirare dal fuoco.
Frullare il porro, tagliare i broccoli a quartini e sbollentarli, saltarli in padella con il porro finché sono quasi cotti.
Cuocere in acqua abbondante gli gnocchi, scolarli. Amalgamare in padella cozze, broccoli e gnocchi, aggiungere il sale necessario e servire.

robi ha detto...

Anguilla al fumo leggero, pinoli e aceto balsamico
mi piace!
Ingredienti
1 anguilla di circa 400 g
4 bacche di ginepro, schiacciate
rosmarino
1 cucchiaio di zucchero semolato
1 foglia di alloro
1 scalogno
1 dl di olio di frantoio
1 carota piccola
1 gambo tenero del cuore di sedano bianco
2 cuori di carciofo
4 pomodori pelati
1 cucchiaio di aceto balsamico
1 cucchiaio di pinoli tostati
8 foglie di basilico fritto
sale e pepe q.b.
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Secondi piatti e Contorni della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Lambrusco
Procedimento
Lavare, pulire, spellare e sfilettare l'anguilla. Salare poi i filetti di anguilla e far riposare 30 minuti al fresco. Preparare in una teglia di alluminio un composto di 4 bacche di ginepro schiacciate, un rametto di rosmarino, un cucchiaio di zucchero semolato, una piccola foglia d'alloro. Sovrapporre alla teglia un setaccio a bordo di legno di diametro appena superiore alla teglia stessa (deve incastrarsi in modo quasi perfetto). Adagiare nel setaccio i filetti d'anguilla e coprire lo stesso in modo pressochè ermetico con pellicola d'alluminio. Fare un buchino con lo stuzzicadente al centro del film d'alluminio. Accendere la fiamma e lasciar affumicare per un minuto l'anguilla. Calcolare il minuto di tempo dal momento in cui, dal buchino fatto nella pellicola d'alluminio, fuoriesce il fumo.
Preparate ora 4 pomodori tagliati a piccoli dadini e cotti a fiamma bassa per 1 minuto in un soffritto di un dl. di olio di frantoio e scalogno. Salare. Mantenere in caldo.
Lessate in acqua bollente salata per 3 minuti una piccola carota, un gambo tenero del cuore di sedano bianco, 2 cuori di carciofo, il tutto tagliato a julienne non troppo sottile. Scolare, condire con olio buono, aceto bianco, pepe bianco. Mantenere in caldo.
Procedimento e presentazione:
Appoggiare direttamente al centro di un piatto caldo, uno stampino tondo (5 o 6 cm. di diametro) e senza fondo. In esso sovrapporre uno strato dei dadini di pomodoro, uno di verdure, uno di anguilla affumicata. Sfilare delicatamente lo stampo dal tortino realizzato, condire con un'emulsione di olio di frantoio, il poco liquido rimasto dalla breve cottura dei pomodori e, con l'aiuto di una siringa, alcune gocce di aceto balsamico. Disporre sul ed intorno al tortino alcuni pinoli tostati. Presentare ogni tortino con due foglie di basilico fritto disposte su di esso ed alcune gocce di aceto balsamico attorno. Servire caldo.

robi ha detto...

Brandade de Morue
mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

1kg e1/2 di baccalà di ottima qualità e già dissalato500 gr di patate
3dl di olio extravergine di oliva3 dl di panna liquida
2 spicchi di aglio
crostini di pane imburrati
Inoltre...
Ricette delle Feste 2009 : La Vigilia di Raffaella Prandi »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Secondi piatti e Contorni della Vigilia di Natale »Procedimento
Pelate le patate, lavatele, avvolgetele nella stagnola e cuocerle in forno per 45 minuti circa (in alternativa cuocetele al vapore). Sistemate il baccalà intero o tagliato a pezzi piuttosto grandi in una larga pentola e copriteo di acqua fredda leggermente acidulata con qualche goccia di aceto. Appena l’acqua prende il bollore, calcolate tre minuti e spegnete il fuoco. Tenetelo in caldo sino al momento di utilizzarlo.
In un piccolo tegame mettete l'olio con gli spicchid'aglio pelati e schiacciati leggermente con il palmo della mano. Fate intiepidire (l'olio non deve friggere) e lasciate qualche minuto ad insaporire. Unite quindi la panna anch'essa intiepidita, eliminate l'aglio ed emulsionate i liquidi con una frusta.
Scolate a questo punto il baccalà aiutandovi con un mestolo forato, eliminate la pelle e le lische e deponetelo ancora caldo in un mortaio insieme alle patate; lavorateli insieme fino ad ottenere un impasto fine e delicato, poi versate piano piano l'emulsione di olio e panna continuando a montare il composto con una frusta o un cucchiaio di legno. Dovrà risultare un insieme cremoso. Aggiungete un poco di sale e se necessario e una punta di pepe. L'operazione si può compiere anche aiutandosi con un frullatore ma in questo caso la consistenza sarà completamente diversa.
Disponete la brandade in un piatto di servizio e contornatela di crostini di pane caldi e imburrati.

robi ha detto...

Calamaretti farciti di scampi, ricotta ed erba cipollina
mi piace!
Ingredienti
20 calamaretti puliti e privati dei tentacoli
200 g di scampi, sgusciati e puliti
150 g di ricotta di pecora
2 cucchiai di parmigiano
1 mazzetto di erba cipollina
4 ramoscelli di cerfoglio
2 tuorli d’uovo
1 bicchiere di vino bianco secco
odore di limone grattugiato
1 pizzico di cannella
prezzemolo
aglietto fresco
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Secondi piatti e Contorni della Vigilia di Natale »Ricette con cipolle : Cipolla: ricette di secondi piatti e contorni a base di cipolla »Procedimento
Tritare finemente gli scampi, l’erba cipollina, il cerfoglio e amalgamare bene con la ricotta, i tuorli d’uovo, il limone grattugiato, il parmigiano e cannella. Mettere la farcia in un sacco a poche e riempite i calamari. Fermate l’apertura dei calamaretti con degli stecchini di legno. Prendere un tegame antiaderente, versare un po’ d’olio, 4 cucchiai di vino ed adagiatevi i calamaretti. Lasciare il tutto sudare per un minuto e terminare la cottura spargendo sui calamaretti farciti un po’ di prezzemolo e aglietto tagliato fine.

Per la salsa
Scottare 100 g di foglie di spinaci in acqua bollente, scolarli e raffreddarli. Saltare gli spinaci al burro, salare, quindi frullare e passare al cornetto cinese. Mettere la salsa nei piatti e adagiarvi 5 calamari per ognuno. Guarnire con foglie di basilico.

robi ha detto...

Carrè di tonno all’aceto balsamico e salsa olandese
mi piace!
Ingredienti
Per 1 persona

50 g di tonno
50 g di burro chiarificato
1 tuorlo d’uovo
50 g di panna fresca
4 g di colla di pesce
100 g di aceto balsamico tradizionale
Inoltre...
L'estate di MangiareBene : Ricette per l'estate dei Grandi Chef »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Secondi piatti e Contorni della Vigilia di Natale »Procedimento
Fare scaldare leggermente l'aceto balsamico e unirvi la colla di pesce; versare in un piatto fondo e riporre in frigorifero per circa 30 minuti.
Montare il tuorlo con il burro chiarificato per ottenere la salsa olandese.
Cuocere a vapore il trancio di tonno per circa 4 minuti; adagiarlo al centro del piatto, tolto dal frigorifero, sopra mezzo cucchiaio di panna semimontata; versare un cucchiaio abbondante di salsa olandese sopra il trancio di tonno e servire.

robi ha detto...

Dentice al finocchiello selvatico
mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

1 dentice da 2 kg, possibilmente non di allevamento, pulito e squamato
finocchiello selvatico q.b.
olio extravergine di olivala scorza grattugiata di 1 arancia
2 bicchieri di vino bianco secco
sale e pepe
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Secondi piatti e Contorni della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Chardonnay
Procedimento
Salate il vostro dentice dentro e fuori e spolverizzatelo con una bella macinata di pepe.
Tritate un grosso ciuffo di finocchiello selvatico assieme ad una piccola scorza d'arancia e mettete questo trito nel dentice.
Adagiate ora il dentice in una teglia, ungetelo con un filo d'olio e infornate a 200° C per 30 minuti circa, aggiungendo a metà cottura un bicchiere di vino. Quando il dentice è pronto, sfornatelo, mettetelo sul piatto da portata e tenetelo in caldo.
Raccogliete, filtrandolo, in un pentolino il succo di cottura del dentice, fatelo bollire a fuoco vivo. Fuori dal fuoco stemperate la salsa con un filo d'olio crudo.
Bagnate il pesce con questa salsa e servite subito.

robi ha detto...

Orata al cartoccio con frutti di mare
mi piace!
1 voti

Ingredienti
Per 6 persone

1 orata da 1,2 kg
400 g di vongole veraci
400 g di cozze
18 gamberi sgusciati
1 spicchio di aglio
1 scalogno, tritato
200 g di polpa di pomodoro fresco
1 cucchiaino di timo
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
100 ml di vino bianco secco
6 cucchiai di olio extravergine di olivasale e pepe
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Secondi piatti e Contorni della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Sauvignon
Procedimento
Mescolate il pomodoro tagliato a cubetti con lo scalogno. Aggiungete il timo e condite con 3 cucchiai di olio. Fate marinare per almeno un ora in frigorifero.
Lavate e pulite bene i frutti di mare. Metteteli poi in una pentola capiente, aggiungete l'aglio, un pizzico di sale, un po' di pepe, il prezzemolo tritato, il vino e fateli aprire a fuoco alto. Togliete i molluschi dalle loro valve e filtrate, tenendola da parte, la loro acqua di cottura.
Pulite, lavate e asciugate l'orata e disponetela su un foglio di alluminio. Salatela e pepatela sia dentro che fuori e farcitela con metà dei frutti di mare, dei gamberi e dei pomodori. Disponete intorno i molluschi, i gamberi ed i pomodori rimasti. Condite con l'olio rimasto e versate 100 ml dell'acqua di cottura dei frutti di mare. Chiudete quindi il cartoccio, facendo in maniera che circoli abbastanza aria al suo interno, e cuocete il pesce per 40 minuti circa nel forno a 190 gradi. Servite subito.

robi ha detto...

Insalata di Capodanno
Questa insalata va preparata all'ultimo momento per evitare l'ossidazione dei carciofi

mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

4 cespi di radicchio di Treviso lavati e asciugati
4 carciofi, lavati e privati dei gambi e delle foglie esterne più dure
scaglie di parmigiano
salsa vinaigrette al limoneInoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Secondi piatti e Contorni della Vigilia di Natale »Ricette di Capodanno : Ricette di Secondi Piatti e Contorni di Capodanno »Procedimento
Tagliate la cima dei carciofi e, dopo averli tagliati a metà, usando un coltellino appuntito, rimuovete la barba e le spine interne. Metteteli poi a bagno in acqua fredda acidulata con del succo di limone. Al momento di servire, toglieteli dall'acqua, asciugateli bene e tagliateli a fettine molto sottili. In una insalatiera mettete i carciofi, il radicchio, le scaglie di parmigianoe condite il tutto con la salsa vinaigrette.

robi ha detto...

Insalata mista con avocado
mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

2 cespi di radicchio
2 mazzetti di rucola
1 avocado maturo tagliato a rondelle
1 scatola di palmitos
olio extravergine d'oliva q.b.1 cucchiaino succo di limone
sale e pepe q.b.
germogli alfa alfa
erba cipollina
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Secondi piatti e Contorni della Vigilia di Natale »Ricette di piatti freddi "No Fuoco" : Ricette di insalate "No fuoco" »Procedimento
Lavate bene le insalate e accomodatele in una insalatiera, prima il radicchio e poi la rucola, seguite dall'avocado e dai palmitos tagliati per il lungo. Conditela con l'olio mescolato con il succo di limone, col sale e col pepe. Decorate con germogli alfa alfa e dell' erba cipollina.

robi ha detto...

Arance gratinate
Si accompagnano benissimo a delle fette di Panettone o Pandoro.

mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

le arance:
6 arance
Cointreau
la crema pasticcera:
1/2 litro di latte
150 g zucchero
45 g farina
4 tuorli
1 noce di burro
2 cucchiai di Cointreau
Inoltre...
Ricette delle Feste 2009 : Le ricette della Vigilia vegetariane »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Dolci della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Il Mio Malvasia Dolce 2007 della cantina Camillo DonatiProcedimento
Sbucciate le arance e tagliatele a fette non sottili, disponetele in una pirofila e spruzzatele con il Cointreau. Fatele macerare in frigorfero per qualche ora. Preparate la crema pasticcera mettendo in un pentolino i tuorli e lo zucchero e, fuori dal fuoco, montateli bene col frullino elettrico. Devono risultare molto cremosi e non si deve sentire più la granulosità dello zucchero. Versate la farina a pioggia, incorporate poco alla volta il latte bollente e la buccia di limone. A questo punto mettete il pentolino sul fuoco molto basso e fate cuocere, mescolando sempre, fino a quando la crema non si sarà addensata. È molto importante non fare bollire la salsa. È pronta quando non scivola dal cucchiaio di legno rimanendo come attaccata. Toglietela dal fuoco, aggiungete una noce di burro e due cucchiai di Cointreau date una bella mescolata ed estraete la buccia del limone.
Fatela intiepidire e versatele sulla arance che avrete tolto dal frigorifero e fatela gratinare in forno fino a quando la crema risulterà dorata.

robi ha detto...

Budino natalizio
Christmas pudding
Il Christmas Pudding (si pronuncia krissmas puddin) viene preparato almeno quattro settimana prima di Natale in modo che il suo sapore possa maturare. Alcuni addirittura lo preparano da un anno all'altro!
Si possono comperare già pronti ed in Italia li potete trovare nei negozi specializzati in cibo inglese oppure nelle salumerie più ricercate. In questo caso dovete seguire le istruzioni della confezione. In Inghilterra si usa nascondere delle monete sul fondo, prima di portarlo in tavola: è di buon augurio per chi le trova

mi piace!
Ingredienti
ci serve:
200 g di margarina
350 g di uvetta secca di Corinto
200 g di uvetta sultanina
200 g di uvetta passa
50 g di canditi misti
25 g di mandorle tritate
175 g di farina
2 cucchiaini da thè di spezie miste in polvere(chiodi di garofano, cannella, zenzero)
1 cucchiaino da thè di noce moscata in polvere
175 g di briciole di pane fresco (pane al latte, senza crosta)
700 g di zucchero di canna
2 uova grosse sbattute
la buccia ed il succo di 1 limone
1 cucchiaio di melassa
4 cucchiai di latte
2 cucchiai di brandy per flambare
...ricordiamoci:
1 stampo da budino dalla capacità di 1 litro
della carta oleata
agrifoglio per decorare
Inoltre...
Ricette di Natale : Ricette di Dolci di Natale »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Dolci della Vigilia di Natale »Burro al Brandy »Ci piace con...
Porto Ruby
Procedimento
il giorno prima
Imburrate lo stampo da budino con abbondante burro ed a parte anche un foglio doppio di carta oleata che vi servirà poi da coperchio per il pudding.
In una ciotola grande mescolate tutti gli ingredienti con un cucchiao di legno per circa 5 minuti fino ad ottenere un composto omogeneo e riempite con questo la forma imburrata. Pareggiate la superficie che deve rimanere al disotto del bordo per circa 2,5 cm e coprite con il doppio foglio di carta oleata (la parte imburrata rivolta verso l'interno) ben ripiegato tutt'intorno al bordo e legato con dello spago da cucina. Mettete il Pudding in una pentola e aggiungete dell'acqua calda in modo che ricopra la forma per 1/3. Coprite col coperchio e fate cuocere a fuoco bassa per circa 6 ore non dimenticando di aggiungere sempre l'acqua calda che mano a mano evapora. Trascorso questo tempo, toglietelo dall'acqua e fate raffreddare. Sostituite poi il coperchio di carta oleata con un altro che legherete come il precedente. Conservate il pudding in un luogo fresco e aereato.

la mattina di Natale
Riscaldatelo per circa 2 o 3 ore con lo stesso metodo che avete usato per la prima cottura, ricordandovi di sostituire di tanto in tanto l'acqua che evapora.
Quando è ben caldo, rovesciatelo sul piatto di portata, decorate con l'agrifoglio, versate sulla cima un cucchiaio di brandy riscaldato in un pentolino e flambate (infiammate) a tavola.
Servite accompagnato dal Burro al Brandy.

robi ha detto...

Budino natalizio
Christmas pudding
Il Christmas Pudding (si pronuncia krissmas puddin) viene preparato almeno quattro settimana prima di Natale in modo che il suo sapore possa maturare. Alcuni addirittura lo preparano da un anno all'altro!
Si possono comperare già pronti ed in Italia li potete trovare nei negozi specializzati in cibo inglese oppure nelle salumerie più ricercate. In questo caso dovete seguire le istruzioni della confezione. In Inghilterra si usa nascondere delle monete sul fondo, prima di portarlo in tavola: è di buon augurio per chi le trova

mi piace!
Ingredienti
ci serve:
200 g di margarina
350 g di uvetta secca di Corinto
200 g di uvetta sultanina
200 g di uvetta passa
50 g di canditi misti
25 g di mandorle tritate
175 g di farina
2 cucchiaini da thè di spezie miste in polvere(chiodi di garofano, cannella, zenzero)
1 cucchiaino da thè di noce moscata in polvere
175 g di briciole di pane fresco (pane al latte, senza crosta)
700 g di zucchero di canna
2 uova grosse sbattute
la buccia ed il succo di 1 limone
1 cucchiaio di melassa
4 cucchiai di latte
2 cucchiai di brandy per flambare
...ricordiamoci:
1 stampo da budino dalla capacità di 1 litro
della carta oleata
agrifoglio per decorare
Inoltre...
Ricette di Natale : Ricette di Dolci di Natale »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Dolci della Vigilia di Natale »Burro al Brandy »Ci piace con...
Porto Ruby
Procedimento
il giorno prima
Imburrate lo stampo da budino con abbondante burro ed a parte anche un foglio doppio di carta oleata che vi servirà poi da coperchio per il pudding.
In una ciotola grande mescolate tutti gli ingredienti con un cucchiao di legno per circa 5 minuti fino ad ottenere un composto omogeneo e riempite con questo la forma imburrata. Pareggiate la superficie che deve rimanere al disotto del bordo per circa 2,5 cm e coprite con il doppio foglio di carta oleata (la parte imburrata rivolta verso l'interno) ben ripiegato tutt'intorno al bordo e legato con dello spago da cucina. Mettete il Pudding in una pentola e aggiungete dell'acqua calda in modo che ricopra la forma per 1/3. Coprite col coperchio e fate cuocere a fuoco bassa per circa 6 ore non dimenticando di aggiungere sempre l'acqua calda che mano a mano evapora. Trascorso questo tempo, toglietelo dall'acqua e fate raffreddare. Sostituite poi il coperchio di carta oleata con un altro che legherete come il precedente. Conservate il pudding in un luogo fresco e aereato.

la mattina di Natale
Riscaldatelo per circa 2 o 3 ore con lo stesso metodo che avete usato per la prima cottura, ricordandovi di sostituire di tanto in tanto l'acqua che evapora.
Quando è ben caldo, rovesciatelo sul piatto di portata, decorate con l'agrifoglio, versate sulla cima un cucchiaio di brandy riscaldato in un pentolino e flambate (infiammate) a tavola.
Servite accompagnato dal Burro al Brandy.

robi ha detto...

Coppa della Vigilia
mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

ci serve:
6 fette di panettone
marmellata di lamponi
1 barattolo di pesche sciroppate
150 g di noccioline
12 amarene sciroppate
6 cucchiai di sherry o spremuta di arancio
per la crema pasticcera:
2 tuorli
500 ml di latte
100 g di zucchero
1 cucchiaio di farina
la buccia di un limone
per decorare:
croccante
6 amarene sciroppate
Inoltre...
Panettone e Pandoro : come riutilizzarli »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Dolci della Vigilia di Natale »Procedimento
Preparate per prima cosa la crema pasticciera mettendo in un pentolino i tuorli e lo zucchero e, fuori dal fuoco, montateli bene col frullino elettrico. Devono risultare molto cremosi e non si deve sentire più la granulosità dello zucchero. Versate la farina a pioggia, incorporate poco alla volta il latte bollente e la buccia di limone. A questo punto mettete il pentolino sul fuoco molto basso e fate cuocere, mescolando sempre, fino a quando la crema non si sarà addensata. E' molto importante non fare bollire la salsa. E' pronta quando non scivola dal cucchiaio di legno rimanendo come attaccata. Toglietela dal fuoco ricordandovi di togliere la buccia del limone.
Spezzettate le fette di panettone e coprite con questi pezzi il fondo di una bella coppa di vetro e irrorate con lo sherry o la spremuta di arancio in modo che il panettone venga bagnato bene. Sistematevi sopra la marmellata, le pesche sgocciolate e a pezzetti, le noccioline americane, le amarene ed infine la crema pasticciera.
Coprite con la pellicola trasparente e fate raffreddare in frigo. Prima di mandare a tavola, decorate con le amarene e il croccante tritato grossolanamente.
Al posto di un unica ciotola potete suddividere questo dessert in singole coppe.

robi ha detto...

Gelato alla menta
mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

6 uova separate
6 cucchiai di zucchero
500 ml di panna
1/2 bicchiere di sciroppo alla menta
100 g di cioccolato amaro
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Dolci della Vigilia di Natale »Menu per il matrimonio : Matrimonio: il menu »Salsa di cioccolato »Gelato : morbidissimo »Macchie di gelato : »Procedimento
Con l'aiuto del frullino elettrico, montate i tuorli delle uova con lo zucchero fino a quando sono diventate belle cremose e aggiungete la menta amalgamando bene il tutto. Montate a neve ben ferma gli albumi e la panna e incorporateli, con l'aiuto di un cucchiaio di metallo, alla crema di menta mescolando con delicatezza. Versate questa crema in uno stampo di metallo a forma di cupola dalla capienza di 1,5 litri e mettete nel freezer per almeno 24 ore. Al momento di servire, inumidite le pareti della forma con una spugnetta che avrete bagnato con acqua calda e strizzato bene. Così il gelato si staccherà facilmente dal contenitore. Rovesciatelo sul piatto di portata e decorate cospargendo con del cioccolato amaro grattugiato accompagnato da una ottima salsa di cioccolat

robi ha detto...

Monte Bianco di Meta
costo: euro 8.60
mi piace!
Ingredienti
750 g di marrons glacés sbriciolati
1 bicchiere di latte
2 cucchiai di cacao amaro
250 g di panna da montare
1 bustina di zucchero vanigliato
Inoltre...
Ricette con castagne e marroni : Castagne: Dolci e conserve di castagne »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Dolci della Vigilia di Natale »Ricette di Natale : Ricette di Dolci di Natale »Ci piace con...
Porto Tawny
Procedimento
Sbriciolate le castagne finemente fino a ridurle a poltiglia, mescolatele al latte e al cacao amaro e quando il tutto è ben amalgamato passatelo nello schiacciapatate. Raccogliete i vermicelli su un piatto di portata. A parte montate la panna e con essa ricoprite i vermicelli. Spolverizzate il tutto con lo zucchero vanigliato e servite.

robi ha detto...

Le Ricette di Mangiare Bene
Salse
Antipasti
Pasta
Riso
Altri primi
Carne
Pesce
Uova
Contorni
Dolci e dessert
A base di frutta
Biscotti, Dolcetti vari
Budini, Mousse, Soufllè, Spume
Cake, Crostate, Pani dolci
Crepes
Dolci di cioccolato
Gelati, Granite, Sorbetti, Semifreddi
Conserve
Drink
Spuntini
Accademia del Fornello
Grandi Cuochi
Le Marinate
Birra, Vino and Co.
I Menu di Marina
Salute e Benessere
Mangiarebene Segnala
Home Le Ricette di Mangiare BeneDolci e dessertCake, Crostate, Pani dolciPanettone sorpresa
mi piace!
Ingredienti
ci serve:
1 Panettone da 2 kg
750 ml di panna da montare
3 cucchiai di zucchero a velo
350 g di marrons glacés a piccoli pezzi
12 mandorle zuccherate a pezzetti
12 datteri spezzettati
12 violette candite
12 petali di rosa candite
per decorare:
agrifoglio
rametti di pino
bacche dorate
Inoltre...
Ricette di Natale : Ricette di Dolci di Natale »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Dolci della Vigilia di Natale »Procedimento
Tagliate la base del panettone in modo da ottenere una fetta dello spessore di circa 3 cm. che conserverete intatta. Con l'aiuto di un coltello svuotate il panettone della mollica (potete mangiarla il mattino seguente alla prima colazione) lasciando però tutt'intorno un bordo di circa 2 cm. Montate bene la panna che deve risultare soda, aggiungete lo zucchero e tutti gli altri ingredienti che amalgamerete con delicatezza. Riempite il panettone con questo composto e richiudete appoggiandolo di nuovo sulla sua base. Al momento di servire decorate il suo centro con dell' agrifoglio e rametti di pino intercalati da bacche dorate.

robi ha detto...

Pavlova al mango e melograno
Potete preparare la meringa con 3 giorni di anticipo e conservarla avvolta in carta alluminio.
Il giorno prima potete tagliare il mango a cubetti e sgranare i melograno. Lo stesso giorno, all' ultimo momento, montate la panna e montate la Pavlova

mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

3 albumi
150 g di zucchero
1 cucchiaino abbondante di maizena
2 cucchiaini di aceto di vino
200 ml di panna montata
ancora 1 cucchiaio di zucchero
3 manghi
chicchi di un melograno
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Dolci della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Passito di Pantelleria
Procedimento
Preriscaldate il forno a 150 gradi e foderate una placca con della carta oleata da forno al cui centro avrete disegnato un cerchio del diametro di 26 cm circa. Con il frullino elettrico montate gli albumi a neve ben ferma, unite la metà dello zucchero e continuate a montare. Aggiungete il resto dello zucchero, la maizena e, poco alla volta, l’aceto. Continuate a sbattere fino a quando il miscuglio sarà diventato spesso e lucente. A questo punto versate la meringa sulla placca, e con l’aiuto di una spatola, stendetela bene sul cerchio disegnato alzando il bordo esterno in modo tale che il centro sia più basso di 2 dita. Praticamente deve avere la forma di un cestino senza manico. Fate cuocere al centro del forno per un ora e mezza e, trascorso questo tempo, estraetela dal forno e capovolgetela su una gratella, togliete la carta e fate raffreddare.
Al momento di servire mettete la meringa su di un piatto da portata e riempite il suo incavo ed i bordi con la panna montata assieme allo zucchero, ricoprite con il mango a cubetti ed i chicchi di melograno.

robi ha detto...

Sorbetto di ribes
mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

200 g di bacche di ribes
3 grosse arance spremute
la buccia di un arancio
1 limone spremuto
900 g di zucchero
800 ml d'acqua
1 bustina di vanillina
2 albumi montati a neve
1 cucchiaio di Cointreau
Inoltre...
Ricette di gelati di frutta : Granite e sorbetti di frutta »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Dolci della Vigilia di Natale »Gelati, Granite e sorbetti : raffreddarli velocemente »Macchie di gelato : »Procedimento
Mettete in una casseruola lo zucchero, l' acqua e la vanillina. Mescolate bene e fate sciogliere lo zucchero a fuoco molto basso e, quando si è ben sciolto, alzate la fiamma e fate bollire fino a quando lo sciroppo si è ridotto della metà del suo volume iniziale. Togliete dal fuoco e fate raffreddare.
Scaldate ora il ribes nel succo di arancio per almeno 10 minuti e poi passate il tutto al mixer. Unite ora la purea ottenuta allo sciroppo di zucchero e alla buccia dell' arancio finemente grattuggiata. Mettete nel congelatore e fate raffreddare per circa un ora. Dopodichè aggiungete con delicatezza gli albumi montati a neve ben ferma, il Cointreau ed il succo di limone. Rimettete nel freezer e durante il tempo di congelamento, frullate il composto due o tre volte in modo che rimanga omogeneo. Prima di servirlo, lasciate fuori dal freezer per circa 10 minuti e presentatelo in coppette individuali.

robi ha detto...

Sorbetto di zenzero
mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

300 ml di acqua
300 g di zucchero
1/2 litro di succo di carota
il succo e la buccia grattugiata di 2 lime
zenzero fresco
1 albume d'uovo
Inoltre...
Ricette di gelati di frutta : Granite e sorbetti di frutta »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Dolci della Vigilia di Natale »Lingue di gatto »Gelati, Granite e sorbetti : raffreddarli velocemente »Macchie di gelato : »Procedimento
Fate sciogliere lo zucchero nell'acqua a fuoco moderato. Quando si è ben sciolto aggiungete il succo di carota, il succo e la buccia finemente grattata dei 2 lime e circa 5 cm di radice di zenzero finemente tritata. Mescolate bene, togliete dal fuoco e, quando tiepido, fate raffreddare in frigorifero per almeno 2 ore.
Versate il composto ottenuto in una forma di metallo che metterete in freezer a congelare. Durante il tempo di congelamento, circa 3 ore, mescolate bene alla fine di ogni ora. L'ultima volta, aggiungete, amalgamandolo con delicatezza, il bianco d'uovo mescolato a neve ben ferma. Rimettete in freezer e fate congelare per almeno 3 ore.
Trasferite il sorbetto nel frigorifero mezz'ora prima di portarlo a tavola.
Per servire, versate in coppe di vetro e accompagnatelo con lingue di gatto.

robi ha detto...

Torta della Vigilia
Davvero squisita! E' un po' lunga da fare ma non è difficile.
Potete prepararla con largo anticipo perchè si conserva in frigorifero per almeno 2 settimane ricoperta con del foglio d'alluminio.

mi piace!
Ingredienti
la torta:
250 g patate
200 g zucchero
125 g nocciole tritate finemente
75 g farina
1 bustina di lievito
50 g uva sultanina fatta macerare in 4 cl di rhum
25 g maizena
4 uova
sale, un pizzico
la buccia grattugiata di un' arancia
50 g arancia candita tritata
burro
pangrattato
la buccia grattugiata di mezzo limone
la glassa:
250 gr di zucchero a velo
2 albumi
un cucchiaino di succo di limone
Inoltre...
Ricette delle Feste 2009 : Le ricette della Vigilia »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Dolci della Vigilia di Natale »Ci piace con...
Asti De Miranda Metodo Classico 2006 della cantina ContrattoProcedimento
Lessate le patate, passatele nello schiacciapatate e lasciatele riposare in un luogo fresco per 24 ore dentro una terrina.
Passate le 24 ore, montate le uova con lo zucchero, un pizzico di sale e la buccia grattugiata del limone; quando saranno
gonfie, aggiungete la farina, la fecola, la buccia d’arancia
grattugiata, il lievito, le nocciole tritate e le patate schiaciate. Impastate velocemente ed infine, unite l’uva passa e l’arancia candita. Ungete col burro una teglia di circa 26 cm, cospargetela di pangrattato e versateci dentro l'impasto appena preparato.
Mettere in forno a 200°per circa 40/50 minuti. La torta è pronta quando inserendo uno stecchino, viene fuori asciutto.
Ultimata la cottura, sfornatela e fatela riposare 10 minuti prima di capovolgerla su una gratella.
Preparate la glassa mescolando bene tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto liscio e cremoso; se necessario, aggiungete ancora un poco di zucchero a velo. Versatela sulla torta ancora calda, spalmatela delicatamente, fatela asciugare e trasferitela sul piatto da portata. Decorate con dell' agrifoglio o un altra decorazione natalizia.

robi ha detto...

Torta mimosa
E' un ottimo dolce molto poco conosciuto al Nord

mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

4 uova
70 g burro a temperatura ambiente
350 g di farina
50 g di fecola di patate
4 cucchiai di latte
200 g di zucchero a velo
1 bustina di lievito in polvere
crema inglese fatta con 6 tuorli
350 ml di panna montata con 3 cucchiai zucchero al velo
1 scatola da 500 g di ananas
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Dolci della Vigilia di Natale »Crema all'inglese »Procedimento
per la pasta
Accendete il forno a 180 gradi e imburrate, spenellandola col burro fuso, una tortiera dal diametro di circa 20 cm, inzuccheratela e poi infarinatela. Con l'aiuto del frullino elettrico montate bene il burro con 150 g di zucchero fino a quando hanno raggiunto un colore quasi bianco, aggiungete i tuorli ed il latte. Aggiungete poi la farina, la fecola, il lievito e per ultimi gli albumi montati a neve ben ferma. Amalgamate con delicatezza e versate il composto nella tortiera. Cuocere per circa 35-40 minuti fino a quando la torta sarà bella gonfia e dorata. Fatela raffreddare, appoggiandola su una gratella. Trasferitila ora sul piatto da portata che avrete foderato con due pezzi di carta da forno sovrapposti in corrispondenza della metà del piatto. Questo è un piccolo trucco che vi permette di decorare la torta senza sporcare il piatto.




Farcitura e decorazione della torta
Con un coltello dalla lama lunga (va bene quello per il salmone affumicato) tagliate orizzontalmente la parte superiore della torta in modo da togliere la parte dorata. Si tratterà dunque di una fetta rotonda e molto sottile che potete mangiarvi subito! Con l'aiuto di un coltello più piccolo svuotate la torta della sua mollica lasciando però tutt'intorno e alla base un bordo di circa 2 cm. Tagliate ora la mollica estratta in piccoli cubetti e con delicatezza sfregateli nei palmi delle vostre mani in modo da dare loro una forma tonda, appunto di mimosa, che terrete da parte. Bagnate molto bene con lo sciroppo di ananas il fondo ed i lati della torta facendo in modo che sia ben inzuppata. Mescolate la crema inglese che avrete raffreddato, tenendo da parte 4 cucchiai, assieme alla panna ed aggiungete per ultimi l'ananas a piccoli pezzetti. Riempite l'incavo con questa farcia e decorate la superficie con quasi tutte le palline/ mimose. Spalmate per ultimi i fianchi della torta con la crema inglese facendovi poi aderire le mimose rimaste. Tenetela in frigorifero fino al momento di portarla a tavola e non dimenticatevi di sfilare la carta oleata!

robi ha detto...

Torta mimosa
E' un ottimo dolce molto poco conosciuto al Nord

mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

4 uova
70 g burro a temperatura ambiente
350 g di farina
50 g di fecola di patate
4 cucchiai di latte
200 g di zucchero a velo
1 bustina di lievito in polvere
crema inglese fatta con 6 tuorli
350 ml di panna montata con 3 cucchiai zucchero al velo
1 scatola da 500 g di ananas
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Dolci della Vigilia di Natale »Crema all'inglese »Procedimento
per la pasta
Accendete il forno a 180 gradi e imburrate, spenellandola col burro fuso, una tortiera dal diametro di circa 20 cm, inzuccheratela e poi infarinatela. Con l'aiuto del frullino elettrico montate bene il burro con 150 g di zucchero fino a quando hanno raggiunto un colore quasi bianco, aggiungete i tuorli ed il latte. Aggiungete poi la farina, la fecola, il lievito e per ultimi gli albumi montati a neve ben ferma. Amalgamate con delicatezza e versate il composto nella tortiera. Cuocere per circa 35-40 minuti fino a quando la torta sarà bella gonfia e dorata. Fatela raffreddare, appoggiandola su una gratella. Trasferitila ora sul piatto da portata che avrete foderato con due pezzi di carta da forno sovrapposti in corrispondenza della metà del piatto. Questo è un piccolo trucco che vi permette di decorare la torta senza sporcare il piatto.




Farcitura e decorazione della torta
Con un coltello dalla lama lunga (va bene quello per il salmone affumicato) tagliate orizzontalmente la parte superiore della torta in modo da togliere la parte dorata. Si tratterà dunque di una fetta rotonda e molto sottile che potete mangiarvi subito! Con l'aiuto di un coltello più piccolo svuotate la torta della sua mollica lasciando però tutt'intorno e alla base un bordo di circa 2 cm. Tagliate ora la mollica estratta in piccoli cubetti e con delicatezza sfregateli nei palmi delle vostre mani in modo da dare loro una forma tonda, appunto di mimosa, che terrete da parte. Bagnate molto bene con lo sciroppo di ananas il fondo ed i lati della torta facendo in modo che sia ben inzuppata. Mescolate la crema inglese che avrete raffreddato, tenendo da parte 4 cucchiai, assieme alla panna ed aggiungete per ultimi l'ananas a piccoli pezzetti. Riempite l'incavo con questa farcia e decorate la superficie con quasi tutte le palline/ mimose. Spalmate per ultimi i fianchi della torta con la crema inglese facendovi poi aderire le mimose rimaste. Tenetela in frigorifero fino al momento di portarla a tavola e non dimenticatevi di sfilare la carta oleata!

robi ha detto...

Torta di cioccolato della Vigilia
Facile da fare, si conserva in frigorifero per qualche giorno avvolto in pellicola trasparente,

mi piace!
Ingredienti
Per 6 persone

3 uova sbattute
140 ml d’acqua
lato al 60% di cacao
140 gr di burro
25 gr di farina
150 g di zucchero
zucchero a velo per decorare
Inoltre...
Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Dolci della Vigilia di Natale »Procedimento
In una casseruola, scaldate a fuoco medio lo zucchero e l’acqua mescolando continuamente in modo che lo zucchero si sciolga bene.
Quando lo zucchero è ben sciolto, alzate la fiamma e, non appena si alza il bollore toglietelo subito dal fuoco.
Fuori dal fuoco aggiungete il cioccolato a pezzetti e amalgamate bene fino a quando il cioccolato si è fuso completamente.
Aggiungete poi il burro a pezzetti e incorporatelo al cioccolato fuso.
Fatelo intiepidire, aggiungete le uova sbattute e per ultima la farina.
Mescolate bene l’impasto con l'aiuto della frusta e versatelo nello stampo precedentemente imburrato di circa 24 cm. Infornate nel forno già portato alla temperatura di 180° e fate cuocere per circa mezzora a bagnomaria (mettete sul fondo del forno una pirofila con dell'acqua caldissima: si formerà così del vapore che darà alla vostra torta la giusta consistenza).
Trascorso questo tempo, sfornatelo e fatelo raffreddare prima di sformarlo sul piatto.
Conservate la torta in frigorifero fino al momento di portarla a tavola e, prima di servirla, spolverateci sopra lo zucchero a velo e decoratela come più vi piace, per esempio con delle foglioline di agrifoglio o dei kikingeri

robi ha detto...

Zuppa inglese con il suo gelato
mi piace!
Ingredienti
Per 4 persone

per il gelato:
2 savoiardi
1 dl di alchermes
2 dl di latte
2 rossi d’uovo
80 g di zucchero
30 g di cioccolato fondente
per la crema:
1/2 l di latte
40 g di farina
4 uova
4 savoiardi
4 cucchiai di alchermes
130 g di zucchero
100 g di cioccolato fondente
per la spuma:
120 g di bianco d’uovo
160 g di zucchero
3 dl di panna
10 g di cioccolato fondente
Inoltre...
L'estate di MangiareBene : Ricette per l'estate dei Grandi Chef »Ricette della Vigilia di Natale : Ricette di Dolci della Vigilia di Natale »Procedimento
Per la spuma
Montare la panna, unirla delicatamente agli albumi montati a neve con lo zucchero e il cioccolato grattugiato finemente. Con la spuma ottenuta foderare il fondo e le pareti di stampini individuali; mettere in freezer per almeno 3 ore.
Per il gelato
Portare ad ebollizione il latte, sbattere lo zucchero con i rossi d’uovo e versarvi il latte continuando a mescolare, cuocere senza far bollire per alcuni minuti. Lasciar raffreddare e mantecare nella gelatiera. Togliere dalla gelatiera, unirvi il cioccolato tagliato a pezzetti, i savoiardi imbevuti nell’alchermes e sbriciolati, amalgamare e conservare in freezer.
Per la crema
Sbattere lo zucchero con i rossi d’uovo, aggiungere la farina e il latte bollente poco per volta. Cuocere per una decina di minuti mescolando con un cucchiaio di legno. Versare in una casseruola 1/4 della crema, aggiungere il cioccolato sminuzzato, amalgamare e far raffreddare entrambe le creme.
Appoggiare sul piatto la spuma tolta dagli stampi, sistemarvi dentro un savoiardo imbevuto nell’alchermes, un poco di crema al cioccolato e un poco di crema pasticcera, posizionare una pallina di gelato e decorare con cioccolato e savoiardi grattugiati.

robi ha detto...

Santo Natale
angela maiolino Dicembre 25th, 2008

Ben venuto Natale

festa dell’amore,

ben venuto nella povera

e nella ricca casa

e per chi pace spera

dentro al cuore,

ben venuto

per chi non ha un lavoro

perché son loro

a credere in te

o Bambinello…

sperando in un domani

ancor più bello.

Nascesti nudo, non pizzi

non ricami,

donasti a noi amore

a piene mani…

nulla chiedesti in cambio

o mio Signore…

e pure sei padrone

di tutto il creato

ben venuto per i bimbi

e i vecchierelli,

che possiedono appena

miseri mantelli…

non giocattoli, non futili

regali… ma nei loro cuori

amore per il domani.

Nei loro occhi

c’è scritto un nome,

il tuo nome Santo

ben venuto Natale

in tutto il mondo.





questo e per augurarti un buon natale e un felice anno nuovo a te e tutta la tua famiglia ed i tuoi studi + il tuo sito che sia tiutto piu migliore.

robi ha detto...

Mettere a cuocere la pasta in abbondante acqua salata, e nel frattempo preparare il sughetto.
Sbucciare e tritare fine la cipolla. Mettere la cipolla in una cassaruola con l'olio e far soffriggere
per qualche minuto, aggiungere il rhum e la panna , far scaldare per due minuti poi
aggiungere la crescenza e far amalgamare bene.



Scolare la pasta e farla mantecare in padella. Servire ben caldi.


per te rory buon apetito.

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
robi ha detto...

Trota salmonata all'arancia


Ingrediente principale della ricetta
La Trota

« Le sue RicetteDifficoltà: Bassa
Cottura: 30 min
Preparazione: 20 min
Dosi per 2 persone


Questo delicato e raffinato secondo piatto, può essere consumato, dato il suo originale accostamento con l’arancia, in un’occasione particolare come un anniversario, o per San Valentino.
E’ un modo un po’ diverso per cucinare la trota salmonata, generalmente considerata un pesce non molto raffinato; con questa ricetta pero', il risultato sarà una pietanza gustosa e particolare, dall’effetto visivo molto elegante ed accattivante.

Ingredienti
Arance
1
Burro
1 grossa noce
Olio
extravergine d'oliva q.b.
Panna
liquida 3-4 cucchiai
Pepe
q.b.
Prezzemolo
tritato 1 cucchiaio
Trota
salmonata 1 da 800 gr circa


Togliete le viscere alla trota, lavatela, asciugatela e mettete al suo interno una grossa noce di burro e del prezzemolo tritato. Prendete poi una pirofila, oliatela ed adagiatevi sopra la trota, salatela, pepatela e mettetela a cuocere in forno a 180° per circa mezz'ora ; durante la cottura dovrete di tanto in tanto muovere la pirofila per staccare il pesce dal fondo(senza però toccarlo) e irrorarlo con il liquido di cottura sprigionato.
Quando mancheranno 5 minuti, versate sul pesce il succo di un’arancia e fate terminare la cottura in forno; sfornate poi la trota e adagiatela su di un piatto da portata.
Versate poi nel fondo di cottura la panna e mescolate; aggiustate di sale e mettete il tutto a cuocere a fuoco bassissimo affinché il sughetto si scaldi bene, dopodichè versatelo sulla trota e servite immediatamente.



■ Consiglio

Se volete, potete guarnire il piatto da portata di questa pietanza con un’arancia, privando il frutto della sua buccia e della membrana bianca, e tagliandola a fettine sottili che dividerete ulteriormente a metà e disporrete lungo tutto il margine del piatto. Potete inoltre ricavare dalla buccia del frutto, usando l’apposito attrezzo chiamato rigalimoni o zesteur, dei filamenti molto aromatici e visivamente molto eleganti, da disporre sopra il pesce come ornamento.



■ Curiosita'


La trota salmonata deve il suo nome al colore particolarmente rosato delle sue carni, che ricordano appunto quelle del salmone; il colore rosato dipende da quello di cui la trota si ciba, in particolar modo crostacei o farine di essi, e negli allevamenti, si dà molta importanza alla sua dieta proprio per ottenere questa particolare colorazione.

robi ha detto...

300gr di riso (in alternativa risotto avanzato) | 4 uova | 40gr di parmigiano grattugiato | 50gr di mozzarella | farina q.b. | pangrattato q.b. | burro q.b. | 1lt di olio di semi di arachide | sale q.b.


LA PREPARAZIONE:


1.In mancanza di risotto avanzato, lessare il riso in acqua salata e passarlo in padella con una noce di burro. Far raffreddare, quindi unire 2 uova sbattute con un pizzico di sale, il parmigiano, il prosciutto e la mozzarella a cubetti.

--------------------------------------------------------------------------------

2.Mescolare e ricavare, aiutandosi con un cucchiaio, delle polpettine della misura desiderata, purché siano ben compatte.

--------------------------------------------------------------------------------

3.Passare le palline nella farina, quindi nelle restanti uova sbattute e infine nel pangrattato.

--------------------------------------------------------------------------------

4.Attendere 10 minuti circa (in modo che la panatura aderisca bene al riso), quindi friggere in olio ben caldo per 10 minuti.
buon apetito sono i suppli '.

robi ha detto...

Cotechino con lenticchie
Aggiungi al mio ricettario 4 Commenti Categoria: Feste e ricorrenze - Capodanno

Difficoltà:
BassaCottura:
60 minPreparazione:
5 minDosi per:
4 personeCosto:
BassoIl cotechino con le lenticchie è un piatto tipico del menù delle feste natalizie ed in particolar modo della notte di capodanno quando si pensa che mangiare un pezzetto di cotechino prima della mezzanotte, sia di buon augurio per l’anno nuovo.

Tanto per chiarire le idee di voi lettori, iniziamo col dire che il cotechino è una cosa completamente diversa dallo zampone: infatti, nonostante sia un insaccato di maiale identico allo zampone per il contenuto, il cotechino è insaccato nelle budella del maiale mentre lo zampone, come dice la parola stessa, nella zampa.

Per quanto riguarda la sue origini, possiamo dire che il cotechino nasce come piatto povero che mangiavano i contadini abitualmente con le zuppe di legumi ed il minestrone.
Prodotto tipico dell’Emiliana Modena, il cotechino era anticamente preparato solo ed esclusivamente dai “lardaroli" ed i "salsicciari”, gli ex “beccai”, che si riunirono in corporazione autonoma solo a partire dal 1547.
In realtà, però, la prima citazione riguardo al cotechino viene fatta solo duecento anni dopo, nel 1745, in un calmiere e la prima ricetta appare l’anno dopo.
L’importanza che ha assunto il cotechino ai giorni nostri, la si deve però al grande padre della cucina italiana Pellegrino Artusi che, nella sua immensa opera, “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”, parla del famoso “cotechino fasciato”.



Ingredienti
Burro
30 g
Carne di suino
cotechino 1
Cipolle
1
Lenticchie
300 g
Olio
d'oliva 4 cucchiai
Sedano
2 costole


Ogni giorno una NUOVA ricetta nella tua email? Iscriviti GRATUITAMENTE !
E-Mail: La Settimanale Una Ricetta al Giorno!
Tutte le ricette di GialloZafferano sul tuo iPhone!■ Preparazione


La prima cosa da fare è mettere il cotechino a cuocere il una pentola piena d’acqua, seguite le istruzioni riportate sulla confezione se utilizzate un cotechino precotto.
Per quanto riguarda le lenticchie, è sempre consigliabile lasciarle in ammollo per un paio di ore in una ciotola di acqua, cambiandola un paio di volte, in modo che risultino morbide.
Tritate finemente in un mixer (1) il sedano, la cipolla e l'aglio; ponete il trito ottenuto in una pentola antiaderente con l'olio e il burro (2) e fate imbiondire qualche minuto. Regaolate di sale e pepe a piacere
Aggiungete le lenticchie (3) e fate cuocere a fiamma viva un paio di minuti;


aggiungete il brodo un poco alla volta (4-5) e coprite con un coperchio; fate cuocere a fuoco medio fino a che le lenticchie saranno tenere ma non sfatte, circa 40 minuti; aggiungete altro brodo un poco per volta se dovessero asciugare troppo, dovranno risultare morbide ma senza liquido di cottura (6)


Una volta che anche il cotechino sarà pronto, prelevatelo dalla confezione del sottovuoto (7) e tagliatelo a fette spesse circa 1cm (8).
Prelevate le lenticchie cotte e disponetele su un piatto da portata, adagiate sulle lenticchie le fette di cotechino e servite il tutto ben caldo. (9)



■ Consiglio



Il consiglio principale che vogliamo darvi, è quello di non cuocere troppo il cotechino, altrimenti finirà per diventare duro e scuro, immangiabile.
Altro consiglio: secondo la tradizione di Modena, il vero cotechino andrebbe servito con la purea di patate, quindi, se volete attenervi alla ricetta preparate un bel secondo piatto con contorno di purea.

robi ha detto...

Sono originarie dell'Asia sudoccidentale, ma si diffusero rapidamente in tutto il bacino del Mediterraneo diventando un alimento base delle popolazioni greche e romane (il nome derivererebbe dalla famiglia dei Lentuli).
Le lenticchie sono piccoli discoidi di diversi colori: marrone-verdastro, rossastro, bruno e nero.
Contrariamente a quanto avviene per altri legumi, come ad esempio i piselli, le lenticchie non si trovano fresche sul mercato, ma soltanto secche oppure in scatola. Le lenticchie infatti vengono fatte essiccare direttamente sulla pianta, ed è solo in questa forma che vengono commercializzate.
Lenticchie in scatola
Sono lenticchie bollite, con o senza sale e con o senza l'aggiunta di erbe aromatiche.
Le lenticchie sottoposte a inscatolamento sono in genere delle lenticchie della varietà verde-marrone, di grandi dimensioni, e dal costo molto ridotto.
Lenticchie secche
Mentre per quanto riguarda le lenticchie in scatola non c'è poi una grande varietà di tipologie a disposizione del consumatore, è possibile invece una scelta nel caso delle lenticchie secche da cuocere.
Queste le principali varietà a disposizione sul mercato:



Il tipo normale
Le lenticchie più diffuse sono quelle di dimensioni più grandi, di colore verde-marrone. Spesso si tratta di un prodotto d'importazione, e sono vendute ad un prezzo molto basso.
Sono saporite, ma talvolta se troppo cotte tendono a separare una buccia dura ed una polpa un po' troppo morbida.



Le rinomate
Spesso si trovano in vendita piccoli sacchetti di lenticchie, sempre piuttosto care, di cui viene indicata la denominazione d'origine.
Sono lenticchie più gustose, spesso di piccole dimensioni.
Tra le tipologie più note, da ricordare la lenticchia di Castelluccio, che ha meritato il marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta) da parte dell'Unione Europea.



Le piccole
Sebbene non rinomate come quelle della categoria precedente, spesso le lenticchie di piccole dimensioni risultano di migliore qualità e più saporite rispetto alle lenticchie normali.
Non a caso il prezzo è generalmente più alto.



Le rosse
C'è chi pensa che siano una varietà orientale. In realtà le lenticchie rosse sono decorticate, ossia prive della buccia.
Per questo motivo richiedono tempi di cottura più brevi e risultano di più facile digestione.
Essendo rotto il seme, non ha più senso effettuare l'ammollo.
E' preferibile che le lenticchie siano dell'ultimo raccolto, e che non siano troppo vecchie, altrimenti tendono ad avere una buccia troppo dura.
Le lenticchie sono inoltre tra i legumi di più facile digestione.

robi ha detto...

Pollo alla cacciatora
Aggiungi al mio ricettario 37 Commenti Categoria: Sapori d'Italia - Toscana

Difficoltà:
BassaCottura:
60 minPreparazione:
20 minDosi per:
4 personeCosto:
Basso
Il pollo alla cacciatora è un secondo piatto tipico della tradizione toscana, molto conosciuto e apprezzato nel nostro paese, soprattutto nelle regioni del nord Italia.
Questa ricetta è davvero semplice da preparare e molto gustosa grazie alla presenza di ingredienti saporiti, come la cipolla, il pomodoro, e del vino rosso che esaltano il sapore del pollo.

Le origini di questa ricetta, ancora una volta sono da ricercarsi tra la povera gente che utilizzava ciò che aveva a disposizione per potersi nutrire. Per questo motivo, il pollo (e maggiormente la gallina), che veniva allevato dai contadini, diventava nei giorni di festa, un lauto pasto arricchito con le verdure dell'orto e il sapore del vino rosso appena aperto.

Ingredienti
Aglio
1 spicchio
Carote
2
Cipolle
1
Olio
1/2 bicchiere
Pepe
una spolverata
Pollo
1
Pomodori
pelati 400 g
Prezzemolo
tritato 1 ciuffo
Rosmarino
1 rametto
Sedano
3 gambi
Vino
rosso 1 bicchiere


Ogni giorno una NUOVA ricetta nella tua email? Iscriviti GRATUITAMENTE !
E-Mail: La Settimanale Una Ricetta al Giorno!
Tutte le ricette di GialloZafferano sul tuo iPhone!■ Preparazione
Iniziate la preparazione della ricetta pulendo il vostro pollo e tagliandolo a pezzi (1), lasciando la pelle che darà più sapore alla ricetta. Scaldate l'olio in una padella antiaderente e fate rosolare i pezzi di pollo da tutte e due le parti per circa 10 minuti finchè saranno dorati (2). A questo punto, aggiungete la cipolla tritata finemete e l'aglio (3),




il sedano e le carote tritate (3), un pizzico di sale, il pepe ed il rosmarino lasciando soffriggere il tutto per almeno altri 5 minuti. Quando tutto sarà ben colorito, versate sul pollo il vino rosso (5) e lasciatelo evaporare. Aggiungete quindi i pomodori (6), coprite con un coperchio e lasciate cuocere il tutto a fiamma moderata (7) per almeno 30 minuti (o fino a che il pollo sarà ben cotto e morbido) durante i quali, se il pollo dovesse asciugarsi, aggiungerete un mestolo d'acqua calda o di brodo.


Una volta cotto, aggiungete una manciata di prezzemolo tritato (8) e servite ben caldo (9) con un contorno di polenta o purea di patate.



■ Consiglio

La stessa ricetta può essere eseguita per preparare un ottimo coniglio alla cacciatora, seguendo le nostre indicazioni. Volendo, potete aggiungete al vostro pollo alla cacciatora, un rametto di timo ed un pò di noce moscata per dargli un tocco di sapore in più. Quando fate rosolare il pollo, per rendere più leggera la preparazione, potete togliere dalla padella il grasso fuoriuscito dalla pelle.


Senza dubbio le patate al forno sono uno dei modi più comuni per preparare le patate nonchè uno dei contorni più semplici e più apprezzati.
Quando ho voglia di qualcosa di buono e leggero mi faccio le patate al forno e questa è la mia ricetta per farle venire morbide dentro e croccanti all’esterno, inoltre con il trucchetto di lasciare le patate per un pò in acqua e sale prima della cottura, non si rischia di far attaccare le patate durante la cottura.

Ingredienti:
1 kg di Patate ,
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva,
2 rametti di Rosmarino,
Peperoncino, Sale

Procedimento:
Sbucciare, lavare e tagliare le patate a quadrettini e metterle in una ciotola con l’acqua e sale per una decina di minuti.
In questo modo le patate non si attaccano tra di loro nella cottura e iniziano già a salarsi



Nel frattempo mettere nella teglia da forno qualche cucchiaio di olio d’oliva, peperoncino e rosmarino.



scolare le patate e aggiungerle nella teglia, girarle bene nell’olio.



Infornare le patate in forno già caldo a 180 gradi per 30/40 minuti o finchè non siano dorate o croccanti come piacciono a me



pollo alla cacciatora e patate al forno buon apetito a tutti.

robi ha detto...

Pollo alla cacciatora
Aggiungi al mio ricettario 37 Commenti Categoria: Sapori d'Italia - Toscana

Difficoltà:
BassaCottura:
60 minPreparazione:
20 minDosi per:
4 personeCosto:
Basso
Il pollo alla cacciatora è un secondo piatto tipico della tradizione toscana, molto conosciuto e apprezzato nel nostro paese, soprattutto nelle regioni del nord Italia.
Questa ricetta è davvero semplice da preparare e molto gustosa grazie alla presenza di ingredienti saporiti, come la cipolla, il pomodoro, e del vino rosso che esaltano il sapore del pollo.

Le origini di questa ricetta, ancora una volta sono da ricercarsi tra la povera gente che utilizzava ciò che aveva a disposizione per potersi nutrire. Per questo motivo, il pollo (e maggiormente la gallina), che veniva allevato dai contadini, diventava nei giorni di festa, un lauto pasto arricchito con le verdure dell'orto e il sapore del vino rosso appena aperto.

Ingredienti
Aglio
1 spicchio
Carote
2
Cipolle
1
Olio
1/2 bicchiere
Pepe
una spolverata
Pollo
1
Pomodori
pelati 400 g
Prezzemolo
tritato 1 ciuffo
Rosmarino
1 rametto
Sedano
3 gambi
Vino
rosso 1 bicchiere


Ogni giorno una NUOVA ricetta nella tua email? Iscriviti GRATUITAMENTE !
E-Mail: La Settimanale Una Ricetta al Giorno!
Tutte le ricette di GialloZafferano sul tuo iPhone!■ Preparazione
Iniziate la preparazione della ricetta pulendo il vostro pollo e tagliandolo a pezzi (1), lasciando la pelle che darà più sapore alla ricetta. Scaldate l'olio in una padella antiaderente e fate rosolare i pezzi di pollo da tutte e due le parti per circa 10 minuti finchè saranno dorati (2). A questo punto, aggiungete la cipolla tritata finemete e l'aglio (3),




il sedano e le carote tritate (3), un pizzico di sale, il pepe ed il rosmarino lasciando soffriggere il tutto per almeno altri 5 minuti. Quando tutto sarà ben colorito, versate sul pollo il vino rosso (5) e lasciatelo evaporare. Aggiungete quindi i pomodori (6), coprite con un coperchio e lasciate cuocere il tutto a fiamma moderata (7) per almeno 30 minuti (o fino a che il pollo sarà ben cotto e morbido) durante i quali, se il pollo dovesse asciugarsi, aggiungerete un mestolo d'acqua calda o di brodo.


Una volta cotto, aggiungete una manciata di prezzemolo tritato (8) e servite ben caldo (9) con un contorno di polenta o purea di patate.



■ Consiglio

La stessa ricetta può essere eseguita per preparare un ottimo coniglio alla cacciatora, seguendo le nostre indicazioni. Volendo, potete aggiungete al vostro pollo alla cacciatora, un rametto di timo ed un pò di noce moscata per dargli un tocco di sapore in più. Quando fate rosolare il pollo, per rendere più leggera la preparazione, potete togliere dalla padella il grasso fuoriuscito dalla pelle.


Senza dubbio le patate al forno sono uno dei modi più comuni per preparare le patate nonchè uno dei contorni più semplici e più apprezzati.
Quando ho voglia di qualcosa di buono e leggero mi faccio le patate al forno e questa è la mia ricetta per farle venire morbide dentro e croccanti all’esterno, inoltre con il trucchetto di lasciare le patate per un pò in acqua e sale prima della cottura, non si rischia di far attaccare le patate durante la cottura.

Ingredienti:
1 kg di Patate ,
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva,
2 rametti di Rosmarino,
Peperoncino, Sale

Procedimento:
Sbucciare, lavare e tagliare le patate a quadrettini e metterle in una ciotola con l’acqua e sale per una decina di minuti.
In questo modo le patate non si attaccano tra di loro nella cottura e iniziano già a salarsi



Nel frattempo mettere nella teglia da forno qualche cucchiaio di olio d’oliva, peperoncino e rosmarino.



scolare le patate e aggiungerle nella teglia, girarle bene nell’olio.



Infornare le patate in forno già caldo a 180 gradi per 30/40 minuti o finchè non siano dorate o croccanti come piacciono a me



pollo alla cacciatora e patate al forno buon apetito a tutti.

robi ha detto...

dolce con caffe' e mascarpone

Ingredienti : 200gr mascarpone-100gr savoiardi-50gr amaretti-50gr zucchero-4tuorli-3tazzine caffe'-2bicchieri cognac-frutta candita

Istruzioni :
Sbattere i tuorli con lo zucchero e addizionare il mascarpone. Dividere il composto in due parti. A una parte unire una tazzina di caffe' freddo zuccherato,e meta' degli amaretti sbriciolati e all'altra meta' il cognac e i restanti amaretti sbriciolati. Foderare una coppa con i savoiardi inzuppati nel rimanente caffe'. Spalmare sulla meta' dei biscotti il composto al caffe' e sull'altra meta' quello al cognac. Mettere il dolce in frigo per circa 3ore, decorare con frutta candita

fatelo ora per le feste questo dolce e' ottimo .

mirco ha detto...

TORTA CANNELLA E PERE

Simile alla torta cannella e mele postata più su, unica variabile le pere al posto delle mele (a vostro piacere) e questa volta l'aggiunta di gocce di cioccolato.

250 grammi di farina
180 grammi circa di zucchero
cannella
1 pera (se grande, se è piccola mettetene una e mezza)
250 ml circa di latte
mezzo bicchiere scarso d'olio
mezzo bicchiere scarso di acqua
gocce di cioccolato
1 busta di lievito per dolci

Come al solito non uso le uova.

Sbucciate le pere, dividetele in 4 e fatele a pezzetti (in modo da mescolarle bene con l'impasto, altrimenti potete farle a fette ed infilarle nell'impasto una volta versato nella tortiera), mettetele in una ciotola aggiungendo un cucchiaio di zucchero ed una spolverata di cannella e mescolate il tutto.
A parte unite lo zucchero con la farina dando una prima mescolata, aggiungete l'olio e l'acqua (io sono abituato ad usare mezzo bicchiere d'acqua e di olio, ma si possono sostituire direttamente con il latte), amalgamate bene iniziando a versare anche il latte, tanto quanto basta per avere un composto cremoso, non troppo duro e non troppo liquido.
Ora spolverate con la cannella a vostro piacere, mescolate ancora bene in modo che la spezia si distribuisca uniformemente, versate le gocce di cioccolato, in base a quante ne volete nell'impasto ed infine aggiungete il lievito.
Ora versate i pezzi di pera, girate grossolanamente l'impasto con un cucchiaio di legno, versate in uno stampo e mettete al forno, preriscaldato a 180 gradi, per 50 minuti circa.
Se invece avete deciso di usare le pere a fette, una volta versato l'impasto affogatvi l'impasto in modo che, crescendo, le fette rimangano all'interno.
Non usate troppe pere perchè altrimenti, com'è successo a me, alla prova stuzzicadenti per verificare la cottura, sembrerà sempre crudo perchè le pere rilasciando il succo rallentano la cottura dell'impasto intorno.
Io l'ho fatto cuocere 1 ora e mezza alla fine, poi l'ho sfornato convinto che non fosse cotto, invece dentro era cotto, fuori è venuto gommoso per la troppa cottura ma non bruciato.
Comunque il risultato finale è stato soddisfacente.
Buon appetito.

maya ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
maya ha detto...

Ragazze questa è la ricetta per le sfinci di San Martino, fatele sono buonissimeeeeee:

Ingredienti:
gr 500 farina 00
gr 350 patate bollite
gr 100 zucchero
1 uovo
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito vanigliato
gr 25 lievito di birra
latte q.b.
2 cucchiai di liquore dolce a piacere( Marsala, Millefiori, Mandarinetto.......)

PREPARAZIONE:
Passare con lo schiaccia patate le patate.
Amalgamare alle patate tutti gli altri ingredienti, con il lievito di birra sciolto in un po di latte, fino a creare una bella pastella molle.
Far lievitare per 2 ore.
Mettere una grossa pentola piena d'olio ( almeno 1 litro e mezzo ), sul fuoco.

Non appena l'olio è caldissimo ( ve ne accorgerete non appena buttate un pizzico di pastella e subito torna a galla friggendo ), con l'aiuto di 2 cucchiai prendere piccole quantità di impasto, come una noce, e buttare nel'olio bollente.
Si creeranno delle frittelle irreglari, con tante punte ma simpatiche!
Far asciugare un po su carta assorbente e rotolare le palline in zucchero e cannella o se preferite immergetele nel miele.
Vi metto una foto di come dovrebbero essere...
http://i54.tinypic.com/2lntpl.jpg

Buona abbuffata a tutti kisssssssss..

marcy ha detto...

TORTA DI MELE CON PANNA DA CUCINA....SEMBRA STRANO MA PROVARE PER CREDERE...OLTRE AD ESSERE BUONISSIMA è FACILE E VELOCE!PROVATELA!!!

Ingredienti

200 gr di farina
150 gr di zucchero
2 uova
1 confezione di panna da cucina da 200 ml
1 bustina di lievito
4 cucchiai di olio di oliva o di semi
2 mele golden
la scorza di mezzo limone grattuggiata

Procedimento

Sbattere le uova con lo zucchero e aggiungere l'olio
incorporare la panna e la buccia del limone
aggiungere il limoncello e successivamente la farina setacciata con il lievito
versare nello stampo imburrato e infarinato, disporre le mele, tagliate a fettine, a raggiera.
Cospargere di zucchero semolato, qualche fiocchetto di burro e cannella(se vi piace)
Infornare a 180°C per circa 45 minuti (fate la prova stecchino).


buon appetito!

silvy ha detto...

Torta stracciatella




Questa torta, semplicissima da fare, e secondo me davvero deliziosa. Qui un sottile strato di pasta frolla fa da contenitore ad un goloso ripieno di ricotta e cioccolato, arricchito con il profumo della vaniglia... insomma una torta davvero deliziosa.
Una nota importante: le dosi sono per una tortiera da 24 centimetri, quella piccola per capirci. La ragione è che questa torta è da mangiare molto fresca, al massimo tre giorni di conservazione, quindi per un uso familiare mi è sembrato meglio così.


Ingredienti PER una tortiera da 24 cm - 6 PERSONE
Pasta frolla 200 grammi

Per la pasta frolla
UOVA 1,FARINA 175 GRAMMI,BURRO 70 GRAMMI,ZUCCHERO 70 GRAMMI.


Per il ripieno della torta

Ricotta morbida 200 grammi,colla di pesce 2 fogli,latte 20 cc,zucchero a velo vanigliato 50 grammi, gocce di
cioccolato 50 grammi.




Preparazione: passo a passo

Preparate la pasta frolla secondo la ricetta di base: attenzione, per questa torta le dosi sono dimezzate, seguite quindi le dosi della ricetta della torta stracciatella.
Nel frattempo mettete la colla di pesce a bagno nell'acqua







fate intiepidire il latte


e sciogliete la colla di pesce : usatela, altrimenti la torta si disfa quando la tagliate!
In alternativa, se lo trovate potete usare l'agaragar, che è ottimo








accendete il forno a 180 gradi
stendete la pasta frolla, abbastanza sottile


e foderate la teglia, che avrete imburrato e infarinato








ora prepariamo il ripieno per la nostra torta stracciatella: uniamo il latte in cui abbiamo sciolto la colla di pesce alla ricotta


lo zucchero vanigliato






e mescoliamo bene il ripieno, fino a ottenere una crema omogenea... cosa che richiede circa un minuto di duro lavoro...



versate nella tortiera








e completate con le gocce di cioccolato



infornate a 180 gradi e lasciate cuocere la torta stracciatella per 25-30 minuti











ora dovete avere un pochino di pazienza: la torta stracciatella deve raffreddarsi completamente prima di essere sformata e tagliata


Una torta facile da fare e deliziosa

silvy ha detto...

500ml di latte Parzialmente Scremato UHT ben miscelato con mezzo vasetto di Yogurt Madre ed anche 50ml di PANNA liquida
direttamente in un contenitore UNICO, che sistemo in equilibrio sul tronchetto centrale della yogurtiera






: Yogurtiera adattata a Contenitore Unico.)




Il resto lo fa la Yogurtiera come già detto.

Pronto lo Yogurt, va messo in frigo a raffreddare.

Prima di essere versato nel cestello refrigerante della Gelatiera:
dolcifico un po' più del solito, sempre col dolcificante liquido
e aromatizzo con qualche goccia d'aroma di Vaniglia.

Dopo 25 minuti circa di Gelatiera con le pale in azione si forma il Gelato di Yogurt di PANNA.





: Gelatiera in azione e conseguente trasformazione dello YOGURT in GELATO.)




A questo punto divido il tutto in coppette singole (riciclate) o altri contenitori simili..

Facendo un taglio nei coperchi delle coppette posso infilare un stecco da gelato (riciclato) ed è così possibile ottenere (una volta ghiacciati nel Freezer) dei
rudimentali




Coppette Gelato e Stecco - di queste riesco a riempirne 5/sei
- 70/85 kcal circa a Coppetta -




E come già detto:
Più sta nel freezer e più si compatta
e infine ghiaccia: da Gelato/Sorbetto diventa ghiacciolo pastoso (comunque mangiabile e rinfrescante).

silvy ha detto...

Ingredienti:

1 confezione di pasta sfoglia (circa 230 gr)
250 gr di prosciutto cotto a fette
250 gr di mozzarella
200 gr di panna da cucina
100 gr di groviera
2 uova
sale, pepe

Preparazione:

Srotolate la pasta sfoglia con la sua carta da forno e foderate uno stampo. Bucherellate con i rebbi di una forchetta la pasta sfoglia. Prendete le fette di prosciutto cotto e disponetele sulla pasta.



Distribuite la mozzarella e la groviera tagliate a dadini. In una ciotola sbattete la panna con le uova, insaporite con un pizzico di sale e di pepe e versate il composto sul ripieno.




Con una forchetta ripiegate i lembi della pasta sfoglia. Infornate nel forno preriscaldato a 160-170° gradi per circa 30 minuti.

torta salata ai formaggi

silvy ha detto...

Ragù di Tacchino


Ingredienti:
• 250g di fesa di tacchino
• 1 lattina di polpa di pomodoro
• aglio
• mezza cipolla
• origano
• curry
Preparazione: Tritare la fesa completamente sgrassata, cuocere per 5 minuti con l'aglio girando spesso, aggiungere il pomodoro e cuocere coperto a fuoco basso 10-15min. Aggiungere gli aromi ed il sale 5 minuti prima di fine cottura. Si può usare come il normale ragù per condire la pasta, ma è ottimo anche come secondo piatto

mirco ha detto...

PESCE AL SALE

Ricetta facilissima e semplicissima, occorre solo un pesce ed abbondante sale grosso.
Per il pesce sono adatti un pò tutti, io ho provato il sarago e la spigola.
Prendete una teglia d'alluminio, fate uno strato di sale sul fondo alto 1 centimetro circa.
Posatevi il pesce e ricoprite completamente di sale.
Volendo si può spargere un pò d'acqua sulla superficie per far incrostare bene il sale, ma non è necessario.
Fate cuocere in forno a circa 180 gradi per una mezz'ora buona (non so esattamente il tempo, dipende anche dalla grandezza del pesce), sfornate togliete tutto il sale, pulite il pesce e servitelo con un filo d'olio o una spruzzata di limone, o entrambi se piace.
Ottimi cotti in questo modo anche gli scampi (in questo caso bastano 10-15 minuti di cottura).

silvy ha detto...

Ingredienti per la Meringa:
gr. 100 Albumi
gr. 250 Zucchero semolato

Ingredienti per la farcitura:
gr.500 Panna fresca
gr. 100 Zucchero semolato
Frutti di bosco q.b.

Procedimento per la Meringa:

Unire gli albumi allo zucchero semolato e procedere alla montatura del composto, aiutandosi con un frustino o ancora meglio con un frustino elettrico o planetaria montapanna da banco.
Dopo circa 10 minuti, vi accorgerete che la massa sarà montata a neve e si reggerà senza cadere dal mestolo o dal frustino. Se così non fosse, continuate a montare finchè il composto sarà diventato sodo, gonfio e lucido.
Dopo, con l’apposita calza da pasticceria formare un cerchio di circa 18cm di diametro su un foglio di carta da forno posto sulla teglia, questa sarà la base del marengo. Procedere con un altro cerchio della rispettiva misura, che servirà per formare il coperchio del marengo.
Infornare ad una temperatura infierore ai 100°C,(90/95°C và bene) per circa tre, quattro ore. (la meringa deve rimanere bianca, se il forno è più caldo prenderà un colole giallo e quindi potrebbe alterare i sapori).
Lasciare raffreddare e completare il marengo con la farcitura.
Montare la panna, gr 500 con 100gr di zucchero semolato e farcire insieme ai frutti di bosco, meglio se flambati in padella con un pò di zucchero, una noce di burro e alcool.

Assemblaggio del dolce:
(fondo di meringa-panna-frutti di bosco-coperchio di meringa) mettere il marengo nel congelatore per circa 2 ore e servire freddo.

DOLCE MERINGA AI FRUTTI DI BOSCO , QUESTA L HO FATTA 4 GIORNI FA E' OTTIMA.

silvy ha detto...

Rotoli di zucchine e formaggio
agosto 10, 2010 | By Grazia In Antipasti |

Per 4 persone:

4 zucchine
250g di stracchino
250g di prosciutto cotto
1 vasetto di maionese
aceto, olio, sale e basilico
1.spuntate le zucchine e tagliatele in lunghezza;
2.mettetele in un pentolino e fatele cuocere a vapore per 3 minuti;
3.mescolate lo stracchino con il sale, l’olio e l’aceto;
4.tritate il prosciutto cotto e mescolatelo con la maionese e un po’ di basilico;
5.alternate i due composti sulle fette di zucchine;
6.arrotolatele, sistematele su un piatto da portata e tenetele in frigo fino al momento di servire.

silvy ha detto...

Rotoli di zucchine e formaggio

Per 4 persone:

4 zucchine
250g di stracchino
250g di prosciutto cotto
1 vasetto di maionese
aceto, olio, sale e basilico
1.spuntate le zucchine e tagliatele in lunghezza;
2.mettetele in un pentolino e fatele cuocere a vapore per 3 minuti;
3.mescolate lo stracchino con il sale, l’olio e l’aceto;
4.tritate il prosciutto cotto e mescolatelo con la maionese e un po’ di basilico;
5.alternate i due composti sulle fette di zucchine;
6.arrotolatele, sistematele su un piatto da portata e tenetele in frigo fino al momento di servire.

silvy ha detto...

: pomodorini per 4 persone)



8 pomodorini
200 gr di caprino
10 olive verdi
1 spicchio di aglio
1 rametto di basilico
4 cucchiai di olio
pepe bianco
sale


Preparazione


Lavate i pomodorini, asciugateli e staccate il picciolo, tagliate la calottina superiore e svuotateli dai semi e dall’acqua di vegetazione. Metteteli a testa in giù su della carta da cucina per 10 minuti in modo che perdano l’umidità.


Pulite il basilico e staccate le foglie, sbucciate l’aglio, scolate le olive dal liquido di conservazione, sciacquatele e asciugatele, poi denocciolatele e tritatele molto finemente con un robot da cucina insieme ad aglio e basilico. Lavorate il formaggio con una forchetta e amalgamatevi anche la crema di olive.


Mettete i pomodorini in un piatto da portata e distribuiteci il formaggio all’interno usando una tasca da pasticcere con la bocchetta a stella. Riempite tutti i pomodori e appoggiatevi sopra o di lato le calottine. Tenete in frigorifero fino al momento di servire.

silvy ha detto...

250 gr di farina 0
200 gr di farina manitoba
4 uova
1 tuorlo
150 ml di acqua e latte
125 gr di burro (o a metà con strutto o olio)
100 gr di parmigiano grattugiato
75 gr di pecorino romano grattugiato
150 gr di formaggio a pezzetti (groviera, emmental, parmigiano, pecorino)
1 cubetto di lievito di birra
1 cucchiaino di miele o zucchero
1 cucchiaino di pepe
1 pizzico di sale fino

Preparazione:

Inserite tutti gli ingredienti nella MdP nel seguente ordine: uova e tuorlo, burro ammorbidito, lievito di birra sciolto con un pò di latte e acqua mescolati insieme e intiepiditi, il restante latte con l’acqua sempre intiepiditi, zucchero (miele), pepe, parmigiano e pecorino grattugiati, farina e sale.

silvy ha detto...

Budino allo yogurt con cioccolato DOLCI E DESSERT

INGRANDISCI DIFFICOLTÀ:minima
PREPARAZIONE:15 minuti più il tempo di ammollo e raffreddamento
COTTURA:5 minuti
.


INGREDIENTI PER 4 PERSONE
• 500 g di yogurt
•• 6 fogli di gelatina
• 300 g di panna
• 120 g di zucchero semolato
•PREPARAZIONE
Ponete i fogli di gelatina ad ammollare in acqua fredda per 15 minuti, quindi strizzateli. Raccogliete lo yogurt, la panna e lo zucchero in una piccola casseruola e portate a ebollizione. Spegnete la fiamma e poco dopo unite i fogli di gelatina.

Lasciate raffreddare leggermente, quindi Distribuite la preparazione in 4 stampini monoporzione, lasciate raffreddare e passate in frigorifero per almeno 3 ore.

Trascorso questo tempo, immergete parzialmente gli stampini in acqua bollente per pochi attimi, sformate i dolci sui piatti individuali e servitec

watai ha detto...

spaghetti ai ricci di mare, per mirco che ancora non sa cosa si perde!!!

Ricetta superveloce, quindi da preparare mentre cuociono gli spaghetti. Fare imbiondire uno spicchio d'aglio e abbondante peperoncino in una padella antiaderente, versare i ricci e farli appassire leggermente, e saltare poi la pasta! E poi....buon appetito!!!!

E' preferibile prepararli con i ricci appena presi dal mare, ma in commercio ci sono i vasetti già pronti, anche se il sapore perde leggermente.

mirco ha detto...

FETA GRECA ALLA PIASTRA

Antipasto greco rapido, semplice e gustoso.

Occorrente:
feta greca
olio
origano
carta stagnola

Prendete un foglio di carta stagnola, mettete al centro la feta (dopo averla fatta scolare per bene dalla sua acqua), cospargetela con un filo d'olio (ne occorre veramente poco) ed un pizzico di origano.
Chiudete la stagnola in modo da creare un cartoccio che impedisca la fuoriuscita dell'olio e del succo del formaggio.
Mettete una bistecchiera sul fuoco, quando sarà ben calda metteteci il cartoccio e fatelo cuocere 2 minuti per lato circa (deve scaldarsi ma non sciogliersi).
Una volta cotta, mettete il cartoccio in un piatto, apritelo e buon appetito.

mirco ha detto...

FIORI DI ZUCCA ALLA FETA

Sono i classici fiori di zucca, ma al posto della mozzarella si usa la feta per riempirli.
Pulite i fiori di zucca, riempiteli con un'alice ed un pò di feta (una strisciolina oppure tritatela con una forchetta ed aggiungete un pò del trito ottenuto).
Preparate la pastella per la frittura in base ai vostri gusti ed ai vostri usi (io la preparo con acqua minerale fredda e farina, o birra fredda e farina). Impastellate i fiori e versateli in una padella nella quale avrete fatto scaldare abbondante olio per friggere, o direttamente nella friggitrice se l'avete.

mirco ha detto...

INSALATA GRECA

Ingredienti:

insalata a piacere (se vi piace anche un pò di rughetta)
pomodori a pezzi
cetrioli a fette
cipolla tritata (meglio se a fette grandi, così si può scansare se non si gradisce)
olive
una confezione di feta
sale, olio e aceto

Dopo aver logicamente lavato tutti gli ingredienti, e tagliato i pomodori, cetrioli e cipolle, potete:
o mescolare tutti gli ingredienti, escluso le olive e la feta, metterli in un'insalatiera, posare al centro la feta ed intorno le olive;
oppure, come servita nei ristoranti greci, fare diversi strati, sotto le cipolle, poi i cetrioli, i pomodori, l'insalata ed infine la feta con le olive intorno (che rende bene anche dal punto di vista estetico).
Si serve scondita ed ognuno la condisce a suo piacere.
Se si prepara avendo ospiti, consiglio di non mettere la feta intera ma di farla a pezzettini o cubetti e metterla al centro dell'insalata.

mirco ha detto...

LA FETA

Piccole informazioni sulla feta.
E' un formaggio tipico greco, dall'impasto compatto ma che si sbriciola facilmente (non saprei rapportarlo a qualche formaggio italiano). Quindi non si può spalmare e messa nella pasta non si scioglie facilmente.
Da tenere presente soprattutto il sapore: la feta è prodotta con latte di pecora e di capra, mescolate in differenti proporzioni, che variano da produttore a produttore.
Se ne possono trovare tipi con il 20% di latte di capra ed 80% di pecora e viceversa. Quindi, logicamente, dov'è maggiore la presenza del latte di pecora la feta avrà un sapore più delicato, mentre se è maggiore la quantità di latte di capra si avrà un sapore più forte e deciso (io preferisco questa combinazione).
é venduta solitamente in confezioni dai 150 grammi in su, con all'interno 1 o 2 fette di feta.

silvy ha detto...

Parmigiana di melanzane










Difficoltà:
Media
Cottura:
60 min
Preparazione:
15 min
Dosi per:
6 persone
Costo:
Medio















Ingredienti
Aglio
2 spicchi
Basilico
qualche foglia
Caciocavallo
300 g
Cipolle
1/2
Melanzane
1,5 kg
Olio
d' oliva 1 dl
Parmigiano Reggiano
150 g
Pomodori
passata 2 bottiglie da 700 ml l'una
Sale
grosso 100 g
Sale
fino q.b.





■ Preparazione



Per preparare la parmigiana di melanzane per prima cosa dovete preparare il sugo di pomodoro ponendo in un tegame la cipolla e l'aglio tritati ,assieme a 4 cucchiai di oliva">olio di oliva (1). Fate soffriggere per qualche minuto, poi aggiungete la passata (2) e lasciate bollire fino all'addensamento del sugo (3); in ultimo, aggiungete il sale e delle foglie di basilico spezzettate con le dita, quindi spegnete il fuoco .



Spuntate le melanzane (4) , lavatele e tagliatele a fette di circa 1 centimetro di spessore per il verso della lunghezza (5).
Mettetele ora, in una ciotola (o scolapasta), grande abbastanza per contenerle tutte, disponetele a strati e cospargete ogni strato di sale grosso (6).
Lasciate risposare le vostre melanzane per almeno 1 ora, in modo che possano espellere una buona parte del liquido amarognolo che le caratterizza .



Trascorso il tempo necessario, toglietele dalla ciotola, sciacquatele sotto l'acqua corrente (7) e asciugatele per bene (8).
Preparate quindi, una padella con un po' d'olio, friggeteci le melanzane (9) finchè saranno dorate su tutti e due i lati e lasciatele asciugare su un foglio di carta assorbente (10).



Ungete una pirofila (11), cospargete il fondo con un po' di sugo (12) e iniziate a disporre un primo strato di melanzane che devono essere sistemate una di fianco all'altra senza sovrapporle (13).



Versate un po' di salsa sulle melanzane (14), stendendola uniformemente, e cospargete con un po' di Parmigiano Reggiano (15).



Tagliate a fettine il caciocavallo e distribuitene qualche fetta sulla salsa lasciandole un po' distanziate l'una dall'altra (16).
Ora preparare il secondo strato, disponendo le melanzane in senso opposto a quello precedente (17)(se prima le avete disposte verticalmente, ora disponetele orizzontalmente) e continuate ricoprendole di sugo (18), poi di parmigiano e infine di fettine di caciocavallo (19), fino all'esaurimento degli ingredienti.



Ricordatevi che l'ultimo strato deve essere di solo pomodoro (20) e parmigiano grattugiato (21).
Mettete la parmigiana di melanzane in forno a 200° per 40 minuti finchè il pomodoro non presenterà la caratteristica "crosticina"dorata.
Potete servire la vostra parmigiana di melanzane sia ben calda, appena tirata fuori dal forno, che a temperatura ambiente...è ottima lo stesso, anche fredda!


Scappa dalla Stanza
Il blog italiano

Di

scappa dalla stanza,avventure on line gratis,punta e clicca, puzzle , tante soluzioni e trucchi per i giochi




Per colpa di qualcuno non sarà più inviare commenti senza essere registrati. Per sapere come registrarvi cliccate il link di seguito
REGISTRAZIONE